Site Logo
sabato 4 luglio 2020

Il Risveglio e la Realizzazione Del Se’

IL RISVEGLIO E LA REALIZZAZIONE DEL SE’
Sappi che il se´ nello stato fisico attivo e` una parte del piano di salvezza, della rettitudine, della verita`, delle Forze Creatrici o Dio sulla terra.
Ogni entita` e` quindi come un corpuscolo nel corpo di quella forza chiamata Dio. Quelle attivita` in cui vi e` stata la presentazione, la manifestazione del Suo amore, della Sua attivita` sulla terra, sono come il flusso sanguigno; mentre lo spirito della coscienza e` come i nervi del corpo stesso.
Percio` il se´, come individuo, e` una manifestazione delle Forze Creatrici in azione sulla terra.
Ma ogni entita` si ritrova con un corpo che cerca espressione di se stesso, e con una mente che puo` impadronirsi di quelle consapevolezze di cio` che il corpo rappresenta, o presenta, fra gli uomini sulla terra; o puo` avere conoscenza delle influenze di cui essa, come entita`, fa parte. 2174-2
Ritrovi te stessa - quando ti analizzi - un corpo, mente, anima; con una coscienza tridimensionale. Percio` hai una coscienza tridimensionale in riferimento alla terra e al tuo paradiso, o alla tua Divinita`. Studia la relazione dell’uno verso l’altro, poiche´ sono tutt’uno; proprio come il Dio-Padre e` uno, ma nella manifestazione - nel potere e nella forza - ha tre fasi di espressione; spirito o anima, mente e corpo; Padre, Figlio e Spirito Santo. 2800-2
Nell’analizzare gli intenti, gli ideali, gli impulsi latenti e manifesti in questa entita`: Come e` stato indicato da qualcuno, tu sei parte integrante di una coscienza universale o Dio - e cosi` tutto cio` che e` all’interno della coscienza universale, o la consapevolezza universale; come le stelle, i pianeti, il sole, la luna. Li governi tu o ti governano loro? Essi furono fatti per il tuo stesso uso, come individuo - si`, quella e` la parte, il pensiero che il tuo Artefice, il tuo Dio-Padre pensa di te.
Poiche´ sei come un corpuscolo nel corpo di Dio; percio` un co-creatore con Lui, in quello che pensi, in quello che fai. E cambi ogni anima con cui vieni in contatto, letteralmente o mentalmente - in quanto tu, come un’entita` individuale, sei un testimone pro o contro il tuo Signore, il tuo Dio. Questa e` l’applicazione letterale, si`, il modo spirituale dell’uomo, di questa entita` sulla terra; dotata, si`, di attributi materiali che ad altri possono sembrare una non-entita`. Eppure nessun’anima puo` venire in contatto con l’entita` senza essere cambiata, o nel corpo, nella mente o nello scopo. E lo scopo e`, naturalmente, dell’anima. 2794-3
Sappi che questi devono essere fondati su un ideale spirituale. Mentre i desideri possono spesso essere per il successo materiale, le realizzazioni materiali, ricorda che se vuoi realizzare gli scopi per i quali ci fu l’ingresso nel piano terreno, questi non collaborano sempre uno con l’altro.
Ma piuttosto vivi nell’esperienza con una buona coscienza (davanti all’umanita`), nonche´ senza condannare (il se´), e lascia quindi - con tali attivita` - il guadagno materiale, le realizzazioni fisiche alle Forze Creatrici.
Poiche´ Egli ha decretato che tutti sono degni di cio` che viene fatto nel corpo, e da` ad alcuni quaranta, ad alcuni sessanta, ad alcuni un successo centuplo materialmente; ma tutti possono vivere in accordo con le Forze Creatrici e cosi` adempiere agli scopi per cui ognuno entra in un’esperienza - che deve essere una manifestazione materiale, nel vivere e nelle associazioni con gli altri, di cio` che ritieni il tuo concetto dei tuoi rapporti con il Creatore.
Sappi che come lo fai al piu` umile delle tue conoscenze, le persone che frequenti, si` - ai tuoi nemici, lo fai a te stesso nei tuoi rapporti con il tuo Creatore.
Quindi vivi in tal modo da poter sempre guardare in faccia ad ogni uomo e vedere il riflesso del tuo Dio. Poiche´ l’anima di ogni uomo e` l’immagine del tuo Creatore.
Vedi quindi il bene in ogni esperienza. Non condannare se non vuoi essere condannato. Mostra pieta`, pazienza e giustizia a tutti, se vuoi che il tuo Creatore, il tuo Dio, mostri pieta` e pazienza con te.
... Poiche´ se i tuoi rapporti con le tue Energie Creatrici e forze e ideali non ti rendono un figlio migliore, un vicino migliore, un fratello migliore, un cittadino migliore, c’e` qualcosa di sbagliato
con il tuo concetto dell’Ideale! E se tale attivita` non porta gioia, contentezza, felicita` e la disponibilita` di essere il servo di tutti - ma volendo essere il signore di tutti, ma umile, c’e` sempre qualcosa di sbagliato. Poiche´ colui che e` il servo piu` grande e` il signore dei molti, e colui che cerca nel servizio della vita e nell’attivita` della vita di dare non solo la fatica di un giorno ma di piu`, non solo riuscendo -a raggiungere la meta, ma volonteroso e attivo per fare di piu`! Colui che vorrebbe indurti a fare un miglio, fanne due. Questa e` la legge; questa e` la grazia; questa e` la compassione. Questo e` come Egli visse, e chiede solo che ognuno segua la Sua via; e non solo seguite, ma Egli ti condurra` e ti dirigera` all’attivita`, e confortera` e sosterra` - se vuoi confidare totalmente in Lui. Se la tua attivita` nel vivere il tuo ideale ti rende distaccato, allora qualcosa non va. Se ti rende migliore come compagno sociale, questo e` giusto. Questi non sono dei semplici modi di dire, sono delle verita` viventi che puoi rendere tue; ma non possono essere tue, finche´ non potrai sorridere - persino nelle associazioni con coloro che definisci duri, sii favorevole nei loro confronti ! Raramente, se mai lo ha fatto, il lavoro ha distrutto qualcuno, molto meno il mentale e la mente e l’anima di qualcuno. Quindi, queste sono le vie della verita`. 361-9
... La vita e` reale, la vita e` sincera! eppure la vita non e` tutta nel vivere, ne´ la morte nel morire - poiche´ con i pensieri e le azioni fatti nella mente e nel corpo, questi sono cio` che l’entita`, o il corpo, ha costruito, e deve essere affrontato, e un resoconto deve essere dato di quelle cose espresse nel corpo e nella mente. Poiche´ l’anima vive ed e` una parte dell’Energia Creatrice, e ritorna al Tutto, pur conservando in se stessa l’unicita` nella capacita` di sapersi individuale, eppure una parte del Tutto. Che specie di uomo sarebbe qualcuno che farebbe di quel Tutto il suo proprio concetto, diverso dall’uno con il Tutto? 136-70
...Poiche´ che cosa e` la struttura anatomica del corpo? Neanche due sono uguali. Trovi mai due fili d’erba uguali? Trovi mai due foglie uguali su un albero? No. Ma tutti sono l’opera di Dio. Cosi` e` con le anime individuali, con le complessita` delle loro attivita`. E ogni anima deve sapere di se stessa di essere se stessa eppure tutt’uno con Dio. 241-114
...Un ideale quindi non puo`, non dovrebbe essere, non sara` cio` che e` fatto dall’uomo, bensi` deve essere di natura spirituale - che ha la sua base nella Verita`, in Dio, nella Divinita`, affinche´ ci possa essere il continuo tentativo [di adempiere al suo ideale] da parte dell’individuo, applicato alla vita fisica, la vita mentale o la vita spirituale; conoscendo quel primo principio che il dono di Dio all’uomo un’anima individuale che puo` essere tutt’uno con Lui e che puo` sapere di se stessa di essere una con Lui eppure individuale in se´, con gli attributi del tutto, eppure non il tutto. Tale deve essere il concetto, deve essere l’ideale, sia del corpo immaginativo, mentale, fisico o spirituale dell’uomo. Tutti possono raggiungere un tale ideale, ma non diventare mai l’ideale - bensi` tutt’uno con l’ideale, e un tale [ideale] e` stabilito in Lui. 262-11
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza