Site Logo
martedì 12 novembre 2019

Il Feng Shui e Cayce

Il Feng Shui è un’antica pratica e filosofia di vita della Cina, considerata sia
arte che scienza. L’uso dei principi del Feng Shui dovrebbe portare ad un
cambiamento, ad allineare in modo più positivo il proprio ambiente (particolarmente
la propria casa) e così noi stessi con l’energia universale, l’energia creativa di Dio,
in modo che possiamo manifestare maggiore pace, gioia ed armonia nella nostra
vita. Questa pace e gioia proviene dal fatto che sappiamo di contribuire in modo
sostanziale al bene dell’umanità e del pianeta. Questo potrebbe avvenire nella
forma di un genitore meraviglioso, un artista magnifico o un importante filantropo.
L’utilizzo dei principi del Feng Shui è un processo continuativo in cui viviamo la
nostra vita con attenzione, mentre stabiliamo continuamente intenzioni per crescita,
cambiamento e miglioramento in tutti gli aspetti della vita. L’energia dell’essere
interiore viene presentata all’universo attraverso pensieri, parole e azioni, e viene
riflesso nuovamente verso di noi creando così una spirale ascendente di
vibrazione. Il Feng Shui non deve mai essere usato in modo aggressivo o nocivo
per altri.
Il Feng Shui è una combinazione di aspetti mondani e metafisici. Dapprima si
considera la vita come viene manifestata nelle nostre esperienze corporee e poi si
stabiliscono le intenzioni per elevazione e cambiamento simboleggiati da cosiddette
cure con oggetti. Queste cure possono usare colori o oggetti come specchi,
grafiche, piante, cristalli, scacciaspiriti o un oggetto personale preferito, utilizzati
con l’intento specifico di cambiare la vibrazione energetica all’interno di un
ambiente. E’ lo spostamento interiore quando si lavora con intenzioni chiare e
sentite che ha come conseguenza uno spostamento nella vibrazione personale,
portando così ad un cambiamento permanente nel nostro essere interiore e nella
nostra vita.
Cayce dice: “Sappi che c’è il corpo fisico, il corpo mentale, il corpo dell’anima.
Questi sono uno. Nella manifestazione materiale si diventa consapevoli del
materiale, del mentale; e la speranza o il desiderio di conoscenza, la
consapevolezza del corpo dell’anima. Ognuno di questi dipende l’uno dall’altro
nella manifestazione materiale...” 2540-1
La manifestazione esteriore della vita di una persona viene sempre riflessa in
ciò che la circonda - la casa, l’ufficio, la terra - persino la macchina. In modo ideale
una casa è un luogo che nutre e assiste gli individui nel realizzare i loro desideri del
cuore. Essa supporta i suoi abitanti nel diventare le persone più evolute
spiritualmente, creative, informate, amorevoli, generose, prospere e sane - le più
equilibrate e gioiose possibili.
Secondo Cayce, nella casa mancano spesso armonia, gioia e bellezza. Egli
parla di sovente dell’importanza dell’armonia nella casa. “L’entità sperimenterà
nelle preparazioni, nelle disposizioni e nella cura di ciò che viene contemplato la
forza costruttiva più grande nell’esperienza del corpo che si possa mai avere.
Perché la casa rappresenta la permanenza, per la mente, per il corpo; nella pace,
nell’armonia, ma anche facendo del bene per amor del bene - cosa che porta
nell’esperienza di tutti quando l’influenza speculativa viene lasciata fuori - una casa,
un focolare, madre, padre, casa, famiglia; che diventano benedizioni
sovrabbondanti in molti modi.” 416-11
“Considerando le condizioni che esistono nei rapporti coniugali, fisici e
materiali, affinché ci possa essere pace, armonia e l’adempimento dei doveri, degli
obblighi moralmente, mentalmente, spiritualmente, che dovrebbero esistere nella
casa, tutte le condizioni dovrebbero prese in considerazione; di che cosa la casa e
tali rapporti sono una manifestazione in rapporto con la casa, l’ambiente sociale e
le rappresentazioni spirituali che vi dovrebbero essere manifeste.” 585-1
Il primo principio del Feng Shui è avere un ambiente libero da ingombro. La
nostra società incoraggia l’ingombro - posta spazzatura, giornali, riviste. Molti di noi
conservano vestiti vecchi o oggetti di tutti i tipi di cui potremmo avere bisogno, i
regali che non ci piacciono. Questi comportamenti indicano una coscienza di colpa
e/o povertà. Annunci e pubblicità affermano continuamente la necessità di
comprare di più, cose più grandi e migliori. Per molte persone mantenere una casa
e un ufficio liberi da ingombri è oggi un problema astronomico.
Anche Cayce promosse l’idea della libertà dai rifiuti: “Perché visto che alcune
di queste cose che abbiamo indicato tendono a mancare, allora a queste si
dovrebbe badare; come l’essere ordinati nella persona, l’ordine nelle camere,
l’ordine in casa; ogni cosa al suo posto e l’attenzione e la cura per le cose della
natura e di quel tipo dovrebbero fare parte dell’esperienza dell’entità.” 1401-1
Nel Feng Shui dapprima guardiamo le stanze nella nostra casa il cui ordine è
la più grande sfida per noi. Se nell’ufficio ci sono scatole di documenti ammucchiati
intorno alla scrivania che anch’essa ha pile di corrispondenza, manca la
focalizzazione nel lavoro. Guardiamo inoltre alla simbologia degli sazi che si
trovano nella confusione: troppa roba è stata messa da parte, forse vecchi
giocattoli rotti o oggetti casalinghi, o progetti abbandonati.

La simbologia di uno spazio in casa
viene accertata dall’uso di una mappa
chiamata bagua, che connette diversi
aspetti della vita a zone nella casa. E’
di forma ottagonale ed ognuna delle
otto sezioni è chiamata gua. Ciascuna
si riferisce ad un aspetto mondano
visibile della vita in aggiunta a quello
più spirituale o metafisico - ciò che non
è visibile. Il centro della bagua contiene
il simbolo cinese dello yin-yang che
rappresenta l’unione e il cambiamento
continuo. Ci sono quindi nove zone in
questa mappa della vita che sono
allineate con nove zone della casa.

Iniziamo con la zona delle relazioni, comunemente chiamata gua del matrimonio.
In questa zona possiamo affrontare il nostro rapporto con noi stessi, col nostro
matrimonio e i nostri rapporti d’affari. I clienti si concentreranno sul miglioramento di
questa zona quando desiderano migliorare i rapporti esistenti o formarne dei nuovi.
Questo gua ha a che fare con l’amore e la gentilezza. La lettura 262-44 dice: “La
prima lezione che tutti devono imparare: amare è riversare all’esterno ciò che è nel
sé.” Considerando il proprio rapporto col sé all’interno del matrimonio: “Essendo
fedeli a se stessi e nei confronti dell’ideale e mantenendosi integri si producono
quelle attività della terra e quei posti in cui risiedono che sono migliori per il fatto
che essi ci vivono.”3051-4
Sulla parte opposta del bagua troviamo il gua della conoscenza e della
spiritualità. Questo gua simboleggia e supporta la crescita spirituale e il progresso
intellettuale in tutti i capi. Sta per una zona di tranquilla contemplazione con
l’energia della montagna. Porta l’energia per la conoscenza di sé, la meditazione e
la preghiera.
Edgar Cayce ha molto da dire su questo argomento: “Sappi in chi credi. Sappi
in che cosa credi. Conosci l’autore della tua convinzione. Pochissimi si soffermano
per conoscere questo. Noi diciamo che crediamo - ma che cosa?” 2067-12. Inoltre:
“Perché l’inizio della conoscenza è conoscere il sé e il rapporto del sé con Dio.
Quindi il rapporto con il prossimo; poi la conoscenza materiale...”1249-1
Ogni gua è inoltre rappresentato da un colore, e quello della conoscenza e
della spiritualità è azzurro o verde-azzurro. In Aure Cayce dice: “L’azzurro è sempre
stato il colore dello spirito, il simbolo della contemplazione, della preghiera e del
paradiso.” E in 276-4: “Azzurro andando verso il verde - che mostra uno sviluppo
mentale elevato tendente allo spirituale.”
Il gua adiacente è chiamato il gua della carriera; viene rappresentato dal blu o
nero che simboleggia l’acqua, proprio come nel flusso della propria vita. Una
carriera si evolve nel tempo e può portare contentezza, sfida, delusione o
conoscenza - molte opportunità per lo sviluppo personale. Per questo motivo,
questo gua simboleggia sia la carriera che il viaggio della nostra vita.
Cayce afferma: “L’acqua manifesta l’inizio della vita ...molti abitano vicino a
grandi distese d’acqua ...dove arriva molto che non si può toccare né vedere con
l’occhio umano, ma che si sente nel cuore e che educa l’anima.” 900-465 Egli dice
inoltre in Aure: “Quando le persone si consolidano nella propria carriera e nelle
proprie convinzioni, questi colori, tuttavia, ritornano di solito ad un blu profondo.”
Egli aggiunse: “Quelli col blu profondo hanno trovato il proprio lavoro e sono
immersi in esso...hanno una missione e la stanno compiendo in modo coerente.”
Di fronte a questo gua c’è quello della fama o dell’illuminazione. Nel mondo
terreno questo è la propria riputazione nella comunità, sia personalmente che negli
affari. E’ rappresentata dal fuoco, l’energia della chiarezza. In risposta alla
domanda di un uomo nella lettura 520-2 sulla sua mancanza di successo negli
affari e sull’energia di chiarezza, Cayce disse che era causata da “indecisioni nel
sé.”

Per il nostro sé spirituale,
questa zona indica
l’illuminazione interiore e la
realizzazione di noi stessi.
Riferendosi a qualcuno che
vive con successo una vita
di chiarezza ed
illuminazione, Cayce indicò:
O non vorresti piuttosto che
ci fosse la risposta dentro di
te dalle tue attività che tu
sei in sintonia con la Forza
Creatrice, Dio Stesso -
affinché tu possa avere quella pace, quell’armonia, quella soddisfazione che viene
solo quando vivi, esisti, eserciti le tue capacità in quella direzione che va a portare
speranza e allegria e pazienza e amore e armonia nella vita di tutti quelli che
tocchi?” 1901-1
In seguito c’è il gua dei bambini e della creatività che riguarda questioni
connessi con la discendenza. Edgar Cayce consigliò ad una famiglia con due figli
nella lettura 5497-1: “Non state troppo lontani dai due.” Questo concorda con
l’insegnamento del Feng Shui che le camere da letto di genitori e figli dovrebbero
essere vicine, e non su due piani o parti diversi della casa. Questa zona è un luogo
in cui affrontare i rapporti con i nostri figli, un potenziale gioioso. Cayce dice: “Come
ami la tua casa, quelli che hai intorno, i tuoi figli ... in essi troverai quella pace,
quella felicità che cerchi.” 2530-1
Come i figli sono la creazione del nostro corpo, le manifestazioni creative della
nostra mente, del cuore e dell'anima sono l'espressione dei doni del nostro
Creatore. Alziamo le vibrazioni nella nostra casa attraverso la pittura e la musica, la
poesia e la scrittura, accrescendo così l’armonia in tutta la casa e dentro di noi. La
lettura 1401-1 dice: “Le cose che hanno a che fare con la pittura, col disegno,
quelle cose che producono le bellezze dell’armonia di una casa - queste cose
dovrebbero fare parte di quelle cose che sono per lo sviluppo migliore e più sicuro
delle entità”. Cayce dice inoltre, nella lettura 2571-1: “Ma creare una casa artistica,
una casa che è l’espressione di bellezza in tutte le sue fasi, è la carriera più grande
di un’anima individuale...”
Di fronte a questa zona c’è il gua della famiglia. La definizione di famiglia
dipende dall’individuo - per molti è solo la famiglia della nascita. La famiglia di
alcuni si estende ad amici, membri di club o alla loro comunità. Per quelli che
hanno integrato la conoscenza più profonda dell’Unione, tutta l’umanità è la loro
famiglia. Nella lettura 2780-3 Cayce ci ricorda: “Chi è tuo fratello? Chiunque,
dovunque egli sia, che porti l’impronta del Creatore sulla Terra, che egli sia nero,
bianco, grigio o brizzolato... Tutti quelli che oggi sono sulla Terra sono i tuoi
fratelli...”
Il gua delle persone utili o dei benefattori è di grande importanza, visto che è
fondamentale per dare e ricevere nella nostra vita. Ciò viene esemplificato bene
dallo scambio fra impiegato e datore di lavoro - il lavoro di una giornata per la paga
di una giornata. Ma qui si va molto più in profondità, trattandosi del nostro
atteggiamento nel dare e la nostra capacità di ricevere.
Dalla lettura 5259-1: “Ci potranno essere per te delle opportunità, non solo per
aiutare gli altri, ma per ricevere aiuto dagli altri.” Questa zona è connessa con il
trigramma dell’I Ching chiamato Paradiso, il quale porta l’energia della sincronicità.
Noi tutti abbiamo sperimentato molte volte di essere nel posto giusto al momento
giusto; questa è energia divina e “persone utili” all’opera.
Questo gua è anche connesso con la filantropia. Siete utili per qualcuno?
Questo non significa soltanto fare donazioni a qualche organizzazione caritatevole,
bensì possedere un atteggiamento di utilità nei confronti dell’universo. Per esempio
“esserci” per gli amici fa parte di questo.
Cayce dice in 262-85 riguardo all’utilità: “In questo sii quindi gioioso perché tu
conti fra chi è degno per essere oggi un canale di benedizioni per molti...” In
1901-1: “Sei nella posizione, sei stato dotato particolarmente con le facoltà e le
capacità di essere utile al tuo prossimo.”
Al gua dei benefattori dà equilibrio il gua dell’abbondanza o delle benedizioni di
fortuna, anche noto come gua della ricchezza. Abbondanza significa molte cose.
Può essere un tetto sulla testa e cibo in tavola oggi, senza preoccupazioni per il
domani o la ricchezza economica. Può essere il sapere che l’universo si prende
cura di noi o che ci dà molti amici meravigliosi, oppure la bellezza della natura che
ci circonda. Tutte le benedizioni della nostra vita possono essere riconosciute in
questo gua; l’abbondanza a anche a che fare con la gratitudine.
Cayce dice in 520-2: “Scegli come vuoi vederlo. Non quello che porta solo del
denaro, bensì ciò che porterà nella vita degli individui ciò che può aiutare
fisicamente, mentalmente, l’anima, lo sviluppo di molti.” Inoltre in 1849-2: “Quindi,
attraverso quei canali che permetteranno al corpo di applicare se stesso nel
servizio al suo prossimo ... l’entità può trovare l’armonia maggiore, la gioia più
grande, le benedizioni più grandi nei benefici materiali, mentali, spirituali in questa
esperienza.”
Il Ming Tang o zona della salute si trova nel centro della nostra casa. Essa
connette fra di loro gli otto gua circostanti ed è così la zona dell’unità. Dalla
prospettiva del Feng Shui, i fattori nella nostra vita illustrati in questi gua possono
avere un rapporto con tutti i livelli della nostra salute. Per esempio si può essere
stressati per uno o più fattori come problemi coniugali, carriera, figli, genitori,
rapporti d’affari o denaro. Ognuno di questi problemi può essere affrontato in uno
degli otto gua; essi influenzano tutti la salute in modo diverso. L’insegnamento è
che quando tutti i gua sono in equilibrio, avremo una buona salute fisica, mentale,
spirituale ed emotiva. Saremo in unione e armonia con l’energia universale. Avremo
dei buoni rapporti, seguiremo lo scopo della nostra vita, saremo in grado di dare e
ricevere con abbondanza, vivremo una vita piena di benedizioni. Cayce affronta
questa unità per la guarigione nella lettura 3384-2: “Più il corpo si atterrà a quelle
verità e dipenderà dalle capacità latenti in sé mediante la fiducia nelle cose
spirituali, più rapida sarà la risposta nel corpo fisico. Perché ogni guarigione,
mentale o materiale, vuol dire sintonizzare ogni atomo del corpo, ogni riflesso delle
forze cerebrali, sulla consapevolezza del divino che si trova in ogni atomo, ogni
cellula del corpo.”
Edgar Cayce parla della necessità di nutrire ogni aspetto del sé nella lettura
3541-1: “Sappi che ogni fase della tua esperienza - mente, corpo, anima - deve
essere coltivata. Devi alimentare il corpo fisico, non è vero? Allora alimenta la
mente, e studia per sapere con quale spirito la alimenti. Alimentala con una dieta
regolare per lo spirito e per la mente del corpo, e ricorda, hai bisogno di tante
vitamine nello spirito quanto ne hai nell’essere fisico.”
Il Ming Tang, la salute, è simboleggiato dall’elemento terra, il cui colore è il
giallo. Sulle aure delle persone Cayce dice in Aure: “ Quando è di un giallo dorato
indica salute e benessere...”
Nel Feng Shui usiamo spesso il colore per rafforzare l’energia o per alzare la
vibrazione di un ambiente.Il professore Lin Yun afferma che l’energia del colore è
l’aspetto più importante dei cinque elementi (fuoco/terra/metallo/acqua/legno); più
che nella loro forma o realtà, sono efficaci come “cura come oggetto”. Nel suo libro
Colore Vivente, egli spiega: “I colori di tutte le cose con cui i nostri occhi vengono in
contatto, influenzano il nostro temperamento, i movimenti fisici, il linguaggio e i
pensieri - in breve, la nostra vita.” La nostra reazione al colore è influenzata dalla
cultura e dalle esperienze personali e varia da individuo a individuo. Nella pratica
del Feng Shui non si raccomanda mai di usare o indossare un colore per il quale
non sentiamo un’affinità positiva, perché siamo continuamente influenzati dai colori
intorno a noi,
Nella lettura 4501-1 Cayce dice: “Mentalmente il corpo - e il corpo nella sua
reazione nervosa - risponde alle forze del colore tanto velocemente quanto
risponde alle proprietà delle medicine.” E in 281-29: “Considera l’effetto del colore
stesso sul tuo corpo quando cerchi di applicarlo per mezzo di concentrazione,
dedizione o meditando su queste cose.”

In “Il Colore e le letture di Edgar
Cayce”, Cayce riassume così: “In
altre parole, tutte le vibrazioni, il
colore, il suono e il moto, questa
vasta energia che esiste intorno a
noi, appartengono alla Forza-Dio
stessa, e sono qui per aiutarci nella
nostra crescita e nel nostro
progresso verso l’unione che è il
nostro scopo ultimo.”
Usare i principi del Feng Shui è
un processo meravigliosamente
efficace per mezzo del quale
possiamo guarire la nostra vita e
realizzare i nostri sogni attraverso il
nostro legame con l’Unica Forza
Creatrice. Noi nutriamo noi stessi e sosteniamo la nostra forza vitale, quella dei
nostri amici e della nostra famiglia e di tutti quelli che vengono a trovarci nella
nostra casa. Con l’uso dei principi del Feng Shui la casa è un luogo di bellezza e
funzionalità appropriata che porta pace, gioia ed armonia insieme ad un
cambiamento intenzionale di vita a coloro che si trovano fra le sue pareti. Cayce
dice nella lettura 480-20: “Quando si crea un focolare ... tutti quelli che vi entrano
possono sentire ... le vibrazioni che sono state costruite da ciascuno nella sacralità
della casa.” Fate della vostra casa la vostra dimore dove un angelo vorrebbe farvi
visita...”
Venture Inward, luglio/agosto 2007
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza