Site Logo
venerdì 7 agosto 2020

La Natura

Hai letto spesso che, come cade l’albero, così starà. Hai interpretato che cosa questo significa, non
soltanto nella concezione materiale ma nello spirito? Studia questo - vorrà dire qualcosa di diverso,
anche in questa luce ...
Non si può mai chiedere ad una rosa di essere bella né ad una violetta di dare via la sua fragranza, e
neppure ad un tramonto o alla tempesta o al vento di aggiungere la loro voce ai canti della natura.
Eppure la musica e la natura e la bellezza di tutti i tipi attirano molto questa entità. Ti sei chiesta
perché? Le hai usate o ne hai abusato? A questo devi rispondere dentro di te, come puoi se esamini
le parole di verità, il bianco del giglio e la voce di Lui - che stava tentando di dare la lezione che
tutta la nostra fiducia è in Dio e non nelle cose materiali della terra.
Sii sempre una lavoratrice, come l’ape, sì - ma in quel modo in cui è sempre un contributo nel
rendere la tua parte della terra un posto più bello per gli uomini da viverci.
Perché il sorriso di un bambino, la fragranza della rosa, è soltanto un riflesso della considerazione di
Dio per l’uomo. Se egli soltanto imparasse la lezione di queste piccole cose! Perché è la stupidità
dell’uomo che è la saggezza di Dio, e la saggezza dell’uomo che è la stupidità del suo Creatore ...
... bellezza, amore, musica, natura sono quelle cose che rispondono di più all’entità. La bellezza
dell’amicizia, la bellezza dei legami, la bellezza del paesaggio, la bellezza della tempesta, eppure
prende piede un timore quando qualcosa intorno all’entità le si avvicina sempre di più ... per
mancanza di piena fiducia in Lui.
Le esperienza sulla terra vengono indicate non soltanto come periodi di soggiorno ma come periodi
nei quali l’anima è cresciuta o è stata piegata da ciò che l’uomo chiamerebbe circostanza o
ambiente. Ma la volontà di un’anima in sintonia con Dio può cambiare la circostanza o l’ambiente,
come indicato nel giglio; in effetti tutte le forze anche nella natura stessa. Perché ogni bellezza è di
Dio, tutto l’amore è di Dio. Tutti quelli che dimorano nello stesso sono quindi manifestazioni del
Suo amore. Questi nutrono, questi amano in tutti i tuoi rapporti con il tuo simile ...
L’entità dovrebbe stare vicina a tutte quelle cose che hanno a che fare con le attività all’aria aperta,
perché è il modo migliore per mantenerti giovane - stare vicino alla natura, vicino a quelle attività in
ogni forma di esercizio che fa inalare il profondo ozono e la bellezza della natura. Perché puoi
inalarlo nella tua stessa anima, come faresti con un tramonto o un’alba. E vedi che a volte - è bello
come il tramonto! Tieni queste cose nelle tue attività, e questo ti assicurerà esperienze più grandi
nella tua vita ...
L’entità fu fra quei bambini che si riunirono per primi quel giorno quando Egli stava in riva al mare
e più tardi parlò dalla barca di Pietro. L’entità fu allora una ragazza nella prima adolescenza che udì
quelle parole del Maestro. Quando se lo permette nel presente, queste parole possono portare
nell’esperienza la realizzazione più grande delle bellezze dell’acqua, la bellezza delle nuvole nel
cielo, della tempesta, della neve, del nevischio, della grandine. Tutti questi parlano all’entità della
vicinanza, della bellezza delle promesse del Maestro ai figli degli uomini.
Sii sempre fedele a quello, alla bellezza che si coglie anche dalla contemplazione ...
Guarda a Lui, e fa che la tua preghiera sia spesso - vivilo – siilo:
Signore, eccomi qui! Usami nel modo che Tu vedi che io possa al meglio adempiere allo scopo che
Tu hai per me ora sulla terra.
... mettersi in sintonia con la vibrazione di fiori, il canto degli uccelli, il vento, la grandine, il
nevischio, la neve. Questi nella loro naturalezza, sì, nella loro quiete. Tutti questi sono attraenti.
Apri il cuore a Dio, circondati della coscienza delle promesse del Cristo - “Se voi mi amate
manterrete i miei comandamenti , ed io e il Padre verremo e dimoreremo con voi.” E mentre questo
viene sentito e detto nel corpo, nella mente, visualizza la venuta del Cristo ... 3374-1 F.35 11/23/43
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza