Site Logo
sabato 24 agosto 2019

La capacità di lavorare per molte ore

(D) “Come posso sviluppare la capacità di lavorare per molte ore? Quali sono le ore
migliori per lavorare?
(R) Quali sono le ore migliori per lavorare? Quando il numero minore di persone
pensa al lavoro, per ogni individuo! Quindi, quando si elevano le resistenze nel
corpo, il corpo è in grado di controllare le ore di lavoro fisicamente e le ore di lavoro
mentalmente. Ricorda ciò che è stato detto, che il solo lavoro e niente gioco rende
la persona tanto ottusa quanto il solo gioco e niente lavoro – e alla fine la rende
altrettanto inutile, per se stessa e rispetto a quanto desidera compiere!
La cosa migliore sarebbe che ogni individuo … pianificasse il proprio tempo.
Stabilisci un tot di tempo per lo studio, un tot per il rilassamento, un tot per il lavoro
mentale, un tot per l’attività del corpo fisico, un tot per leggere, un tot per le attività
sociali. Questo non significa diventare un semplice corpo “meccanico”, significa
invece che ciascuno di questi cambiamenti e ciascuna di queste attività portino a
creare un equilibrio migliore – che non faciliti soltanto le attività dell’individuo bensì
dia la capacità di concentrarsi, quando desidera, su qualsiasi attività!” (440-2)

Versione originale:
“(Q) How can I develop the ability to work long hours? And what are the best hours
for work?
“(A) What are the best hours for work? When the lesser number of people are
thinking about work; for any individual! Hence, by raising the resistances in the
body, the body will be able to control the hours of labor physically and the hours of
labor mentally. Remember that which has been given, that all work and no play will
make just as dull boy as all play and no work – and will make one eventually just as
worthless, to self and to that it would desire to accomplish!
“Best that every individual … budget its time. Set so much time for study, so much
time for relaxation, so much time for labor mentally, so much time for activity of the
physical body, so much time for reading, so much time for social activities. And
while this does not mean to become merely a body of rote, it does mean that each of
these changes and each of these activities make for the creating of a better balance
– that not only facilitates the individual’s activities but gives the ability to
concentrate when desiring on whatever the activity may be!” (440-2)
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza