Site Logo
venerdì 23 agosto 2019

Il Sesso

Nell’esperienza di Aemilius e Ai (o Ay?), Adamo ed Eva, la conoscenza della loro posizione o ciò
che è conosciuto nel mondo materiale oggi come desideri e incantesimi corporei fisici, la
comprensione del sesso, i rapporti sessuali, venne nell’esperienza. Con queste cose venne la paura
naturale di ciò che era stato vietato, di cui sapevano essere una parte, ciò che apparteneva al terreno,
o i desideri per ciò che era intorno a loro, per ciò che era stata la loro eredità.
Se questo viene riferito a quel periodo in cui questo desiderio viene quindi consacrato in ciò che
viene compiuto nuovamente nel corpo vergine della madre del Figlio dell’uomo, vediamo questo
quindi cristallizzato in questo: affinché persino ciò che appartiene alla carne possa essere – con il
desiderio corretto in tutta la sua purezza – consacrato alle forze viventi che si manifestano per
mezzo della capacità in quel corpo così portato in essere da costituire una via di fuga per l’uomo
errante. Perciò abbiamo trovato in tutte le epoche tante volte i momenti in cui il concetto della verità
imperversava di amore libero, della profanazione di quelle cose che portarono a questi all’inizio la
conoscenza della loro esistenza, per quanto riguarda ciò che può essere chiamato -- e presto diventò
– la morale o moralità di un popolo. Ma questa stessa esaltazione che proviene dall’associazione
con dei corpi affini -- che consacrano la loro vita ad un significato profondo che produce la capacità
di trattenere l’essenza o della creazione in ogni corpo virile – può essere trasformata nei fuochi che
illuminano verità, amore, speranza, pazienza, pace, armonia; poiché sono sempre la chiave a quelle
influenze che infiammano l’immaginazione di coloro che sono dotati in qualsiasi forma di
descrivere le emozioni elevate dell’esperienza umana, sia in un campo o in un altro, e perciò viene
giudicata da coloro che possono non esserne in grado, o attraverso il desiderio si sottomettono –
come fecero Aemilius e Ai (?) a quegli elementi, attraverso le forze nella vita intorno a loro. 364-6
D- E’ desiderabile per questo corpo avere dei rapporti sessuali diversi da quelli ottenibili attraverso
il matrimonio se ha il suo inizio nella mente spirituale?
R- I rapporti che vengono da ciò che appartiene alle vibrazioni più elevate che si sperimentino in un
mondo materiale sono quelli che possono essere trovati in tale relazioni e sono la base di ciò che
viene chiamato peccato originale; e perciò possono essere facilmente fraintesi, interpretati male,
nell’esperienza di ogni individuo, ma questi si conoscerebbero – affinché il controllo di questi,
piuttosto che essere controllati da questi, dia ciò che produce la consapevolezza dell’intento e dello
scopo spirituale. Però oltrepassare quelle condizioni create da quegli ambienti nelle relazioni e nelle
atmosfere sociali che vengono determinate da tali vuol dire prendere quelle autorizzazioni con se
stessi che possono non essere mantenute con facilità. Non prendere, non dare quello che non può
essere preso e dato nello spirito di “Non la mia, la Sua volontà venga fatta!” Ognuno deve giudicare
questo per se stesso, alla luce della propria comprensione. Ognuno ha il diritto di dire voglio, non
voglio. 911-5
(Gli organi sessuali sono) i centri attraverso i quali tutte le energie creative – siano esse mentali o
spirituali – trovano il loro inizio in un mondo materiale per avere espressione. Com’è stato dato,
quando questa forza nel sesso viene svegliata, o stimolata, nel suo inizio attraverso le forze mentali
del corpo questo trova espressione nel dare influenza d’amore nella vita o nelle vite dell’individuo,
nonché ciò che può essere portato in esistenza come una gratificazione di un desiderio
fisico...Poiché non c’è anima per cui la vita sessuale non diventi l’influenza maggiore nella vita.
Non sempre nella gratificazione nell’atto fisico, ma piuttosto ciò che trova espressione nelle forze
creative e nelle capacità creative del corpo stesso. 911-2
Una che è molto emotiva nella vita sessuale. Perciò questo può essere usato male o bene. Poiché
diventa una parte dell’influenza di disturbo nel presente, a causa dell’inclinazione di convertire di
più di quelle attività del sé emotivo in espressione in relazione all’attività materiale. Però se tali
attività vengono convertite nel canale più per un’introspezione spirituale esse possono innalzare
un’entità ad un’espressione mentale elevata, nonché ad un piano di giudizio che può portare
maggiore comprensione e avanzamento. 2054-2
L’astinenza da un rapporto con il sesso opposto è un bene quando la Forza Creatrice viene usata in
qualche attività creativa nel mentale, ma quando questo è in contrasto con altre condizioni questo
può diventare altrettanto dannoso al sistema d’immaginazione o al sistema nervoso centrale, per
l’interruzione di attività con il sistema simpatico e quello cerebrospinale, e così diventare dannoso.
5162-1
D- Come dovrebbero funzionare correttamente l’amore e la vita sessuale?
R- Dare anche solo una dissertazione sommaria di questo richiederebbe moltissimo tempo e spazio.
In poche parole, come abbiamo indicato, le cose materiali (o quelle in un mondo tridimensionale)
sono l’ombra o il riflesso di quelle nella vita spirituale. Quindi, dato che Dio o l’Influenza Creativa
è la fonte di tutte le cose, la seconda legge nella vita spirituale, nella vita mentale, nella vita
materiale è la conservazione del sé e la continuazione dei simili, o la propagazione, nel rapporto o
nella vita sessuale. Perciò, nelle loro forze molto fondamentali le relazioni nella vita sessuale
dovrebbero essere il risultato – non lo scopo, bensì il risultato della risposta di un’anima all’altra
nelle loro associazioni e relazioni. E l’atto o le associazioni di questo tipo dovrebbero essere il
risultato. Perciò queste domande dovrebbero essere spesso soppesate bene ricordando che Dio, o
l’Amore (poiché è Uno), guarda il cuore piuttosto che le apparenza esteriori. E che, dato che sono
state stabilite delle leggi, per mezzo di associazioni e relazioni nella vita materiale (che sono di
nuovo ombre delle associazioni per cui l’uomo in una forma materiale fu portato in essere, per
diventare un compagno del Padre), e che moralità, virtù, comprensione, verità, amore sono quelle
influenze che producono giudizi di coloro che valutano le attività degli individui nella vita materiale
e giudicano secondo quelle regole che governano tali rapporti, è quindi doveroso - e diventa
necessario - che ci sia l’adesione a tali regolamentazioni, affinché del tuo bene non si parli male.
Poiché, nelle comprensioni, sappi che Amore e Dio sono Uno; che le relazioni nella vita sessuale
sono le manifestazioni negli attributi mentali di ognuno per quanto riguarda un’espressione di ciò
che viene manifestato nell’esperienza di tutti gli interessati. Poiché, a meno che tali associazioni
non siano su tale base, esse diventano vili nell’esperienza di coloro che partecipano a tali relazioni.
D- Vi sembra essere un criterio della natura e uno dell’uomo. E come dovrebbero armonizzare?
R- Non con le leggi dell’uomo, bensì con quelle di Dio. Uno il risultato dell’altro. Uno l’impulso
dell’altro. Non l’esaltazione degli impulsi che possono essere stimolati dalle cose materiali, bensì
ciò che è la conseguenza dell’espressione dell’anima in un mondo materiale, con la necessità di
conformarsi a ciò che è stato stabilito dall’uomo come suo giudizio su suo fratello.
D- Come posso sapere dell’amore?
R- Come uno conosce Dio e le Sue associazioni con l’uomo (e questo significa anche la donna),
così può, chi si nutre dei frutti dello spirito, finire col conoscere ciò che è amore. 272-7
D- Attraverso la mia meditazione, il fuoco del kundalini si è alzato fino alla testa o fino in cima alla
colonna vertebrale alla base del cranio? Se sì, è stato grazie all’astinenza sessuale e alla disciplina
che questo è avvenuto?
R- Si è alzato a volte, ma non è rimasto; altrimenti non ci sarebbero quei periodi di confusione.
Poiché quando questo si è alzato – ed è stato distribuito correttamente attraverso i sette centri del
corpo ha purificato il corpo da ogni desiderio di rapporti sessuali. Poiché questo è uno sfogo
attraverso il quale si può ottenere il celibato - attraverso questa attività. Il fatto che non è rimasto
indica dei cambiamenti. 2329-1
Ci sono quelli per cui la cosa migliore è condurre una vita nel celibato, a causa della loro
circostanza e delle loro attività. 2588-2
Non che questi desideri (sessuali) non debbano essere gratificati fino al punto da produrre gli
sviluppi in un modo normale, ma gratificare qualsiasi desiderio nelle forze carnali del corpo –
piuttosto che appagare la vita spirituale che viene dalla creazione stessa in tali emozioni diventa
molto spesso tale da produrre dei lamenti inutili ... Coltiva il desiderio spirituale, quello mentale e
quello fisico, piuttosto che quei desideri carnali. 911-7
D- La masturbazione o l’abuso di se stessi è dannoso?
R- Sempre dannoso, a meno che non sia l’attività che viene con l’innalzamento naturale delle
vibrazioni nel sistema per affrontare i bisogni o l’eccesso di quegli impulsi in un corpo. 268-2
D- E’ il destino del corpo della donna ritornare alla costola dell’uomo dalla quale è stato creato? Se
sì, come; e che cosa si intende per “costola”?
R- Con questo stai toccando degli argomenti delicati sui quali molto potrebbe essere detto riguardo
alla necessità di quell’unione di influenze o forze che sono divise sulla terra nel sesso, nelle quali
tutto deve diventare che cosa? come Egli diede in risposta alla domanda: Di chi ella sarà moglie?”
(Luca 20:33). Nel regno dei cieli non sei né sposata né data in matrimonio; né vi è alcuna cosa come
il sesso; diventate come una cosa sola, nell’unione di ciò da cui, di cui, sei stata la parte fin dal
principio. 262-86
Qui di nuovo troviamo un’entità completamente donna, non avendo cambiato sesso nelle sue
esperienze sulla terra. Nessuna meraviglia che l’entità non capisca gli uomini, né che gli uomini non
capiscano l’entità. Non riescono pensare nello stesso canale non avendo sperimentato ciò che è
l’impulso stimolante dalla prima causa e il ramoscello o una costola dalla prima causa. 3379-2
D- Che cosa causa i cambiamenti del sesso e perché alcuni cambiano e altri no?
R- Quello viene dal desiderio spirituale. Ora – il desiderio può cominciare in varie forme o maniere,
e in alcune condizioni può apparire solo come una voglia, o come un’espressione di una sensazione
interiore. In questo si vede come il desiderio di un individuo lo porta nell’ambiente del maschile o
del femminile, mentre uno può apparire sulla terra come maschio o femmina regolarmente o a
intervalli, a seconda dello sviluppo. Nella stessa sfera – cioè, su altri pianeti vi può essere un sesso
del tutto differente, per mezzo del desiderio o di ciò che viene costruito, chiaro?
D- Come si può spiegare l’affermazione di Richard Ingalese che il sesso cambia con ogni
incarnazione?
R- Questo non è vero. Come è stato dato, il cambiamento di sesso viene più dal desiderio che
dall’influenza della incarnazione fisica sulla terra - chiaro? 311-3
Sappi che tutti i desideri del corpo hanno il loro posto nella tua esperienza. Questi devono essere
usati e non abusati. Tutte le cose sono sacre al Signore, che Lui ha dato all’uomo come appetiti o
desideri fisici, ma questi devono essere usati per la gloria di Dio e non soltanto nella direzione
dell’egoismo. 3234-1
D- Come posso mantenere un equilibrio fisico e mentale senza tanto esercizio fisico e produrre un
equilibrio normale nei miei impulsi sessuali?
R- Com’è stato indicato, il sistema ghiandolare è stato disturbato. Ora: Creando un equilibrio
normale nel corpo per il suo benessere fisico e mentale e spirituale non creiamo soltanto un
equilibrio fisico normale, ma diamo anche - nelle espressioni di ciò che è stato indicato per il corpo
fisico e mentale - uno sfogo per la bellezza del sesso. Non considerare il sesso come una semplice
espressione fisica! Vi è un’espressione fisica che è la bellezza in se stessa se viene considerata da
quell’angolazione; ma quando il mentale e lo spirituale ti stanno guidando, allora lo sfogo per la
bellezza diventa un’espressione normale di un corpo normale e sano. 1436-1
D- Tanto è stato scritto sui rapporti sessuali fra marito e moglie. E’ giusto dire che questa attività
dovrebbe essere usata soltanto e quando i compagni cercano di costruire un corpo per un’entità
entrante?
R- Non necessariamente. Questo dipende naturalmente, certamente, dal concetto individuale sui
rapporti e le loro attività. Certamente, se le attività vengono usate in una forma creativa, spirituale,
c’è meno desiderio per il rapporto carnale; oppure, se manca l’uso delle energie costruttive, allora
c’è il desiderio per una maggiore reazione carnale, fisica. 2072-16
D- Il rapporto sessuale fuori dal matrimonio è dannoso moralmente e spiritualmente?
R- La risposta a questo deve sempre venire dal proprio sé interiore. Quegli attributi della
procreazione, della pro-attività negli individui vengono dalla Forza di Dio stesso. I suggerimenti
dell’uomo interiore devono sempre essere la guida; nessuna fonte può dare diversamente da questo:
“Studia per farti approvare dal Dio che vuoi venerare.” Come vuoi che gli uomini facciano a te, così
fa’ a loro. Alla luce della tua stessa comprensione mantieni puro il tuo corpo, come vuoi che gli altri
mantengano puro il proprio corpo. Poiché il tuo corpo è il tempio del Dio vivente. Non profanarlo
nella tua stessa coscienza. 826-2
D- Spiegate l’immacolata concezione.
R- Dato che la carne è l’attività dell’essere mentale (o il sé spirituale e l’essere mentale) che si
spinge nella materia, e dato che lo spirito - come Egli diede - non è né maschio né femmina, essi
sono quindi entrambe le cose - oppure uno. E quando l’uomo aveva raggiunto quel periodo della
piena separazione dalle Forze Creatrici nello spirito, allora la carne, come l’uomo la conosce oggi,
diventò una realtà sul piano materiale. Quindi l’immacolata concezione è il fisico e il mentale così
sintonizzato con lo spirito da esserne animato. Perciò lo spirito, quindi l’anima del Maestro fu
portato in essere attraverso l’intesa della madre nella materialità che sulla terra conoscete come
concezione. 5749-7
In questo viene quindi anche ciò che viene dichiarato da molti che hanno raggiunto in particolare
quella comprensione di quanto diventi quindi necessaria l’unione confacente di quelle anime che
possono essere le risposte una dell’altra a ciò che può portare in essere, attraverso
quell’associazione, quella compagnia, ciò che può essere la vita o l’esperienza più utile, più
incoraggiante, più completa e varia di quelle che sono una parte l’una dell’altra. Non interpretarlo
male, bensì sappi che tutti fanno parte dell’uno - ma ci sono quelle divisioni che producono
un’unione più stretta quando vengono determinati i rapporti confacenti. 364-7
D- Quando uno dei partner in un matrimonio perde il desiderio per un rapporto sessuale e per l’altro
è ancora necessario, come può essere affrontato questo problema?
R- Soltanto in uno sforzo unificato dalla parte di entrambi per appagare ciò che è la necessità di
entrambi. 2035-1
D- Come posso fare per rendere i rapporti sessuali più piacevoli?
R- Questo verrà con la correzione di quelle condizioni esistenti che causano disturbo in questa
direzione, chiaro?
D- Quale atteggiamento dovrei avere verso questi?
R- Questo dovrebbe essere una parte delle condizioni generali della mente e del corpo, chiaro? cioè,
abbi un corpo perfettamente normale - allora tali rapporti e tali atteggiamenti verso gli stessi
diventano condizioni naturali e mai una questione forzata. 2175-2
Questa entità è una che è davvero una donna. Poiché poca o nessuna consapevolezza è nella
manifestazione dell’entità per quanto riguarda un ingresso nella manifestazione materiale nel sesso
opposto. Perciò l’entità è insolitamente attraente per il sesso opposto. Eppure l’entità si sta piuttosto
interrogando sulla sua scelta di un compagno. Ma sappi: l’anima è piuttosto l’anima gemella della
coscienza universale che non di un’entità individuale.
Così questa entità può essere in gran parte molto per molte persone. E la speranza maggiore,
l’influenza maggiore che l’entità possa avere, il contributo maggiore che l’entità possa dare
nell’esperienza è la cura di una casa; se non per sua scelta della sua stessa casa, allora facendone
una per coloro che non sono stati così fortunati da averne una. 2988-2
D- Ora nei readings sulla vita, studiando questi noto un cambiamento di sesso da un’incarnazione
all’altra. Io -[Interrompendo]
R- Quante volte si è sentita l’espressione: “Se fossi un uomo -“ oppure “Se fossi una donna - farei
così e così”? Loro lo fanno! Ciò che viene costruito continuamente nell’essere mentale prende
forma nella casa dell’anima, per costruire quello dell’uomo o della donna in un mondo materiale;
poiché l’uomo è così tanto una parte del tutto da essere o un cooperatore, un co-costruttore con
l’unità della forza chiamata Dio, o un distruttore - e man mano che queste forze vengono quindi
costruite esse prendono la forma fisica attraverso ciò che viene sperimentato dal corpo dell’entità
(non il fisico, bensì il corpo dell’entità) - l’anima). L’anima è quella parte sempiterna di un corpo
che viene ammassata in quegli (esseri che sono conosciuti come uomo e donna) di statura piccola o
grande. Come è stato studiato molto spesso, com’è stato dato nella relatività delle forze - nel
principi attivo delle condizioni atomiche che hanno luogo nel mondo materiale e spirituale - ciò che
circonda l’individuo ha la sua influenza, chiaro? cioè, è stato da molto visto e saputo dall’uomo che
i lapponi raggiungono gradualmente una certa statura e costituzione. Perché? L’ambiente materiale
è tale che continuamente viene impiantato nell’anima dell’entità ciò che è necessario per il migliore
sviluppo attraverso quell’individuale livello, fase, posto, posizione, di tale popolo. Le persone
cercano quindi, attraverso quello stesso canale attraverso il quale (l’anima, l’entità) può svilupparsi,
ciò che è necessario perché le sue esperienze portino la comprensione perfetta di quell’unità di cui
si è parlato molto. 900-429
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza