Site Logo
sabato 19 ottobre 2019

L’Anima è di Dio e Non Può Morire

D: Nel momento del cambiamento chiamato morte, l’entità è libera da un corpo fisico o materiale?
R: Libera dal corpo materiale ma non libera dalla materia; solo cambiata nella forma per quanto
riguarda la materia; ed è acuta allo stesso modo rispetto ai regni di coscienza quanto lo era nel corpo
fisico o materiale o carnale, o anche di più. 262-86
Non è nella tempesta, non nel frastuono o nel sapere della forza della battaglia. Benché ci possa
essere la distruzione della vita, della proprietà (come è noto materialmente) - nessuno può
distruggere l’anima eccetto il sé! Nessuno eccetto il sé!
E anche se il mondo, la terra possono passare, benché possa essere bruciata, benché possa portare la
distruzione alle cose materiali, guardiamo a Lui, sappiamo che vi è salvezza in Lui.
Non temere colui che può distruggere il corpo, ma piuttosto temi colui che può distruggere l’anima
in tormento. Quindi nell’amore, nell’obbedienza, nella preghiera, segui Lui.
Fa’ che quel cuore, quella mente siano quindi in te come lo furono in Lui - “che vi amiate l’un
l’altro.” 281-59
A colui che si è sentito in antagonismo con quelli che hanno parlato sgarbatamente o che hanno
fatto delle accuse che hanno ferito il sé intimo, ciò quindi che Egli diede, “A colui che ti vuole
colpire porgi l’altra guancia,” spiritualizza il desiderio di vendetta. “Colui che ti vuole far causa e
toglierti la tua giacca, dagli anche il tuo mantello.” Il fatto che altri ti usano o si approfittano di te,
se il tuo desiderio è nel Signore, nelle Forze Creative, non dovrebbe farti parlare con durezza nè
farti desiderare che cose o condizioni disastrose si abbattano sugli altri per la loro sgarbatezza .
Perché coloro, come Egli diede, che vorrebbero persino distruggere il tuo corpo non sono nulla.
Pensa piuttosto a colui che può distruggere anche la tua anima. Chi può separarti dall’amore del
Padre? Solo tu stesso. Perché un’offesa che può essere fatta a te - o fatta al tuo corpo - è come se
fosse fatta al Creatore, e il Signore è il vendicatore di coloro che Lo amano. 262-65
Così, in quelle esperienze che arrivano per uscirne vittoriosi, come Egli ha dato, quando sei
assediato da quelle forze che vorrebbero squilibrarti, sradicarti da ciò in cui hai creduto, [dì] proprio
come Lui, “Vade retro, Satana, perché sai delle cose che appartengono alla terra.” Non ti curare di
ciò che distrugge il corpo, ma piuttosto di ciò che distrugge l’anima, il contatto con Colui che è la
vita, la luce e l’immortalità! 288-30
... Benché le forze della natura possano scatenarsi ed infuriare, esse possono distruggere solo il
corpo, e l’anima può continuare a vivere in ciò che è stato il desiderio.
Il cuore desidera essere in compagnia di Colui che ha camminato in Galilea? Allora ti sei messo
quegli abiti che ti renderebbero un ospite gradito nella Sua casa, al Suo tavolo? Vivi giorno per
giorno quelle cose che creino per ciò che ti circonda le benedizioni che sarebbero come un ospite
gradito per Lui? Allora queste porteranno ora - proprio come durante quei soggiorni - la gioia in
questa esperienza. 410-2
Che cosa è la Vita? Dio nell’espressione sulla terra! Perché ciò che è stato chiamato morte del corpo
non è che la liberazione dell’anima, l’immagine di Dio in ogni entità, perché trovi espressione e si
avvicini di più a ciò che è la Vita ...
Ma nella luce che ogni anima è l’immagine del tuo Dio; perché l’anima fu fatta a immagine, non il
corpo fisico ...
Perché ogni anima dovrebbe sapere questo: che il corpo abbia messo da parte il guscio, che l’anima
sia stata liberata da quei vincoli, quelle imposizioni delle cose materiali, questo non ha cambiato i
problemi di alcuna anima. Sono - come la conoscenza, come la verità, come la comprensione - una
crescita in quelle cose che sono diventate e ancora diventano problemi per il corpo mentale di ogni
entità. ..
Perché nessuno può ferirti, se soltanto tu volessi renderti conto che la tua anima è di Dio. Perché ciò
che può essere fatto al corpo svanisce, ma ciò che è come un segno sull’anima persiste. Quindi, che
cosa stai facendo con la tua anima nei confronti del tuo Creatore? 610-1
L’anima non può morire; perché essa è di Dio. Il corpo può essere rianimato, ringiovanito. Ed è per
questo scopo che esso può, il corpo, trascendere la terra e la sua influenza. 262-85
Perché verrà il tempo, come dovrà per questo corpo, in cui non ci sarà da fare alcun lavoro, bensì
dovrai trovarti davanti al giudizio della tua stessa coscienza, come deve ogni anima, e decidere se
alla luce della conoscenza, alla luce della tua opportunità potrai dire come il tuo amico, il tuo Dio:
“Non ho disonorato nessun uomo, non ho preso nulla da mio fratello se non quello che restituisco
quattro volte”. 5195-1
Fa’ che quella mente sia in te che fu in Lui che diede: “Io ed il Padre, Dio, siamo uno.” Diventa così
nella tua stessa mente quando contribuisci, quando metti il tuo sé interiore in sintonia con quegli
ideali più grandi; perché non è tutto della vita il solo vivere, né tutto della morte il morire. Perché
coloro che pongono tutta la loro fiducia in Lui sono passati dalla morte alla vita. E per loro con c’è
la morte, soltanto l’ingresso attraverso l’altra porta di Dio. 2927-1
D: Qual è il significato di “i primi saranno gli ultimi e gli ultimi saranno i primi“?
R: Come illustrato, quando la vita finisce, essa comincia. La fine è l’inizio della trasposizione, o
del cambiamento. Il primo è l’ultimo, l’ultimo è il primo. Trasposizione. 262-39
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza