Site Logo
martedì 4 agosto 2020

La Pazienza è la più bella Virtù

Definiamo per questa entità ciò che intendiamo quando diciamo che l’entità ha pazienza - -
in un modo attivo, positivo e non semplicemente come una cosa passiva.
Vivere o sopportare delle avversità o critiche o idiosincrasie di altri non è affatto
necessariamente della pazienza. Può diventare semplicemente una faticaccia non soltanto
per il sé, bensì uno sfogo di espressione da parte di altri che può anche non essere mai del
tutto soddisfacente perché non vi è resistenza.
La pazienza passiva ha senza dubbio il suo posto; ma considera la pazienza piuttosto dalle
regole del rapporto di Dio nei confronti dell’uomo: l’amore sconfinato è pazienza. L’amore
manifesto è pazienza. La sopportazione è pazienza qualche volta, la coerenza è sempre
pazienza. 3161-1
La pazienza è la virtù più bella e la meno compresa! Ricorda, essa è una delle fasi o
dimensioni attraverso le quali la tua anima può avere la visione fugace più grande e più
bella del Creatore. 2448-2
Come l’insegnante ha dato anticamente - - “Nella pazienza voi possedete le vostre anime.”
Questo non significa sopportare degli individui che disubbidiscono di proposito, ma
piuttosto essere forti e costanti e umili dal punto di vista delle forze superiori, eppure attivi
in ciò che è noto non soltanto come dovere nel senso spirituale ma dovere nel senso
mentale e materiale. 517-1
Pazienza, sopportazione e resistenza ... cessano di essere una virtù quando l’entità
permette al sé che gli altri se ne approfittino e di prendere il secondo posto semplicemente
perché qualcun altro di una natura più aggressiva si impone. 3029-1
Sopportazione non significa la sofferenza del sé e nemmeno lamentarsene. Piuttosto, anche
se vieni perseguitato, se parlano di te in modo sgarbato, se gli altri si approfittano di te,
non tenti di controbattere o di fare delle cose dispettose; che sei paziente - - dapprima con
il sé, poi con gli altri. 3121-1
Se uno ti colpisce sulla guancia, lui ha detto di ritirarsi? No! Piuttosto, porgi l’altra! Sii
attiva nella tua pazienza; sii attiva nei rapporti con il tuo prossimo! 815-2
La tenacia è ottima; ma la coerenza ... è davvero un gioiello. 257-186
(Pazienza) non significa pazienza nel senso di semplice sottomissione o semplicemente
stare zitti - - bensì una pazienza attiva, cosciente di essere paziente con il sé e con gli
altri. Costringi il sé una volta ogni tanto di fare delle cose spiacevoli che non ha voluto fare,
e fatelo piacere! 911-3
Pazienza è mansuetudine in azione, purezza nel cuore. 262-25
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza