Site Logo
mercoledì 23 ottobre 2019

Lascia che l’Età Ti Maturi Soltanto

D: Come posso prepararmi al meglio per la vecchiaia?
R: Preparandoti per il presente. Lascia che l’età ti maturi soltanto. Perché si è sempre tanto giovani
quanto lo è il cuore e lo scopo. Rimani dolce. Rimani gentile. Rimani affettuoso se vuoi restare
giovane. 3420-1
D: Da che cosa il corpo dovrebbe difendersi per proteggere la sua mente ed il suo corpo, perché ella
possa godersi una bella vecchiaia?
R: Dalle preoccupazioni, come è stato descritto, o dalle influenze esterne che causano disturbi al
corpo, per mezzo di lesioni o raffreddori. Guardati dai piedi freddi, o dai piedi umidi, o dallo stare
seduta nella corrente o da quelle cose che producano in qualsiasi modo irritazioni nel sistema
respiratorio; perché il corpo abbia più ossigeno - spesso l’ozono viene creato nella stanza
semplicemente accendendo le luci al quarzo, questo va bene. Inalalo, capisci? 325-40
Continua a far funzionare la ghiandola pineale [lavorando con le energie creative] e non
invecchierai - sarai sempre giovane! 294-141
D: Come posso vincere la paura della vecchiaia che avanza e di essere sola?
R: Uscendo e facendo qualcosa per qualcun altro, cioè, per quelli che non sono in grado di farlo da
soli; rendendo felici gli altri; dimenticando del tutto te stessa. Queste sono delle manifestazioni
materiali ma aiutando qualcun altro ti libererai dei tuoi sentimenti. 5226-1
Perché in ogni corpo fisico (e in questo corpo [257]) ci sono le capacità per il corpo di rianimarsi,
risuscitarsi, riorganizzarsi continuamente. E’ soltanto la coscienza che le attività del corpo
deteriorino con l’età, la preoccupazione, la paura, il dubbio o cose simili, a produrre ciò che
chiamate vecchiaia o decrepitezza nelle attività del corpo fisicamente e mentalmente.
Naturalmente certi periodi di attività sono diventati tali per questo corpo da produrre la coscienza di
mancanze, per via di certe delusioni, di certe attività che portano con sé preoccupazioni o ansie per
cose materiali. E la materialità è la maniera fisica di degenerazione; per questo le mancanze
mentali, spirituali, attraverso la sua attività, in proprio quei rapporti.
Sono stati dati al corpo degli avvertimenti per il fatto di essere troppo ansioso tanto da ostacolare il
sé o di arrivare in quei periodi di guadagni materiali e di essere poi tagliato fuori dall’uso o
dall’applicazione degli stessi. 257-191
E’ un bene per ...i corpi in crescita o anche per gli individui anziani, per costruire la forza fisica e
per correggere le eliminazioni, usare questo come un cereale, o una piccola quantità di questo con i
cereali, oppure può essere servito con del latte o della panna: procuratevi i Fichi Siriani o Neri ed i
Datteri Siriani. Tagliate o macinate molto finemente una tazza di entrambi. Metteteli a bollire a
bagnomaria insieme ad un po’ di latte di capra - un cucchiaino. Fatelo arrivare quasi fino alla
bollitura . Giratelo in un cucchiaino di farina di mais. 1188-11
D: Può un individuo sano mantenere il vigore sessuale fino alla vecchiaia?
R: Questa è sicuramente una di quelle condizioni che dipende dalle attività fisiche, dalla dieta e da
condizioni che hanno a che fare non solo con le influenze prenatali ma con l’uso piuttosto che con
l’abuso di quelle attività in rapporto con le stesse.
In questo corpo, come troviamo, se ci si prende cura di queste condizioni - nell’aspetto della dieta,
nell’aspetto dell’ambiente, nell’aspetto dell’attività nella normalità - esso dovrebbe continuare per
molti anni. Per lo meno per quanto il corpo dovrebbe farne uso. 816-8
L’entità visse fino ad una vecchiaia avanzata, perché con le rigenerazioni del Sacerdote - queste
vennero indotte per la maggior parte da quelle attività dell’entità stessa che produssero quegli
incantesimi che innalzarono le influenze delle forze spirituali al di sopra delle cose secolari o
materiali.
Così l’entità visse fino a quello che oggigiorno verrebbe chiamato duecentocinquantaquattro anni
(254) 949-12
D: Sarò affidato alle cure dello stato nella mia vecchiaia?
R: Questo dipende dall’applicazione del sé nel presente. No! Non se confidi in Colui che è il
Donatore, l’Artefice di tutto ciò che è! 1499-1
D: Qual è il modo più sicuro per me per proteggere il denaro che ho in eccedenza?
R: Dipende per che cosa viene protetto! Questo dipende da qual è il tuo scopo, qual è il tuo fine,
qual è il tuo desiderio. Studia ciò che è stato indicato, e poi guarda dentro di te e vedi. Sappi che il
denaro, come il nome, può mettere delle ali e volare via, a meno che non venga usato o applicato in
ciò che dà riverenza, e mostra apprezzamento, ed applica il sé nonché il denaro in apprezzamento di
quelle fonti da cui è venuto.
E la terra è del Signore, e l’argento e l’oro sono Suoi, come lo è il bestiame sulle colline.
Quindi, con chi vorresti investirlo? Affinché il tuo stesso corpo possa essere soddisfatto? O affinché
tu possa essere protetto nella vecchiaia? Chi ti dà la vita? Cerca il Signore mentre Egli può essere
trovato; perché Lui soltanto dà ciò che porta pace e felicità ed armonia nell’esperienza dell’entità.
E così, quando studi per mostrarti approvato da Lui, la via ti può essere aperta e mostrata, e in quel
modo in cui puoi usare te stesso, i tuoi mezzi, la tua eccedenza, anzi, te stesso. Sii felice di dare la
tua eccedenza, di dare te stesso, al tuo Dio! 1965-1
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza