Site Logo
martedì 11 agosto 2020

Verrà Trovata un’Antica Civiltà del Gobi

Abbiamo qui le documentazioni di quell’entità ora nota come 877, nell’esperienza come Muzuen, il
figlio di Mu, in quell’esperienza come Principe del paese del Gobi ...
Il paese fu fra quelli in cui ci fu la prima comparsa di quelli che erano entità o anime separate che si
stavano districando dal materiale o da ciò che conosciamo come associazioni animali. Poiché le
proiezioni di questi erano venute da quelle influenze che venivano chiamate Lemure o Lemuria o il
paese di Mu.
Questi li troviamo quindi nel periodo in cui vi fu la scelta di quell’anima che diventò nella sua
ultima esperienza terrena il Salvatore, il Figlio nelle immanenze terrene, o di quelli che l’uomo vede
o comprende come i figli degli uomini.
Il paese, sotto quelle influenze di Mu, diventò, come si direbbe nel presente, un paese di altissimo
stato di avanzamento nei raggiungimenti materiali per il beneficio o le comodità per la presenza
dell’uomo, o l’influenza meno combattiva per le cose elementari o di ciò che l’uomo conosce come
natura - - allo stato originario.
Queste attività comprendevano quelle cose conosciute come colonie o gruppi che erano riuniti per
uno scopo comune, e che si sottomettevano ad un ordine che avrebbe potuto essere proclamato da
uno fra di loro. O Mu, il governatore, il profeta, il saggio, il legislatore fu di questo particolare
gruppo.
Questa influenza o forza coprì qualcosa come ciò che ora verrebbe definito centoduemila miglia
quadrate di territorio. Questa terra o territorio fu allora in quello stadio o periodo di avanzamento
quando ci furono quelle cose dalle quali venivano fatte vestiario e cuoio, e materiali per la
costruzione. E qui, come si può scoprire durante gli scavi, veniva fatto un maggior uso di tronchi o
legno come materiale di costruzione appena prima dell’ingresso di questa entità, Muzuen, in questo
ambiente.
Lino, cotone, ramia, seta e tali caratteristiche venivano usati; come i lavoratori lavoravano nei
metalli - - oro, argento, piombo, radio.
Tutte queste cose erano state ed erano in uso presso quei popoli in questi ambienti, quando l’entità
entrò nell’esperienza - - un periodo che collaborava, o produceva ciò che verrebbe chiamato
collaborazione degli insegnamenti di Saneid, Ra Ta, Og e i resti dell’esperienza di Atlantide ...
Ci fu l’inizio della costruzione del tempio dell‘oro, o ricoperto [d’oro]- - le sue travi, i suoi muri, i
suoi pannelli con molti legni coloriti, lucenti ...
Muzuen era alto un metro e ottanta. Con gli occhi azzurri. I capelli oro scuro. Di sei dita; cinque
dita dei piedi.
Nel vestito; cuoio, lino, cotone, seta - - secondo le stagioni . . .
E durante l’esperienza dell’entità quando l’ammonimento maggiore venne con la distruzione delle
enormi foreste del nord, su ciò che ora sono i monti di calce, sale e carbonati di sodio, l’entità in
queste combinazioni vide lo sviluppo di ciò che ora viene chiamato esplosivi per la difesa. Questa
gente non usava armature, sebbene più tardi esse ne fecero parte. Ornamenti, decorazioni; i lavori
più belli in pizzo, tessuto, oro filato, argento, avorio intagliato e cose simili - - facevano queste cose.
877-10
D- Continuate il reading 877-10.
R- ... Per quanto riguarda il modo di difesa ed attacco, come è stato indicato, molto di ciò che deve
essere ancora ritrovato era una parte di quelle preparazioni in quei periodi. Poiché queste
[preparazioni] avevano a che fare con l’installazione di tamburi di lunga durata per la difesa in cui
ci sarebbe potuto essere qualche tentativo da parte di altri di ingerirsi per causare la loro propria
disfatta...
Quanto al tipo di locomozione nell’esperienza, l’entità introdusse molto di ciò che - - quando ci sarà
la scoperta del Tempio dell’Oro - - verrà trovato; ascensori, la macchina elettrica a linea unica, la
locomozione aerea velocissima ...
L’entità visse fino a cento e ottanta e sei anni.
D- Quale fu la filosofia di base in quei giorni ?
R- Colui che mangia deve produrlo; quello fu il rapporto materiale. La filosofia spirituale fu che i
rapporti del Padre attraverso le forze dell’anima si manifestano in dati periodi o messaggi a coloro
che venivano chiamati ad agire in funzione di sacerdoti.
D- C’era allora un rapporto fra me e Ra Ta d’Egitto? Se sì, come erano collegati i due paesi o simili
nella loro civiltà?
R- Emissario, e per mezzo di quelle capacità come indicato; visto che è stato con Saneid, On e
quelli nei Carpazi, nei Pirenei e ad Atlantide. 877-11
D- Continuate il reading 877-11.
R- ... L’entità fu fra i primi ad istituire uno scambio fra altri paesi, grazie a quelle associazioni che
venivano iniziate con i paesi ora conosciuti come o chiamati India, Egitto, Caucaso, Pirenei e le
ultime parti del paese di Atlantide - - in quei periodi o in questo particolare periodo nel paese del
Gobi - - come nella maggior parte degli altri eccetto l’Atlantide; o questi gruppi o questo popolo di
Mu, o - - come indicato - - Muzuen, il figlio di Mu che aveva per primo costruito questa particolare
città o gruppo che diventò o fu la Città dell’Oro - - o Dorata; come abbiamo indicato che dovrebbe
essere scoperta più tardi...
Quelle [persone] molto vecchie, come si direbbe oggi, vennero messe via pietosamente. In quelle
attività con le associazioni con altri gruppi, altre nazioni, questo gruppo o questa nazione o questo
popolo - - capeggiato dall’entità - - fece per primo ciò che oggi si chiamerebbe una moneta, la quale
era d’oro. Era quasi quadrata, ma con un buco in essa, liscia ma affilata perché potesse essere
distinta da altri gruppi che via via usarono queste cose - - e venne trasformata così quando si scoprì
che quella degli abitanti di Atlantide era quasi uguale. Con i buchi e infilata per essere portata
intorno alla cintola o intorno al collo. Queste [monete] - - allora come [oggetto] di scambio - -
valevano come tanto lavoro o esercizio giornaliero. Non c’erano individui che non lavoravano se
avevano più di dodici anni, a meno che non fossero malati, zoppi o ciechi o con un bambino - - gli
altri lavoravano tutti! Non c’erano individui che non facevano niente! ...
Per i gruppi nel proprio paese, come è stato indicato, il culto era in un tempio dove si riunivano
quelli che producevano le orazioni. Non c’erano sacerdoti come in molti altri paesi. Tutti parlavano
e venivano chiamati tribunale, o più come un gruppo noto nel tuo stesso paese come i quaccheri - -
che parlavano quando erano mossi non dall’ansia, non dall’ira, ma dallo spirito di ponderatezza - - o
quando riconoscevano la Mente, il Costruttore. Ma il lavoratore veniva ascoltato come anche quelli
che venivano da ogni commercio, come si direbbe nel presente.
Nello scambio fra quelli di altri paesi, quando queste associazioni venivano istituite, c’erano le
spezie dall’India, lino e pietre tagliate dall’Egitto. Queste cose erano specialmente per le donne.
C’era uguaglianza fra i sessi durante quell’esperienza. C’era soltanto, come è stato indicato, la
monogamia; la poligamia non è mai stata praticata fra quei popoli. I diritti di ognuno erano i diritti
dell’altro. Quando per un atto illecito, ira, incidente il compagno veniva distrutto o ucciso, o per
morte, allora la scelta veniva fatta dall’individuo e assecondata da coloro che erano in autorità per
quanto riguarda i giudizi. Ma quelli che giudicavano erano come le persone comuni, come quelli in
autorità. Poiché solo il Principe, solo quelli della famiglia del Principe avevano l’ultima parola - -
ma mai come signori, sacerdoti, presidenti o dittatori, bensì come interpreti della legge fra uomo e
uomini: e tutti gli interpreti vennero spinti al discorso o mossi dallo spirito in ciò che chiamate
religione.
D- Quale fu il sistema di tassazione?
R- Non ci fu alcuna tassazione. Tutti lavoravano; perciò la tassazione non era necessaria. Poiché
essi erano tutti il Governo, poiché tutti erano un tutt’uno. Un magazzino comune, una banca
comune, un’attività comune sempre e per tutti; ognuno dava, per così dire, la giornata per un pezzo
d’oro. Quindi un pezzo d’oro era il lavoro di una giornata. Non come dollari, non come centesimi,
non come sterline, non come pennies, non come lire, non come le monete usate nel presente; ma
ogni pezzo rappresentava il lavoro di una giornata, e donne e bambini erano uguali agli uomini - -
poiché ognuno rappresentava la propria capacità di dare quello che poteva nella rispettiva attività, e
ognuno - - poiché era tutti per uno e uno per tutti. 877-12
L’entità fu in quello che ora è noto come la Mongolia o il paese del Gobi, quando ci furono quelle
interpretazioni da parte di quelli dei Carpazi, quelli del paese di On, quelli da parte di Saneid, quelli
da parte di Ra Ta; e quegli studi dapprima dalle prime parti degli appartenenti a Zoroastro, come si
direbbe oggi.
L’entità fu allora una principessa nel Tempio Dorato ...
Da lì possiamo trovare gli interessi dell’entità in molti dei vari pensieri che sono diventati seme nei
vari gruppi e nelle varie tradizioni di gruppi nella loro attività o ordine sociale, o in un ordine di
venerabilità. Ma per l’entità essi provenivano tutti dall’uno, dalla fonte, il sole - - con il suo
significato intimo. 1219-1
L’entità fu in ciò che ora viene chiamato il Gobi, con i figli del Sole. Allora nel nome di Taoi,
l’entità fu una sacerdotessa nel Tempio dell’Oro che deve ancora essere dissotterrato, perché si
possa sapere di più di quelle cose che sono vecchie come la terra stessa. 2402-2
Poiché insieme alla Città dell’Oro verrà trovato - - bè, non ce n’è così tanto ora nemmeno nella
tesoreria o nei caveau degli Stati Uniti. 1554-6
Un’intera città - - sì, un tempio - - verrà dissotterrato; come lo sarà anche la Città dell’Oro nel Gobi.
1554-3
Là (Perù) l’entità fece uso del metallo noto come ferro, o le combinazioni di ferro e rame - - che da
molto tempo non vengono più usate nel presente; o il rame così rinvenuto con l’uso dello stesso con
un po’ di ferro, o formato in tale modo da essere indurito per essere usato in modo simile a molte di
quelle combinazioni che sono state trovate in Egitto, in Perù e in parti della Caldea - - e altro verrà
trovato nella città dell’Indo-Cina che deve essere ancora scoperta ...
Dalla corrente diretta che passa attraverso l’attività di fusione di metalli e la transmutazione che
risulta da essa, e le forze attive trasformate tanto da produrre lo smaltimento delle forze di rifiuto
del minerale in tal modo che la fusione stessa diventa la fonte di una corrente alternata a cui viene
poi aggiunto un’attività d’aumento in cui la corrente diretta diventa quindi la fonte dell’energia che
produce questa fusione di metalli o minerali.
Di nuovo troviamo in queste attività che l’entità fece un celere ritorno in Egitto, quando l’entità fece
le preparazioni per una parte dell’armatura, o parte della difesa ...
Tutte queste attività diventarono quindi una parte dell’uso delle forze elettriche per metalli e la loro
attività su questi da essere usata per carburarli o dirigerli in modo da farli diventare forze
magnetiche per le applicazioni ad alcune parti del corpo per tramutare o cambiare l’effetto di certe
attività sulle energie fisiche e sulle forze del corpo; per usarle per la ri-ionizzazione o la
rigenerazione delle forze corporee stesse. 470-22
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza