Site Logo
martedì 23 aprile 2019

La Carità

Tutto quello che potrai mai tenere è solo quello che dai via, e ciò che dai via è consiglio, opinione,
il modo di vivere che vivi tu stesso. Il modo in cui tratti il tuo prossimo, la tua pazienza, il tuo
amore fraterno, la tua gentilezza, la tua dolcezza. Ciò che dai via è tutto ciò che puoi possedere in
quegli altri regni di coscienza. 5259-1
Aiutare qualcuno a aiutarsi è più grande che dare, dare, senza la capacità di chi riceve di vedere.
1770-2
Ciò che deve essere dato in queste (donazioni) o quelle direzioni per qualsiasi scopo deve essere
dettato dal vero cuore dell’individuo, e non da un suggerimento da altri. 3663-1
Che cosa disse il Maestro a coloro che videro la povera vedova donare tre soldi? “Ella ha dato più
di tutti gli altri” (Marco 11:43). 254-92
D- Quanto ella dovrebbe dare alla carità della sua capacità di guadagno?
R- Il dieci percento, come dovrebbero fare tutti. 451-1
La terra è del Signore, e la sua pienezza, e quelli che ne fanno incetta – che sia pane, legno, oro o
che altro - - frodano solo se stessi frodando il Signore. Poiché i tuoi fratelli sono il tuo obbligo.
Poiché sei il guardiano di tuo fratello. 3409-1
Il principio base di quell’amore manifestato dal Figlio fu sempre “Gli altri, Signore, gli altri.” 1206-
13
Ciò che diamo ci arricchisce, piuttosto che quello che riceviamo. 4208-12
D- Quale lavoro caritatevole posso fare per rendermi più degno per il mio prossimo?
R- Non è il lavoro caritatevole che serve! ... Sei tu stesso che serve. E’ te stesso che devi impegnare
nell’aiutare gli altri! La carità non va molto oltre questo: che il tipo che contatti parla del fatto che
gran bel tipo sei nel glorificarti in un’opera organizzata. Ma servire [dare] te stesso è parecchio
diverso - ed è ciò che conta di più. 2981-4
D- Dovrei continuare il mio lavoro di carità per l’organizzazione gli “Amici dei Bambini” o potrei
altrove rendere un servizio più grande all’umanità? Se sì, dove e come?
R- Nessun servizio maggiore più essere reso che quello di aiutare i bambini. Essi sono la speranza
del mondo.
In ogni forma dove ci può essere il miglioramento delle opportunità per i bambini promettenti, fallo.
2603-1
... la verità è applicabile in ogni esperienza della vita dell’entità, o come venditore di lacci da scarpe
o come direttore di qualche grande istituzione finanziaria, o anche come capo o governatore su
molti popoli.
Poiché la stessa dottrina che concerne l’una è vera nell’altra. Poiché colui che dichiara “Se io fossi
così e così, quanto sarei caritatevole”, o “Se io fossi in questa o quell’altra posizione quale sforzo
farei per ingrandire questo o quello”, soltanto tentativi - dicendo questo - per dare agli altri un’alta
opinione di sé, eppure non inganna nemmeno se stesso o qualsiasi altro! Poiché se non dai quando
non hai nemmeno a sufficienza, anche se fossi benedetto con molti milioni, molto probabilmente
saresti molto più spilorcio di adesso - e più difficile da andare d’accordo - anche se dichiari che non
lo saresti! 3063-1
D- In che proporzione con i guadagni netti da qualsiasi sforzo dovrei dare all’Associazione per
Ricerca e Illuminazione o alla chiesa?
R- Questo dovrebbe essere scelto dall’entità. Poiché che cosa deve essere dato in questa o
quell’altra direzione per qualsiasi scopo deve essere dettato dal vero cuore dell’individuo, e
nemmeno da un suggerimento dagli altri. 3663-1
D- Come posso dare forma alla mia vita così da fare l’avanzamento spirituale più grande possibile
in questa incarnazione?
R- Studia quelle cose che sono state i difetti, e quelle che sono state e che hanno portato le
benedizioni maggiori nelle esperienze attraverso i vari soggiorni sulla terra. Quindi ingrandisci
quelle cose in cui vi è l’enfasi maggiore e la fede maggiore e la maggiore attività verso uno
sviluppo materiale nonché mentale e spirituale. Esse sono - come è stato stabilito - sempre le stesse.
Poiché la legge del Signore è perfetta, e converte l’anima. Essa rinnova uno spirito giusto in te,
giorno per giorno. Medita quindi spesso su quelle cose e quelle esperienze.
Poiché molto di ciò che à stata l’attività attraverso quei vari periodi, per mezzo della tua stessa forza
intuitiva, può esserti reso noto meglio; e il come e in che modo puoi comportarti, non solo nei
rapporti con gli altri ma per quanto riguarda le condizioni che nascono nell’esperienza in coloro che
incontri giorno per giorno.
Ricorda di mantenere la riconoscenza, non solo per ciò che Lui è, è stato e sempre sarà nella tua
esperienza, ma perché tu possa glorificarLo nei tuoi discorsi, nella tua attività, nelle tue associazioni
con gli altri. 1857-2
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza