Site Logo
martedì 4 agosto 2020

L'Ipoglicemia

Nel suo approccio olistico, Cayce considerava l’ipoglicemia una malattia
inerente a tutti e tre gli aspetti del nostro essere (corpo, mente, spirito) e
consigliava di correggere la condizione su tutti i tre livelli.
Pur tenendo conto della diversità di diagnosi nei vari individui, dalle
letture emerge un programma terapeutico generale (da affrontare dopo un
test di tolleranza al glucosio di cinque ore):
1. Si dovrebbe iniziare con una dieta rigorosa. Fondamentalmente tale
dieta dovrebbe comprendere pesce, pollame e agnello per le proteine;
moltissime verdure verdi a foglie larghe; frutta in abbondanza, fresca e
bollita; insalate, ma nessun cibo fritto, niente farina bianca o zucchero
bianco, niente caffè né alcol, niente tranquillanti e nessuna bevanda
contenente caffeina. E’ importante includere sia lo zucchero naturale (frutta)
sia le proteine come spuntini fra i pasti.
Fumare è nocivo e si dovrebbe smettere anche con questo, a meno che
(come Cayce spesso annotava) la persona non sia fumo-dipendente. In tal
caso Cayce suggeriva da cinque a sei sigarette al giorno. Però oggigiorno ci
sono molti mezzi che aiutano a smettere di fumare.
2. Per aiutare la dieta, una frullata fatta con proteine di soia in polvere e
latte o succo di frutta, bevuta di sera può spesso aiutare la persona affetta di
ipoglicemia a dormire meglio.
3. Una volta al giorno vitamine del gruppo B, e Atomidine in modo ciclico.
4. Trattamenti osteopatici o chiropratici una volta alla settimana per un
periodo da 6 a 8 settimane con particolare attenzione data alla sesta, ottava,
nona e decima vertebra dorsale. E inoltre trattamenti specifici alla colonna
vertebrale.
5. Riposo regolare e adeguato; esercizio fisico per mantenere attivi la
circolazione e i sistemi nervosi, specialmente per le persone sedentarie.
6. Mantenere normali le eliminazioni, con occasionali irrigazioni del
colon.
7. Tutto quanto suggerito come sopra dovrebbe essere fatto con pazienza,
persistenza e coerenza. Queste qualità sono spirituali nella loro attività e
spesso costituiscono la condizione necessaria per produrre la guarigione.
8. Meditazione e studio e interpretazione regolari dei sogni.

Da: Physician’s Reference Notebook, William A. McGarey, A.R.E. Press

Disclaimer: Il contenuto di questa sezione è soltanto informazione e non dovrebbe essere considerato come guida
all’auto-diagnosi o all’auto-trattamento. Per ogni problema medico consultate un medico.
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza