Site Logo
sabato 24 agosto 2019

L'Asma

L’ASMA
[Retroscena: maschio, 12 anni; lettera della madre del 2/12/43: “Nostro figlio è stato malato di asma
dai tre anni d’età. Ora ha più di dodici anni, e dopo un anno di relativa libertà dagli attacchi ha
sofferto una ricaduta di estrema gravità, culminando nell’attacco attuale che è ora nella sua settima
settimana.” Lettera della madre del 5/3/44: “Abbiamo provato molte cure, ma nessuna ha dato più
di un sollievo passeggero.”]
Qui abbiamo veramente una condizione patologica ma anche psicologica nonché fisiologica, e si
estende anche alle reazioni karmiche. Poiché non si spreme la vita dagli altri senza che a volte la
stessa sembri spremuta da se stessi.
Se questi disturbi vengono corretti patologicamente nei primi anni di sviluppo, così che quelle
pressioni apparenti nelle regioni dalla nona dorsale alla prima cervicale vengono corrette, possiamo
spesso calmare quelle reazioni bronchiali-asmatici che tolgono la vita e il respiro al corpo.
La somministrazione di altre cose sono palliativi e produrranno o causeranno soltanto delle
condizioni che non cambieranno.
Naturalmente gli ipodermici che possono essere dati per questo daranno un sollievo, ma
produrranno soltanto restringimenti che produrrebbero disturbi sempre maggiori quando il corpo
invecchia.
Può essere corretto osteopaticamente, può richiedere anche sei anni - e il trattamento di una
settimana, ogni mese durante questi sei anni, ma ne varrebbe la pena per il corpo; a condizione che
l’atteggiamento spirituale di quelli che sono responsabili per il corpo, nonché il corpo, venga
impostato in tal modo da conoscere le fonti del perdono. Poiché chi può perdonare i peccati se non
quelli contro cui vengono commessi? E quando si pecca, il peccato è contro il dispensatore della
vita, Dio. 3906-1
[Retroscena: bambina; lettera della madre del 22/5/31: “L’asma l’ha infastidita solo per due anni e
mezzo.”
Per la condizione asmatica fa’ preparare quelle proprietà come inalanti, come questo : A 4 once di
puro alcol di grano (non dell’85%, bensì dell’alcol puro di grano... di 190 gradi) aggiungi:
Eucaliptolo o l’olio dello stesso........................................ 20 minime
Benzosolo........................................................................ 10 minime
Olio di trementina, o olio rettificato di trementina............. 5 minime
Tolù in soluzione ............................................................. 40 minime
Benzoino, tintura di ......................................................... 5 minime
Tenetelo in un contenitore di almeno due volte il volume, o una bottiglia da 8 once con un tappo di
vetro. Mescolate la soluzione scuotendo e inalatela profondamente nei polmoni e nei bronchi per
due o tre volte ogni giorno. 5682-1
L’inalante dovrebbe essere continuato, ma rinnoveremmo le proprietà prese e le daremmo in questo
modo o forma al momento attuale:
A 4 once di alcol di grano aggiungeremmo:
Olio d’eucalipto .............................................................. 15 minime
Benzosolo ....................................................................... ..5 minime
Balsamo di pini bianco o olio di pino bianco ................. 10 minime
Questo devo essere inalato nei bronchi o nella bocca e nel sistema da tre a quattro volte al giorno o
quando è necessario per impedire la sensazione di prurito o la condizione spasmodica che a volte si
crea nei bronchi. 304-3
In quei periodi di gestazione e di presentazione alla nascita quelle parti del sistema sono state
ostacolate nella parte cerebrospinale; specialmente attraverso il centro lombare, sacrale e nel centro
della nona vertebra dorsale ci sono stati degli impedimenti nei segmenti nell’assumere le loro
posizioni normali.
Questi, attraverso il rifornimento delle energie nervose a certe parti del sistema hanno prodotto una
condizione in cui le reazioni spasmodiche nei bronchi e nei polmoni causano la reazione asmatica.
Questo ha impedito una circolazione perfetta, producendo a volte un tale blocco della depurazione
attraverso l’ossidazione del flusso sanguigno attraverso i polmoni e i bronchi da impedire uno
sviluppo normale; producendo in quelle aree un tale indebolimento del flusso sanguigno da ridurre
la quantità delle cellule sanguigne che dovrebbero portare proprio alle parti colpite il rifornimento
abbondante sufficiente per la continuazione dell'attività normale.
Questo richiede o produce nel fegato e nelle aree nel sistema digerente un affaticamento sul
pancreas, sulla milza e sull’attività dell’azione lattea di assimilazione.
Tutte queste cose nascono da impedimenti nelle aree dove sublussazioni nel sistema cerebrospinale
causano una flessione delle condizioni, o gli impulsi per l’attività.
Quindi raramente i lobi inferiori dei polmoni stessi sono stati espansi sufficientemente da portare il
pieno flusso anche della quantità di sangue attraverso il corpo per la sua purificazione; causando
così di nuovo la congestione in quelle aree nella circolazione epatica, superiore e inferiore, tanto da
produrre la reazione spasmodica nei bronchi e nella laringe e a volte in tutto il sistema respiratorio -
quando c’è uno squilibrio o un’attività in eccesso.
A volte, quando l’infiammazione per il freddo o per la congestione si è estesa al tessuto morbido del
palato, nonché alla cavità e le parti dei passaggi nasali - questo causa quindi un eccesso di acido.
E quando il gocciolio o l’esumare dell’infiammazione diventa parte del flusso gastrico, disturba e
produce il ciclo di indigestione - o la mancanza di giusta digestione dovuta alle quantità eccessive di
tali liquidi attraverso il canale alimentare.
Tutte queste cose sono state e sono parte delle condizioni che troviamo in questo corpo in sviluppo .
. .
. . . queste condizioni possono essere eliminate interamente. Ci vorrà pazienza, persistenza, cura e
quelle precauzioni nella dieta, nelle attività, in quelle proprietà nel sistema che coopereranno con
quella parte del sistema di assimilazione, nonché l’attività degli organi del corpo per produrre non
soltanto abbastanza, ma piuttosto un po’ in eccesso, così che si possano costruire delle resistenze -
aumentando la quantità nonché la qualità del rifornimento sanguigno - ma mantenendo l’equilibrio
giusto fra gli ormoni o l’attività dei leucociti e del sangue rosso e l’attività linfatica attraverso il
sistema.
Quei provvedimenti correttivi che sono stati fatti finora con l’osteopatia danno un aiuto - ma, come
troviamo, bisogna dare maggiore considerazione piuttosto ai centri specifici e non così tanto
trattamento generale; hanno bisogno di maggiore attenzione le vertebre lombari, sacrali e fino alla
nona vertebra; coordinando piuttosto quelle dalla cervicale al centro della sesta e settima dorsale
con le correzioni nell’area lombare, sacrale e coccigea.
[I trattamenti osteopatici] dovrebbero essere dati piuttosto di seguito; dandoli in certi periodi e
astenendosene in altri. . .circa da sei a dieci trattamenti e poi un riposo di tre a quattro settimane
senza alcun trattamento, poi ricomincia di nuovo, e continua così per tutto il periodo dal presente
[aprile] fino a settembre o ottobre.
. . . [dare] Calcios circa una volta al giorno, la quantità che si spalmerebbe (come il burro) su un
wafer integrale . . .
Poi aggiungeremmo anche le vitamine che si troverebbero al meglio nel composto conosciuto come
Codiron; questo apporterà le proporzioni corrette di olio di fegato di merluzzo, ferro e le vitamine
A, B-1 - e D e G. Queste sono nelle corrette proporzioni per questo corpo; una di quelle pillole con
il pasto del mattino ed una con il pasto della sera . . . per il presente.
Poi le attività quotidiane: stai all’aria aperta - mare, sabbia e pini. Questo dovrebbe essere una
routine regolare . . . quando il tempo lo permette, perché l’assimilazione degli oli di pino,
specialmente durante l’inizio della primavera e dell’estate, contribuirà materialmente alle attività
attraverso il sistema respiratorio, quando vengono fatte le altre applicazioni.
Capisci - queste cose devono essere fatte tutte o nessuna. Poiché l’una dipende dall’altra.
Tieni le eliminazioni sul normale. Controlla le attività dei reni, nonché il canale alimentare, perché
non ci siano congestioni o disturbi agli organi in quei periodi dei provvedimenti correttivi per
questo corpo . . .
D- Quando arrivano gli attacchi asmatici, che cosa si dovrebbe fare per dare loro sollievo?
R- Prendi Calcidin - questo disciolto in un po’ d’acqua - da uno a cinque granuli in un’oncia a due
once di acqua - questo tenuto caldo e sorseggiato un po’ ogni quindici a venti minuti - lenirà nonché
allevierà i disturbi.
Ma se queste correzioni vengono fatte come indicato gli attacchi non dovrebbero arrivare.
Va da sé, senza dubbio, che gli impulsi ai bronchi vengono ricevuti dall’area dorsale superiore e
attraverso l’area cervicale del sistema cerebrospinale; ma queste sono secondarie! Se quelle lesioni
nel coccige, nella vertebra sacrale e nella nona dorsale vengono rimosse, allora quelle applicazioni
per gli aggiustamenti attraverso le parti superiori diventeranno quasi gli aggiustamenti normali in se
stessi! . . . Stai dove ci sono mare, sabbia e pini! Virginia Beach sarebbe meglio [di Norfolk]. Non
c’è posto migliore, se il corpo viene tenuto sulle sabbie e qualche volte vicino ai pini, come è stato
indicato! . . .
D- Dovremmo organizzarci per trascorrere l’inverno in Florida, o due settimane?
R- Se le condizioni vengono eseguite come indicato - coerentemente, persistentemente,
devotamente - non c’è bisogno di considerare altro che ciò che sarebbe per il beneficio generale del
corpo . . .
D- Il dottore in Canada cura veramente l’asma?
R- Circa uno su dieci, sì - laddove ci sono le necessità per le correzioni su quelle parti del corpo che
producono pressione egli procura sollievo. Laddove le condizioni sono costituzionali e dipendono
dall’attività degli organi, no. 1867-1
Mentre l’ambiente attuale [Florida] va molto bene per quanto riguarda la temperatura, troviamo che
non vada tanto bene per quanto riguarda l’altitudine.
Certe parti della California sarebbero migliori, vicino alle creste dei monti, più vicino a Los
Angeles - o la sua zona costiera. Queste saranno delle condizioni utili naturali. 2040-2
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza