Site Logo
martedì 11 agosto 2020

L'Afonia

Nelle letture, Cayce descrive fra le varie cause dell’afonia ferite sulla colonna vertebrale,
scarse eliminazioni e cause psicologiche, e sostiene che a volte il disturbo comprende tossine
nella circolazione generale, e colpisce anche la circolazione linfatica, emuntoria ed epatica.
Egli ricorda che il corpo ha la capacità di funzionare in modo normale:
“Quindi somministreremmo quelle attività che porterebbero una reazione normale in
tutte queste parti, stimolandole ad agire a partire dal corpo stesso, piuttosto che rendere il
corpo dipendente da rifornimenti che prelevano parti del sistema per produrre attività in
altre parti, o piuttosto che il sistema riceva degli elementi o che vengano fornite delle reazioni
chimiche senza suscitare l’attività del sistema stesso per una condizione più normale.” (1968-
3)
Generalmente le letture raccomandano una terapia che miri a correggere quelle
condizioni che potrebbero produrre un disturbo nei centri di coordinazione tra i tre sistemi
nervosi.
Dapprima la terapia dovrebbe far ripulire il sistema specialmente nella circolazione
epatica, e dove il problema è principalmente quello delle eliminazioni, le letture
raccomandano impacchi con olio di ricino e con il sale inglese, e inoltre l’idroterapia e clisteri.
Cayce prescrisse anche manipolazioni osteopatiche e neuropatiche, in media due o tre
serie di queste. Suggerì una buona dieta generale, eccetto nei casi di eliminazioni
problematiche, per i quali prescrisse soprattutto dei succhi di agrumi.
Per i casi in cui c’era un alto grado di tensione nervosa con una “condizione tesa dei
centri nervosi” (12-1) la seguente medicazione (in pillole) doveva essere usata ogni sera prima
della manipolazione neuropatica:
muriato di ammonia, 30 grani
canfora di gomma, 20 grani
solfato di morfina, 2 grani
Inoltre suggerì di leggere il 30mo capitolo di Deuteronomio e il 14mo, 15mo, 16mo e 17mo
capitolo di Giovanni. “Meditate tutti i giorni sull’uso della voce, della mente e delle azioni
come aiuti materiali, mentali e spirituali per gli altri.” (12-1)
A questo aggiunse che sarebbe stato positivo stare molto all’aria aperta e vicino alla
natura.

Da: Physician’s Reference Notebook, William A.McGarey, A.R.E. Press

Disclaimer: Il contenuto di questa sezione è soltanto informazione e non dovrebbe essere considerato come guida
all’auto-diagnosi o all’auto-trattamento. Per ogni problema medico consultate un medico.
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza