Site Logo
sabato 14 dicembre 2019
  • » Atlantide
  • » Atlantide
  • » Il Rinascimento della Scienza e della Tecnologia di Atlantide

Il Rinascimento della Scienza e della Tecnologia di Atlantide

di David McMillin
Se siamo testimoni di una reincarnazione/un rinascimento dell’influen
za di Atlantide predetta da Edgar Cayce, forse i nostri progressi attuali
nell’uso dei laser nella medicina e nell’industria, il “raggio della morte” di
Guerre Stellari per distruggere i razzi nemici in volo, e il fascino che hanno su
di noi gli aerei anti gravitazionali sono solamente dei riflessi di quella civiltà
estinta.
Senza dubbio le letture di Cayce sulla tecnologia di Atlantide sono
estremamente attraenti per gli individui magnetizzati dagli avanzamenti
stupefacenti della fisica teorica moderna - progressi che rendono sempre più
difficile distinguere fra scienza e finzione.
Durante la decade degli anni ’20 Edgar Cayce diede molte letture per
uomini d’affari e imprenditori con un forte interesse per la scienza e la
tecnologia innovative di gusto marcatamente atlantideo. La serie speciale di
letture su Atlantide e le letture sulle vite passate che discutono questa civiltà
avanzata forniscono dettagli supplementari sulla scienza e la tecnologia
altamente sviluppate che ricordano fortemente la nostra cultura
materialistica, ad alta tecnologia. Apparentemente gli abitanti di Atlantide
fecero uso di varie applicazioni ad energia esotica, comprese la tecnologia a
cristalli e le macchine volanti, che utilizzavano le forze misteriose “nascoste”
della natura.
Uno degli individui chiave a cercare il consiglio di Cayce durante gli
anni ’20 era un uomo d’affari e imprenditore dell’Ohio di nome Tim Brown.
Brown era membro dell’Association of National Investigators, Inc.
l’organizzazione per esplorare le capacità psichiche di Cayce prima della
fondazione dell’A.R.E. Aveva ricevuto aiuto per un problema d’udito mediante
un semplice apparecchio consistente di due pezzi di acciaio (immersi in acqua
fredda) con fili e piastre collegati che venivano applicati al corpo. Brown
riconobbe il potenziale commerciale di questo tipo di apparecchio e richiese
una serie di letture sul modo di fabbricarlo e distribuirlo come prodotto
commerciale. Venne chiamato apparecchio “radio-attivo” ed è ancora
disponibile come prodotto commerciale (www.baar.com). Malgrado il suo
nome problematico (che negli anni è stato cambiato varie volte),
l’apparecchio “radio-attivo” non usa l’energia nucleare tossica connessa con
gli impianti e le armi nucleari moderni. L’apparecchio usa invece energie
“vibratorie” sottili che assomigliano alle onde radio che vengono emesse dal
corpo.
Una lettura lo chiamò apparecchio “radionico”. La radionica è un
campo di tecnologia ad energia sottile che originò dalla ricerca del dr. Albert
Abrams durante la fine del XIX secolo. E’ un metodo di diagnosi e trattamento
a distanza, basato sugli schemi energetici dell’individuo ammalato. Diverse
letture di Cayce discussero ed esplicitamente approvarono le tecnologie
“radioniche” ed “eteroniche” che venivano sviluppate in
quell’epoca.
Il Motore a Moto Perpetuo
Oltre agli apparecchi per la medicina energetica, Brown
venne anche coinvolto nella ricerca e nella sperimentazione di un
“motore a moto perpetuo”, un’invenzione intesa a fornire una fonte d’energia
efficiente e praticamente illimitata. Si diedero numerose letture sugli aspetti
teorici e tecnici del dispositivo che forniscono una visione affascinante dei
funzionamenti delle forze universali. Le letture date per migliorare la
progettazione del motore insistevano sul fatto che il dispositivo poteva essere
regolato per produrre quasi ogni livello desiderato di emissione d’energia.
Oltre alle sfide commerciali e tecnologiche per sviluppare questo
apparecchio, Brown cercò di comprendere la base teorica per le forze
universali da cui esso traeva la sua energia. Bisogna ricordarsi che durante
quell’epoca le teorie di Einstein sulla relatività avevano creato grande
sensazione che andò ben oltre l’establishment scientifico. Così Brown
s’interessava ai concetti di “relatività di forza” e “unità di forza” che avevano
affascinato la mente cosmica di Einstein.
Anche fra gli intellettuali si discuteva spesso della genesi della fisica
quantistica, con tutte le suo connotazioni mistiche che comprendevano le
forze elementari a livello atomico. Brown e altri soci dell’Association of
National Investigators, Inc. studiarono la letteratura scientifica
contemporanea e cercarono le opinioni di Cayce sui movimenti importanti nel
pensiero umano proposti in quell’epoca.
La Legge della Relatività della Forza
Nel 1929 Brown richiese una lettura (195-54) per
comprendere meglio la “legge della relatività della forza”
applicata al motore a moto perpetuo che il suo team di
investigatori stava sviluppando. Edgar Cayce iniziò la sua
dissertazione ammettendo che il linguaggio tecnico per
spiegare i concetti della “forza vibratoria” era inadeguato e
quindi “ci sarà la necessità di coniare altre parole, per così dire, per
esprimere ciò che si intende; perché si può dire ‘relatività della forza’ ed essa
copre una moltitudine di peccati, idee o di vera e propria forza in azione! Si
può dire gravità - e chi capisce cosa si intende?”
Certo, i fisici stanno ancora combattendo per comprendere la gravità e
stanno continuamente coniando nuovi termini nella continua lotta per capire
le forze primarie della natura. In questa lettura Cayce ricorse ad
un’espressione alchimistica (forze “nascoste”) per descrivere come poter
“imbrigliare” in un tale motore l’aspetto opposto della gravità (cioè la gravità
negativa). Tradizionalmente la gravità viene considerata una forza di
attrazione relativamente debole con cui la massa di un corpo attrae quella di
un altro. Le letture riconobbero questa caratteristica chiara della gravità, ma
andarono oltre spiegando altri aspetti misteriosi delle forze gravitazionali che
potrebbero essere usati nei dispositivi meccanici.
Quando Brown domandò se “tutto è vibratorio” Cayce rispose:
“Assolutamente corretto!” Cayce proseguì spiegando che la forza della gravità
può essere compresa meglio come “ottave” di vibrazione. La gravità può
essere imbrigliata per respingere nonché attrarre (la considerazione comune
della gravità). Nel caso del motore a moto perpetuo, l’azione reciproca fra la
forza di attrazione e di ripulsione della gravità può essere imbrigliata per il
trasporto o per la produzione di energia.
Con le limitazioni della tecnologia meccanica di quell’epoca, Brown e i
suoi soci furono incapaci di superare le sfide per far funzionare il motore a
moto perpetuo. I progressi fatti nella tecnologia ingegneristica e meccanica
hanno spinto alcuni imprenditori moderni a continuare la ricerca per
costruire un motore a moto perpetuo funzionante. I progressi nella fisica
teorica hanno inoltre messo in nuova luce le opinioni insolite di Cayce sulla
struttura alla base dell’universo e sulle sue forze vigenti.
L’Universo Oscuro e l’Etere Cosmico
Le ultime scoperte dell’astrofisica suggeriscono che
l’universo ha un lato oscuro. Questa realizzazione
sensazionale, riconosciuta da molti astronomi importanti, è
che almeno il 90% dell’universo è invisibile. Le componenti
mancanti dell’universo sono state etichettate “materia
oscura” e “energia oscura”. In questo caso “oscuro” si
riferisce semplicemente all’assenza di luce, piuttosto che a qualcosa di natura
etica o morale.
Dato che la materia oscura non irradia energia, essa non è discernibile
per mezzo degli strumenti comuni dell’osservazione astronomica. Sebbene gli
scienziati non possano vederla, molti credono che esista perché possono
osservare il suo effetto gravitazionale di attrazione che influenza grandi
entità celesti come stelle e galassie.
Nonostante il suo nome tanto simile e causa di confusione, l’energia
oscura è un fenomeno diverso che può essere misurato solo indirettamente
per mezzo del suo effetto gravitazionale peculiare che crea
una repulsione reciproca (cioè “gravità negativa”) fra oggetti normalmente
attratti l’uno dall’altro dalla gravità. Ciò vi ricorda qualcosa? Lo dovrebbe,
perché è precisamente l’effetto che Edgar Cayce descrisse a Tim Brown oltre
75 anni fa nella lettura 195-54 come la base per il motore a moto perpetuo!
Inoltre l’idea di un universo per la maggior parte oscuro assomiglia in
modo stupefacente ad una vecchissima idea chiamata “etere”. Fino a poco più
di un secolo fa, molti fisici erano convinti che l’universo fosse permeato da
una sostanza estremamente sottile chiamata etere (dal greco “aria
superiore”). Trasparente, incompressibile e continuo, l’etere era considerato
un mezzo per la propagazione della luce, molto simile al modo in cui il suono
viene trasportato attraverso liquidi, gas e materia solida. Con l’invenzione
della radio, l’etere venne reclamato come mezzo per il trasferimento di
fenomeni elettromagnetici. Un indagine condotta nel 1881 (l’esperimento di
Michelson-Morley) venne accettata dalle istituzioni scientifiche come la
confutazione della teoria dell’etere, come veniva concettualizzata a quei
tempi. Il riconoscimento di una sostanza ed energia invisibile che permea e
compenetra l’intero universo ha fatto risorgere il fantasma di un modello
simile all’etere che può essere usato per spiegare sia i fenomeni naturali sia
quelli paranormali.
Le Forze Nascoste
Una delle parallele affascinanti della materia oscura e dell’energia
oscura nelle letture di Cayce è il concetto delle forze “nascoste”. Come avviene
per la materia oscura e l’energia oscura, l’uso della parola “nascosto” in
questo contesto dà l’idea di invisibilità (in contrasto con la visibilità della luce
del giorno). Così nascosto implica anche una qualità dualistica di opposizione
che troviamo nell’elettromagnetismo (cioè, le cariche elettriche positive e
negative) o le forze contrastanti di gravità positiva e negativa.
Secondo le letture, le forze nascoste sono la base dei processi occulti e
alchimistici che possono facilmente diventare distruttivi. Diverse letture
discutono di una cultura tecnologica avanzata nell’Atlantide preistorica che
utilizzava il potere delle forze nascoste per trasporto, comunicazione e
costruzione. Inizialmente le forze nascoste venivano usate per scopi positivi.
Alla fine un uso erroneo delle forze nascoste portò a delle catastrofi che
distrussero la civiltà. Forse gli abitanti dell’antica Atlantide furono in grado di
scoprire e dominare il potere della materia oscura e dell’energia oscura. Se fu
così, la scoperta recente di questi fattori universali potrebbe essere solo
l’ultima eco dell’influenza atlantidea che ha risuonato nella nostra coscienza
collettiva nelle ultime decadi.
Per esempio, una donna di 25 anni che cercava da Cayce una lettura
sulle sue vite passate ricevette queste informazioni: “In quella prima di questa
la troviamo in quel periodo quando fu nota come Alta, in Atlantide. L’entità fu
fra quelli che erano dello sviluppo più elevato nell’applicazione materiale di
queste forze che appartengono al lato nascosto della vita, o la capacità di
applicare quella parte delle forze non usata nel presente [1928] in molti modi
per l’uso dell’uomo stesso. L’entità può guadagnare in senso materiale se si
applica alle invenzioni, o a quelle cose che hanno a che fare con l’energia, o
attraverso l’applicazione elettrica o eolica.” (2913-2) Similmente Cayce disse a
molti individui che potevano usare una messa in sintonia interiore per
richiamare alla memoria informazioni scientifiche e tecniche dalle vite
passate se facevano quella scelta - tuttavia dovevano essere sicuri che la loro
intenzione fosse stare al servizio di altri piuttosto che un interesse puramente
egoistico.
Energie Sottili
La prospettiva che stiamo vivendo in un universo consistente
principalmente di materia ed energia non rilevabili fa intravedere alcune
possibilità interessanti riguardo al concetto delle energie sottili descritte in
varie tradizioni mistiche, comprese le letture di Cayce. La più ovvia è l’uso del
termine “eterico” (come in piano eterico di coscienza, corpo eterico, ecc.).
Le letture fecero molti riferimenti all’etere, al corpo eterico e al piano
eterico. Cayce diede numerose dissertazioni psichiche sulla tecnologia
“eteronica” come p.e. la macchina eteronica sviluppata dal dr. Paul Cold per
diagnosticare e trattare le malattie. Delle registrazioni akasciche, da cui Cayce
ottenne le informazioni per alcune sue letture, si diceva che erano registrate
sull’etere universale.
Oltre al regno eterico, le letture discussero anche altri corpi di energia
sottile che operano su piani non visti (p.e. su quello astrale, cosmico,
celestiale, mentale, spirituale, ecc.). E’ implicito qui che ogni anima è
un’entità multidimensionale con corpi energetici sottili adatti per funzionare
in un universo multidimensionale.
La Teoria delle Stringhe
Il modello multidimensionale della realtà ha ricevuto una forte
spinta in avanti da un nuovo sviluppo eccitante nella fisica teorica
chiamato “teoria delle stringhe”. Gli entusiasti della teoria delle stringhe
hanno soprannominato questa ipotesi avventurosa la “teoria di tutto”. In
essenza, la teoria delle stringhe è un approccio altamente tecnico per
risolvere i misteri profondi della fisica combinando formule matematiche
complesse con l’idea piuttosto semplice che stringhe estremamente piccole
sono la base dell’universo fisico.
Precedentemente alla comparsa della teoria delle stringhe, i fisici
moderni erano stati profondamente concentrati sulla ricerca di particelle
sempre più piccole frantumando gli atomi, senza un buon modello per
comprendere di che cosa sono costituite le unità subatomiche. La risposta
sorprendente può essere: minuscole stringhe vibranti!
E’ interessante notare che la teoria delle stringhe ha alcune
rassomiglianze stupefacenti con la prospettiva di Cayce sul modo di
funzionamento dell’universo. Particolarmente degna di nota è l’enfasi su
unità, vibrazione e realtà multidimensionale.
L’Unità delle Forze
Uno dei temi più forti che attraversa tutte le letture di Cayce è quello
dell’unità. Ogni forza è un’unica forza ( oppure nel gergo religioso delle
letture - il “Signore tuo Dio è Uno”). L’unica forza che creò e conserva
l’universo è la stessa della forza vitale che scorre attraverso i centri del corpo
umano. Le letture asseriscono che “la forza nella natura che viene chiamata
elettricità è quella stessa forza che venerate come Creatrice o Dio in azione.”
(1299-1) L’essenza stessa della vita stessa è la Forza Creatrice, o Dio, che si
manifesta come vibrazione elettrica bassa.
Nelle ultime decadi il sacro graal della fisica è stata la ricerca di una
“teoria di campo unificata” che combini la forza e la precisione della
meccanica quantistica del regno subatomico con la scala cosmica delle teorie
di Einstein sulla relatività. La meta è quindi comprendere in che modo le
forze primarie della natura sono tutte solo manifestazioni diverse della stessa
unica forza. La teoria delle stringhe (nella sua più recente versione chiamata
“teoria delle superstringhe”) potrebbe forse compiere questa unificazione
elusiva delle forze.
La Vibrazione
Come già accennato, la teoria delle stringhe è basata
sulla premessa di stringhe vibranti estremamente piccole
che sono la base di tutte le manifestazioni di energia e
materia. In teoria, dalla frequenza e dalla risonanza su cui
le stringhe vibrano risultano tutte le variazioni di materia
che troviamo intorno a noi, dalle mele e le arance alle vaste galassie
turbinanti. E’ tutta la stessa roba che vibra a frequenze diverse - una musica
virtuale delle sfere.
Questo è esattamente il modo in cui Edgar Cayce descrisse la natura
della realtà fisica. A livello pratico, Cayce spiegò la salute e la malattia
all’interno del corpo umano come una questione di frequenze vibratorie. Ogni
organo del corpo vibra sulla propria frequenza specifica. Troppa energia o
troppo poca possono avere come conseguenza degli squilibri vibratori. Varie
terapie vibrazionali di medicina energetica prescritte nelle letture sono intese
a lavorare con le energie vibratorie del corpo.
La teoria delle stringhe offre un modello concettuale per capire in che
modo la vibrazione è la base per comprendere come il corpo umano e
l’universo nella sua totalità vengono creati e conservati. E’ facile vedere
perché gli entusiasti di questo approccio la chiamino una “teoria di tutto”.
La Realtà Multidimensionale
La terza rassomiglianza notevole fra la cosmologia di Cayce e la teoria
delle stringhe è il concetto della realtà multidimensionale. Certo, la fisica trad
izionale riconosce dimensioni multiple (tre dimensioni nello spazio più il
tempo).
Tuttavia la teoria delle stringhe prevede almeno 10 o 11 dimensioni. Le
sei o sette dimensioni in più sono al di là della nostra normale gamma
percettiva, ma sono essenziali per le formule matematiche elaborate che sono
le fondamenta di questo modello.
Edgar Cayce usò un simile modello multidimensionale per spiegare
come funziona il nostro universo. Cayce insistette sul fatto che il nostro
sistema solare opera in otto dimensioni. Proprio come la teoria delle stringhe,
le dimensioni in più sono invisibili ai nostri sensi orientati alle cose terrene.
Le letture di Cayce suggeriscono, tuttavia, che ogni anima ha la capacità
inerente di operare nelle dimensioni in più che corrispondono ai pianeti in
questo sistema. Apparentemente, fra le vite terrene, le anime esistono sugli
altri pianeti (soggiorni planetari o astrologici) per mezzo di corpi di energia
sottile. Gli astronauti che visitano altri pianeti nel nostro sistema solari non
saranno in grado di scoprire le anime lì presenti, a meno che non siano
equipaggiati con apparecchi forniti di sensori per l’energia sottile (oppure
siano dei grandi sensitivi!).
Il riconoscimento di Cayce che siamo entità multidimensionali che
vivono in un universo multidimensionale, che “tutto è vibrazione”, che la
gravità può essere meglio compresa come “ottave” di vibrazione, e che
esistono delle influenze gravitazionali (cioè forze “nascoste”) che possono sia
attrarre che respingere - tutto questo e molto di più nelle letture è conforme
con le più recenti teorie scientifiche. Considerando la vasta portata e l’unità
del materiale di Cayce, esso rappresenta molto di più della “teoria unificata di
campo” ricercata dagli scienziati. In realtà esso si qualifica come una teoria
unificata di conoscenze, un corpo di informazioni che si avvicina più di tutti
ad una “teoria di tutto” che al presente sia disponibile per l’umanità. Per
Edgar Cayce, tuttavia, la teoria non è mai abbastanza - nell’applicazione viene
la consapevolezza delle forze universali.
Guardando Avanti
Al momento pare che ci sia un interesse rinnovato per le idee di Cayce
sulle applicazioni di energia alternativa fra i membri dell’A.R.E. con
una coscienza simile a quella di Tim Brown e i suoi soci
nell’Association of National Investigators, Inc. Come abbiamo visto,
quando la struttura concettuale nelle letture viene posta fianco a
fianco con le ultime scoperte della fisica teorica, in effetti le letture se
la cavano piuttosto bene. Con l’arrivo e la maturazione di altre anime
di mentalità atlantidea e la crisi sempre più profonda per ciò che riguarda le
fonti di energia e l’inquinamento in cui ci troviamo, possiamo aspettarci di
vedere una fiducia maggiore nella scienza e nella tecnologia per affrontare
queste sfide. Il motore a moto perpetuo farà funzionare le case e i veicoli dei
nostri nipotini?
Potremmo anche anticipare progressi nelle tecnologie affiliate, come
l’aurascopio (per vedere il campo di energia sottile del corpo), dispositivi per
leggere le registrazioni akasciche e per comunicare con i morti - tutte cose che
sono state predette nelle letture. Anche l’uso di dispositivi medici basati sui
principi della radionica e dell’eteronica può essere accettato più ampiamente.
Mentre guardiamo avanti, sarebbe indicato considerare il principio
“per prima cosa: non nuocere”. Lavorare con le energie universali non è
implicitamente benefico. La tecnologia avanzata ha contribuito ad alcuni dei
problemi che stiamo affrontando adesso. La tecnologia avanzata ha avuto
un’influenza distruttiva ad Atlantide. E’ essenziale concentrare l’attenzione su
un ideale spirituale con rispetto per le energie che usiamo, e ciò dovrebbe
essere la base da cui partire per qualsiasi impresa in questo campo. Le letture
incoraggiano questo approccio in numerose occasioni. Le letture che
guidarono Tim Brown evidenziarono l’importanza di un approccio orientato
al servizio, basato sugli ideali, per usare scienza e tecnologia in un modo
imprenditoriale - esse possono servire come modello per ogni individuo che
voglia fare questa ricerca.
Una delle forze principali dell’approccio di Cayce è la sua vasta portata
che integra ogni cosa. Mentre invece spesso ci sembra essere un gran divario
fra teoria e pratica della fisica moderna e la realtà giornaliera della vita sulla
Terra, l’approccio di Cayce cerca di connettere i domini di scienza e tecnologia
con le esperienze più pratiche e intime della vita e della coscienza quotidiane.
Così le informazioni nelle letture possono essere un ponte fra le questioni
della realtà ultima, il significato della vita e le numerose scelte e azioni che
ognuno di noi deve fare, ogni giorno, nel nostro viaggio di ritorno alla Fonte.
_____________
Risorse
Per i lettori che volessero approfondire maggiormente le teorie
e le tecnologie sull’energia sottile ho preparato una pagina internet
online con dei link ad articoli e relazioni su questi temi. I membri
dell’A.R.E. possono accedere a queste risorse a:
www.edgarcayce.org/technology.
Da: Venture Inward, gennaio/febbraio 2007
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza