Site Logo
mercoledì 13 novembre 2019

Il Bene e il Male

IL BENE E IL MALE
Tutto proviene da un’unica fonte nel suo potere, e cio` che e` cambiato o alterato dal suo scopo e` soltanto il cambiamento nell’attivita` di quella forza che puo` essere manifestata nell’uomo. Ma con l’instaurarsi di quelle alterazioni venne il bene e cio` che e` opposto al bene (conoscere il bene) nelle manifestazioni materiali. E l’uomo, attraverso la volonta`, determina il suo sviluppo o il suo ritardo attraverso cio` che fa con cio` che vede manifestato nel mondo materiale. Questa e` una legge che e` applicabile, sia che parliamo di cose puramente materiali, mentali o spirituali...
Diventare consapevoli in un mondo materiale e` – o era – l’unico modo attraverso il quale le forze spirituali potessero diventare consapevoli della loro separazione dall’atmosfera spirituale...
Tutte le anime al principio erano uno con il Padre. La separazione o l’allontanamento porto` con se´ il male. 262-56
L’errore o la separazione comincio` prima che apparve cio` che conosciamo come la terra, i cieli; o prima che si manifesto` lo spazio. 262-115
In principio, quando la materia fu impregnata dello spirito dell’influenza creatrice, venne in essere l’Uomo...
Che la materia venne impregnata di spirito nacque dal fatto preciso che lo spirito (separato) aveva sbagliato, e soltanto attraverso l’ambiente della materia (o carne) potevano essere manifestati gli attributi della fonte del bene.
Perche´ lo spirito del male non si e` manifestato nella materia; si e` soltanto mosso per mezzo o su o attraverso la materia...
Che cosa ha separato lo spirito dalla sua prima causa, o causa il bene e il male? Il desiderio! Il desiderio!
Percio` il Desiderio e` l’opposto della Volonta`. Volonta` e Desiderio, tutt’uno con le Forze Creatrici del Bene, porta tutta la sua influenza nel campo di attivita` che determina cio` che e` costruttivo nell’esperienza dell’anima, della mente, del corpo, uno con lo spirito della verita`.5752-3
Il peccato—la separazione—cio` che causo` la separazione di anime dalla coscienza universale—non arrivo` prima nella sfera della materialita`, ma in quella dello spirito ...
Percio` la consapevolezza dell’anima rispetto al suo isolamento, o al suo essere separata, viene soltanto attraverso le manifestazioni dei principi di quella coscienza cosmica nella materialita` Percio` e` come un’evoluzione in una parte dello sviluppo di tutto l’universo; non questa coscienza del nostro stesso sistema solare, ma di quella intorno ad ogni forza solare della quale il nostro stesso sistema e` soltanto una piccola parte di tutta la coscienza. 1602-3
Gli inizi del peccato furono naturalmente nel cercare espressione di se stessi all’esterno del piano o modo in cui Dio l’aveva espresso. 5749-14
Se l’anima si tenesse in ogni periodo, in tutta la manifestazione, in quel perfetto accordo, o legge, con la Superanima, o la Prima Causa, o l’Anima da dove proviene, allora ci sarebbe soltanto un’unita` continua con la Prima Causa.
Ma quando un’entita`, un’anima, usa un periodo di manifestazione—in qualunque campo della coscienza—per i propri eccessi, allora c’e` bisogno della lezione, o che l’anima comprenda o interpreti, o diventi consapevole dell’errore del suo modo di fare.
Quale, allora, fu la prima causa di questa consapevolezza?
Fu il mangiare della conoscenza, il partecipare ad essa; conoscenza senza saggezza—o cio` che puo` portare piacere, soddisfazione, gratificazione—non dell’anima ma delle fasi di espressione in quel campo in cui fu data la manifestazione.
Cosi` nelle fasi tridimensionali della coscienza tali manifestazioni diventano piacevoli per l’occhio,
piacevoli per gli appetiti del corpo. Cosi` l’interpretazione dell’esperienza, o di quella prima consapevolezza di traviamento dalla legge divina viene data nella forma di mangiare dall’albero della conoscenza.
Chi, quale influenza, ha causato questo, voi chiedete?
Fu quell’influenza che si era messa, o voleva mettersi, in opposizione alle anime che rimanevano, o l’entita` che rimaneva in quello stato di armonia. 815-7
La gloria del se´, l’esaltazione del se´, l’indulgenza verso se stessi diventano quelle influenze che diventano come abomini alla Divinita` in ogni anima; e le separano dalla conoscenza di Lui. 1293-1
Sappi che il se´ e` l’unica scusa. Il se´ e` l’unico peccato; cioe`, l’egoismo—e tutti gli altri sono soltanto una modifica di quell’espressione dell’ego. 1362-1
Che cosa ha causato le prime influenze sulla terra che hanno portato l’egoismo? Il desiderio di essere come degli dei, di modo che quella ribellione divento` l’ordine delle forze mentali nell’anima; e il peccato entro`. 5753-1
Il peccato...non e` di Dio—bensi` attraverso i Suoi figli che portarono l’errore, attraverso l’egoismo, nell’esperienza delle anime degli uomini, il corpo per mezzo del quale angeli ed arcangeli sono separati dalla pienezza del Padre. 479-1
Quanto e` lontana l’irreligiosita` dalla religiosita`? E’ subito sotto di essa, tutto qui. 254-68
Soltanto il bene, o il buon proposito, continua a vivere; perche´ fa parte dell’unita` eterna—o dell’essere tutt’uno con i propositi delle Energie Creatrici. 1007-3
Perche´ soltanto cio` che e` buono, cio` che e` costruttivo, cio` che e` vero, cio` che e` spirituale puo` vivere—continua sempre a vivere! 1691-1
La morte e` separazione, un’opportunita` perduta in qualche sfera di attivita`. 3343-1
D- Per favore diteci come dovremmo definire la Virtu`.
R- ... Nella vita quotidiana degli individui che rispettano la cooperazione, il se´, l’ideale e la fede, e` data a tutti...ma ad ognuno secondo il proprio approccio. Non che Dio sia molti, ma gli attributi delle Forze Creatrici rispondono secondo lo sviluppo di quell’entita`. 262-18
Cio` che puo` essere buono per uno puo` essere discutibile per un altro. Ma il Signore conosce i Suoi e li chiama per nome. 3976-27
D- Definite peccato e peccato originale, o che cosa fu il peccato originale?
R- Lo si puo` definire in una parola—disubbidienza. In principio l’uomo perfetto ricevette tutti gli attributi del Dio-Padre, in ambienti ideali preparati da Dio per la manifestazione materiale dell’uomo. Facciamo il paragone fra l’uomo reso perfetto attraverso l’esperienza e l’uomo che e` disubbidiente di proposito.
Dapprima troviamo l’uomo che ascoltava quelle influenze che erano in contrasto con i modi di Dio. Poi nel tempio addirittura a dodici anni troviamo l’uomo perfetto che cerca, chiede e risponde alle domande sul rapporto dell’uomo con Dio. 262-125
D- Spiegate come le forze cosi` chiamate del bene e del male sono una cosa sola.
R- ...Quando c’e` un potere delegato, un corpo che si e` separato dallo spirito...quanto lontano possa
andare dipende da quanto sia arrivato in alto nella sua capacita` di scacciare sia le forze negative che quelle positive...
Quindi, cio` che e` stato separato nell’influenza per diventare un corpo, che sia celestiale, terrestre o pura argilla manifestata nell’attivita` come uomo, diventa buono o cattivo. I risultati per il corpo che cosi` agisce dipendono e non dipendono (l’intervallo fra le incarnazioni, capite) da cio` che fa con la conoscenza—o quella fonte—dell’attivita`.
D- In relazione all’Unita` di ogni forza spiegate il concetto popolare del Diavolo, apparentemente convalidato nella Bibbia.
R- In principio, esseri celestiali. Abbiamo dapprima il Figlio, poi gli altri figli o esseri celestiali che hanno ricevuto la loro forza e il loro potere.
Percio` quella forza che si ribellava nelle forze invisibili (o nello spirito), che venne in attivita`, fu quell’influenza che e` stata chiamata Satana, il Diavolo, il Serpente; essi sono uno. Quella della ribellione! 262-52
Il principe di questo mondo, Satana, Lucifero, Il Diavolo—come anima—fece quelle necessita`, per cosi` dire, della coscienza nella materialita`; affinche´ l’uomo—o che l’anima—potesse diventare consapevole della sua separazione dalla forza-Dio. Percio` la guerra continua che e` sempre presente nella materialita` o nella carne, o lo stato di guerra—come viene chiamato—fra quelle influenze del bene e del male. 262-89
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza