Site Logo
martedì 12 novembre 2019

La Separazione dell’Anima e il Suo Ritorno alla Fonte

LA SEPARAZIONE DELL’ANIMA E IL SUO RITORNO ALLA FONTE
Che un atomo, una materia, una forma, sia cambiata non significa che la sua essenza, la sua fonte o il suo spirito sia cambiato; soltanto nella sua forma di manifestazione e non nella sua relazione con la prima causa. Che l’uomo raggiunge quella coscienza sul piano materiale di essere consapevole di cio` che fa rispetto a o con la coscienza della conoscenza, dell’intelligenza, della prima causa fa o produce cio` che e` noto come l’ingresso nella prima causa, principi, base o l’essenza...
Quindi questo e` il principio: il simile genera il simile. Quelle cose che sono forze positive e negative si uniscono per formare in una fonte diversa, o manifestazione diversa, le combinazioni di cui ogni elemento, ogni primo principio manifestato, ha guadagnato dalle sue associazioni...
Percio` l’uomo, il coronamento di tutte le manifestazioni in un mondo materiale – un mondo di causalita`, trova il se´ come la causa e il prodotto di cio` che egli, con quelle capacita` date, e` stato capace di produrre, o di dimostrare, o di manifestare da cio` che egli ha guadagnato, guadagna, nella transizione, nel cambiamento, nell’andare verso cio` (ed appartenendo a cio`) da cui e` venuto... Percio` nell’analisi dell’uomo e nella sua comprensione di se´ e` tanto bene sapere da dove e` venuto quanto e` bene sapere dove sta andando. 5753-1
Per quanto riguarda le apparizioni sulla terra, non tutte saranno indicate, bensi` queste, affinche´ tu possa sapere da dove sei venuta e dove stai andando. Perche´ il tuo schema e` ormai stabilito e sei un’anima con una libera volonta`. 4047-2
Perche´ la vita e` del Creatore—e puo` soltanto essere cambiata, non puo` essere terminata o distrutta. Puo` soltanto ritornare da dove e` venuta. 497-1
Tutte le anime furono create all’inizio e stanno trovando la loro via del ritorno da dove sono venute. 3744-4
Perche´ l’uomo puo` separarsi da Dio—lo Spirito—ma lo spirito non si separa dall’uomo. 589-1
Fra quegli spiriti che includono tutto cio` che e` mai stato, che mai sara`, ci furono quelli che nello spirito si ribellarono contro quella legge dell’amore; percio` nel se´ se la presero col se´, separando cosi` il se´ da quella prima compagnia.
Percio`, affinche´ tutti in questa forma potessero ritornare, o affinche´ non ci dovesse essere guerra continua in questo regno di pace, felicita`, gloria..., che ci potesse essere il ritorno di ogni anima che porta l’impronta della sua immagine nello Spirito (e nel corpo), dapprima vennero sulla terra quelli che erano come forme di pensiero, capaci di sapere che cosa avveniva intorno a loro; e che cosi` li assorbiva, come vediamo nelle forme inferiori delle manifestazioni materiali della vita, e mossi dallo spirito per diventare cio` che trovarono o assorbirono nel loro essere. Percio` vediamo come l’ingresso dello spirito nella materia sulla terra fu sia buono che cattivo. E troviamo, come dato nelle memorie, che ogni anima diventa cosciente di una relazione con un’influenza esterna o spirito, quando essa, individualmente, personalmente, ha applicato quelle influenze nelle attivita` intorno ad essa. Come potevano quindi diventare altro che fedeli del sole ? Ma piuttosto alcuni diventarono fedeli di quello che il sole produceva, piuttosto che di cio` che produce il sole ! C’e` una differenza. Quella e` la differenza fra spiritualismo e spiritismo; spirit-u-u-u-al-ismo e spiritismo. Lo spiritismo e` quindi cio` che riconosce, che agisce, che comprende la fonte dell’attivita`. Lo spiritualismo e` cio` che comprende soltanto il risultato piuttosto che la fonte. 5756-11
Raggiungere il nucleo, diventare una parte del centro eppure essere un individuo in se´, ma cosciente di essere il centro, ma capace di agire indipendentemente dal centro, ma completamente il centro e agire soltanto con il centro, chiaro? Questo e` quindi lo scopo finale di ogni anima o essere individuale nella sua evoluzione verso cio` da cui essa (l’anima) irradio` in principio, perche´
attraverso le varie fasi che abbiamo date troviamo che ognuna costruisce, poco per volta, riga per riga, regola su regola, diventando una con il tutto, ma non il tutto in se´, bensi` in se stessa totalmente parte del tutto...Ma ognuna e` consapevole di cio` che essa e` e il suo rapporto con il tutto, perche´ questo continua sempre a crescere. 900-348
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza