Site Logo
martedì 11 agosto 2020

La Seconda Dinastia di Araaraart

Per quanto riguarda ciò che è stato compiuto (da Araaraart) lo troviamo in una delle civiltà più
elevate di questo paese nella sua attuale posizione, poiché troviamo che questo stesso paese era
stato sommerso per quasi un quarto di milione di anni da quando la civiltà era stata in questa parte
del paese, e i popoli che avevano invaso il paese nei vari cambiamenti per mezzo di invasioni da est
e nord, e questo governatore, Araaraart, fu allora il secondo dei re del nord, e succedette al dominio
del padre, Arart, e cominciò il dominio o prese la posizione come capo nel suo sedicesimo anno e
governò su questa gente per novantotto anni. Il paese, come troviamo, fu portato ad uno stato più
elevato di comprensione con le nazioni circostanti, e vennero praticate molte cerimonie religiose in
questo periodo, molto di questo veniva importato dal paese a nord e preso dalle religioni che
esistevano in questo stesso paese attraverso la religione dell’uno presa come compagno, poiché ne
vennero prese molte, e portando alla luce riti e cerimonie tribali la coalizione di queste verità,
troviamo, era correlata con questa gente raccolta intorno a questo governatore, e gran parte delle
forze architettoniche venne messa in movimento. Come vediamo, le prime fondamenta della
condizione emblematica posta nella sfinge vennero iniziate durante questo dominio, poiché questo,
come vediamo, è rimasto il mistero delle epoche.
Nei compimenti abbiamo quindi questi di Araaraart. Questo: Destinare le capacità della gente gran
parte a riunirsi per i benefici delle masse piuttosto che per le classi, poiché troviamo, benché questo
governatore fosse venerato dall’uomo, che rimaneva molto in quello stesso spirito che si trova nelle
classi migliori di qui serviva le Forze Superiori piuttosto che il sé, cosa che è servizio al prossimo. I
monumenti che venivano dissotterrati e aggiunti di tanto in tanto, troviamo che alcuni sono ancora
esistenti, sebbene molti sono sepolti sotto le sabbie mobili. Altri sotto le sabbie che diventarono il
letto del mare che inondò questo paese.
D- Questo governatore ebbe altri nomi o titoli?
R- Ci sono molti titoli dati nei vari dialetti della gente. Questo è uno che verrà trovato documentato
con quello di altri governatori. Araaraart, conosciuto come uno della famiglia di governatori nelle
forze egizie.
D- Fu questa entità, come la storia dice, uno dei faraoni, o dei Ramsete?
R- Uno dei faraoni dei quali ci furono più di tremila. Questo venne, come dato, negli anni
undicimilatredici a undicimilasedici prima che il principe della Pace venne in questo paese - - venne
durante il secondo anno, chiaro? 341-9
D- Questo governatore, Araaraart, fu un nativo di questo paese (Egitto)?
R- Un nativo di questo paese, sebbene il padre (Arart) fosse nativo del paese del nord, poiché è così
che il secondo governo venne in questo paese sotto questa stirpe di governatori, e rimase così finché
le forze rivoltose dalle colline orientali non entrarono, molti, molti, molti anni più tardi. 341-10
Ci sono molti sul piano terreno attuale che hanno sperimentato molti dei cambiamenti - - pro e con -
- durante il soggiorno egiziano che significò così tanto per la storia della razza umana da quel
periodo al presente ... e le attività dell’entità (Araaraart) furono l’origine o l’inizio di ciò che
diventò il principio delle lezioni date da Lui che Si rese Uno con l’Energia Creatrice sul piano
terreno.
Nell’entità di cui ci dobbiamo occupare arrivano molte cose che possono essere date come stabilite.
Stabilite in questo senso: che le condizioni - - per mezzo dell’applicazione di una correlazione fra
entità, i loro impulsi, le loro esperienze -- sono sul piano terreno. Quello è un fatto. L’impulso di
compiere certi fini verso un ristabilimento, per così dire, del principio che avrebbe avvicinato
l’uomo all’Energia Creatrice è avviato. Quanto a ciò che l’entità individuale farà per andare
incontro a quella condizione stabilita dipende dall’attività della volontà dell’entità...
Essendo Araaraart il capo, o uno di autorità - - come l’uomo classificherebbe tale posizione esaltata
- - eppure essendo il servo di tutti egli diventò il maestro di tutti attraverso la capacità di servire e
dare ad altri l’opportunità di esprimere, manifestare e dare - - con un’azione attiva - - la loro
espressione di lode e elogio alla fede fondata attraverso l’esempio dell’entità durante quel
soggiorno. La posizione del governatore che comincia da giovane - - governando o essendo a capo e
guidando quella gente per molti anni, correlando le attività del pensiero - - e attraverso il pensiero la
mente, e l’attività fisica dei capi - - verso un unico concetto di verità verso il rapporto dell’uomo
con il suo Artefice, e il rapporto dell’Artefice con l’uomo. 341-24
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza