Site Logo
martedì 4 agosto 2020

L'Enfisema

L’enfisema viene classificato come una malattia polmonare ostruttiva in
cui il paziente sperimenta difficoltà nella respirazione.
Dall’unica letture sull’enfisema risulta che la terapia si basa sul concetto
che il sistema autonomo nel suo insieme deve essere equilibrato in relazione
ai polmoni. Una volta che ciò è stato raggiunto e la circolazione ai polmoni è
migliorata, il tessuto polmonare può cominciare a ricostruirsi.
Il regime terapeutico consigliato nella letture (per un caso non grave)
comprende le seguenti fasi:
Per prima cosa, una dieta leggera, facilmente digeribile con cibi
predigeriti e liquidi, e l’avvertimento di non sovraccaricare mai lo stomaco.
Una cura con una capsula al giorno per un periodo di 12 a 14 giorni,
contenente quanto segue:
1. Eucaliptolo, 1 goccia
2. Balsamo canadese, ½ goccia
3. Olio di trementina rettificato, 1 goccia
4. Benzosolo, 1 goccia
5. Eroina, 1/60simo di grano
(questo fa tre capsule per volta.)
Durante questo periodo di due settimane, la lettura consigliò un
massaggio su tutta la schiena e colonna vertebrale con una miscela in parti
uguali di olio d’oliva e mirra, tutto quello che veniva assorbito. Gli oli
dovrebbero essere miscelati subito prima dell’uso. L’olio di oliva dovrebbe
essere scaldato e la mirra aggiunta in seguito. Almeno mezza oncia dovrebbe
essere applicata ogni notte.
Seguì un secondo corso di terapia dopo il termine del primo:
1. Si suggerì una dieta vegetariana perché la carne non veniva considerata
salubre per il corpo nella sua condizione attuale.
2. Si suggerirono clisteri per la costipazione piuttosto che purganti.
3. Si consigliò l’uso della miscela di olio d’oliva e mirra per il massaggio ogni
due o tre giorni.
4. Doveva essere preparato un inalante da usarsi due volte al giorno. Questo
doveva essere posto in un vaso di almeno il doppio di volume degli
ingredienti. Alle quattro once di alcol di grano veniva aggiunto quanto segue
nell’ordine:
a. Eucaliptolo, 20 gocce
b. Creosoto rettificato, 3 gocce
c. Balsamo di abete, 5 gocce
d. Tintura composta di benzoino, 5 gocce
e. Olio rettificato di trementina, 5 gocce
f. Tolù in soluzione,30 gocce
(da essere inalato solo dopo averlo agitato)
5. Si consigliò una sostanza da assumersi 20 o 30 minuti prima dei pasti e
all’ora del ritiro serale in dosi da un cucchiaino, che avrebbe procurato -
secondo Cayce - una “forza attiva” per lo stomaco e il sistema digerente. Si
prepara come segue:
a. Si prenda mezzo gallone di acqua distillata.
b. Si aggiungano otto once di corteccia di ciliegio selvatico e lo si riduca
facendo sobbollire (non bollire) ad un litro.
c. Si aggiungano quattro once di zucchero.
d. Si riduca ancora a 11/2 pinte, quindi si aggiunga:
1. Composto di salsapariglia, ½ oncia
2. Tintura o essenza di radice di romice gialla, ¼ oncia
3. Soluzione di iodio di potassio al 10%
4. ¼ oncia di elisir di celerena: essenza di sedano
5. ½ oncia di tintura di capsico, 3 gocce (agitare prima dell’uso)
Spesso si usava alternare massaggi con manipolazioni osteopatiche. Dopo
un periodo di due a tre mesi di tale terapia potrebbe essere consigliabile
sospendere i massaggi, e poi, dopo due o tre settimane, fare una serie di
manipolazioni osteopatiche. Sarebbe inoltre consigliabile continuare
l’inalante per un lungo periodo di tempo, mentre si fa particolare attenzione
al processo di assimilazione e alle eliminazioni.
Per la debolezza veniva spesso consigliato il consumo del succo di carne di
bue.
Particolarmente nei casi in cui è presente anche l’asma, le letture
consigliavano l’assunzione di Atomidine in cicli: una goccia in mezzo
bicchiere d’acqua al risveglio, tutti i giorni per cinque giorni, poi sospendere
per due giorni. Ripetere il ciclo per due o tre mesi.
Un concetto importante nelle letture di Cayce dice che ogni terapia
dovrebbe essere data per un periodo di tempo, poi il corpo dovrebbe riposare.
E’ anche bene ricordare che pazienza coerenza e perseveranza o persistenza
sono elementi necessari da osservare da parte del paziente via via che il corpo
viene ricostruito e riportato ad un normale equilibrio.

Da: www.edgarcayce.org, “The Cayce Health Database”

Disclaimer: Il contenuto di questa sezione è soltanto informazione e non dovrebbe essere considerato come guida
all’auto-diagnosi o all’auto-trattamento. Per ogni problema medico consultate un medico.
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza