Site Logo
martedì 4 agosto 2020

Uhjltd, il Padre di Zendt e Ujndt

D- Descrivete lo sviluppo psichico di questa entità Edgar Cayce nell’esperienza persiana come
Uhjltd e l’influenza diretta sul l’attuale modo di dare o ricevere informazioni.
R- ... Per prima cosa troviamo che l’entità Uhjltd fu un’incarnazione di Asaffa e anche del
sacerdote, e entrambe le esperienze erano in Egitto – o Adonis e Asaffa. Troviamo quindi che,
quando entrò nel paese allora conosciuto come Iran, ci furono quelli che erano rimasti fedeli a
quegli insegnamenti che erano stati proposti dagli insegnanti in Egitto – o il paese del sole. Con
l’unione di quelli dell’interpretazione di Ur (periodo pre-abramico?) vi era stato istituito in questo
paese dell’Iran un gruppo che cercava nuovamente di stabilire quegli ideali che erano stati dati dal
paese del sole; e con l’unione delle figlie di Ra e del figlio di Zu venne nell’esperienza fisica
quell’entità chiamata nel fisico Uhjltd che in gioventù si erse come capo nominale dei popoli delle
pianure...
E quando fu congiunto con la compagna—che più tardi diede nascita a quel capo (Zend?) che
doveva diventare l’autorità che ha governato questa parte del paese per qualche verso—allora
maggiore diventò la forza delle capacità di quell’entità in quell’esperienza per manifestare quello
che nei vari modi e maniere viene chiamato forze psichiche, abilità psichiche. In quanto ci furono
quindi le attività coscienti e subcoscienti che gradualmente diventarono la capacità di diventare una
persona ben dotata delle capacità di diventare l’insegnante di quello che diventò l’insegnante del
mondo e il Salvatore degli uomini (Gesù). Nel senso spirituale, nel senso fisico, Uhjltd era un
insegnante eccellente—poiché non era stato una volta il sacerdote? ... Molto di ciò che più tardi
diventò una parte degli archivi (o ciò che si definirebbe biblioteca) ad Alessandria faceva parte
degli insegnamenti, e i paesi di chi più tardi diventò il nipote (come era conosciuto nella carne) di
Uhjltd, come i seguaci di Zoroastro e quei popoli che andarono in quei (paesi) e che portarono (gli
insegnamenti) ai carmaniani, anche nei Pirenei, anche all’Ararat, e a quelli del Mar Caspio e agli
ultimi unni, galli e norvegesi—o iddi.
In questo sviluppo quindi—questi erano attraverso le cose che egli soffrì nel corpo e nella mente,
finché queste erano state ripulite, e odio e idee di regressione non erano più nelle forze attive ...
dell’entità Uhjltd. 294-142
L’entità era in quel paese ora conosciuto come il paese persiano o arabo, durante quei periodi in cui
ci furono le riunioni di molti dei molti paesi nella “città nelle colline e nelle pianure”; cosa che non
nacque per la sua valutazione commerciale, e nemmeno da altra causa se non il bene mentale e
spirituale che derivava dalle attività di quell’entità che era alla guida in quel periodo durante la
costruzione di quelle esperienze...durante il primo e secondo Creso (i re Creso in Persia); poiché
questa fu fra le prime esperienze, circa sette a diecimila anni prima di Cristo. 962-1
Da quei tentativi (sovversione greca) crebbero quelle differenze dell’entità (Uhjndt?) (Ujndt) dal
socio o compagno, o fratello, Zend, per quanto riguarda le attività spirituali e materiali ...
Uno (Zend) rimase fedele alla teoria che solamente la passività spirituale dovesse essere l’attività
dell’uomo; l’altro (Uhjndt?) sostenne che ci dovesse essere l’applicazione pratica dei bisogni
spirituali, mentali e materiali per affrontare la legge della natura dell’uomo—o le fonti naturali.
Queste divisioni aumentarono in tal modo che ogni gruppo ebbe i propri seguaci; non solo nella
città o nel paese intorno alla “città delle colline e delle pianure”, ma da altri gruppi che venivano
gradualmente incoraggiati dagli insegnamenti in altri paesi,--l’Egitto, parti del nord della Persia,
l’India, il paese di On o dei mongoli, anche Tau—come nell’Indocina. Tutti questi portarono
l’indebolimento di quelli che rimasero fedeli ai principi dell’uno, e allo scopo e ai principi dell’altro
L’entità, allora Uhjndt (?) (Ujndt), rimase fedele alla credenza che le influenze spirituali dovevano
essere un’applicazione pratica nella vita mentale e materiale, e che dovevano far parte di ogni
individuo, come individui, e allo stesso modo dovevano essere applicati in principio per le persone
frequentate da ogni individuo, affrontando le influenze e le forze provenienti dall’esterno, -- cioè,
gli stessi principi applicati nel modo necessario per affrontare le influenze esterne; come nella
tentata invasione che più tardi diventò – come si direbbe – una spedizione militare dalla Grecia.
(In Egitto in una incarnazione precedente) l’entità era piuttosto di natura o influenza passiva, mentre
nel periodo persiano...l’entità era più attiva. La definizione sarebbe—progressista, determinata, e
per uno scopo, per un ideale.
Nell’esperienza egiziana le condizioni furono accettate. Nel periodo persiano furono rese
applicabili, praticabili giornalmente. 2091-2
L’entità era nel paese ora conosciuto come quello persiano o arabo, nelle vicinanze della città
costruita nelle “colline e pianure”, presso quello ora conosciuto come o chiamato Shustar in Persia o
Arabia ... Perciò quegli insegnamenti che nacquero attraverso il nipote di Uhjltd, o l’insegnamento
di Zoroastro, hanno uno scopo insolito nelle esperienze dell’entità. 991-1
L’entità (Uldha nell’esperienza persiana) allora la discendenza (figlia) nella carne del capo
(Uhjltd).
D- In una qualsiasi esperienza sul piano terreno sono stata associata con Gesù Cristo prima che egli
diventasse l’insegnante mondiale? Se sì, dove?
R- In questa stessa esperienza, quella del fratello, l’incarnazione precedente all’ingresso del
Maestro sul piano terreno, poiché Egli diventò allora la guida in quei paesi, e molto viene tuttora
ricavato nel pensiero da quelli degli sforzi persiani in questa direzione; o, come si dice al presente,
nella filosofia persiana.
D- Quale fu il Suo nome in quel periodo?
R- San (?) (Zan) (Zend). 993-3
Zan—quello che diventò la guida—educato, nel fisico e mentale, molto dall’entità, e strettamente
associato con l’entità. Zan (non è) sul piano terreno nel presente. Ritornò come quelli che erano i
Figli dell’uomo, e – il Salvatore del mondo ...
(Ulda era) la sorella di Zan e una compagna intima. 538-32
L’entità (Esdena era nel) paese arabo e persiano, durante quei periodi in cui quelli vennero nella
città nelle colline e nelle pianure, da chi fu il capo per molti in quelle esperienze, che portò nuova
speranza, una nuova visione dell’amore fraterno sulla terra. 826-2
La transizione dell’entità (Esdena) avvenne all’età in anni –come si direbbe al presente—di
centosettantotto. 826-4
Uhjltd fu seppellito, nella grotta fuori della città che è stata costruita recentemente e chiamata
Shustar; questo nel sudovest di quella città, nella grotta che si trova lì. 415-1
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza