Site Logo
mercoledì 17 luglio 2019

Illustrazioni Karmiche sulla fonte dell’Orientamento Sessuale

Dato che le letture contengono letteralmente migliaia di casi individuali, per farsi
un’idea più precisa del loro tono, quando si occupano della condizione umana, è
necessario leggere molti di questi casi. Per questo sono proposte qui le seguenti
illustrazioni che riflettono principalmente le fonti karmiche degli orientamenti
sessuali. Nel loro insieme, questi esempi dovrebbero dare allo studioso un’idea
attendibile della posizione e dello spirito della fonte delle letture per quanto riguarda
molti aspetti della questione sessuale.
Uno che sapeva fare bene
In quella prima di questa troviamo l’entità come quel primo rappresentante inviato
in questo paese per rappresentare la Francia qui in questo paese. Col nome Rau
de Claudia. In quell’esperienza l’entità progredì e perse nell’applicazione di ciò che
fu conseguito nel corpo mentale, poiché l’entità sapeva fare bene, ma permise ai
desideri della carne e dell’occhio a sopraffare il meglio che c’era nelle capacità
dell’entità. Nell’impulso che si è visto, l’amore del mistero e di ciò che non viene del
tutto compreso – eppure il dubbio innato che accompagna tale mancanza di
comprensione. La ragione, la mancanza di forze fondamentali per mettere il sé su
una base solida con il criterio corretto come la posizione nello sviluppo del sé.
4145-2
Una troppo facile da avere
E quanto alle tue capacità, al tuo desiderio innato – nessuno può essere più
bello nello scopo, nella vita, nella capacità di dare agli altri gioia, pace, contentezza
– con tutti gli attributi delle cose terrene messe insieme – passione, con tutti i suoi
amori materiali, tutti i suoi desideri materiali. Queste cose le conosci bene, ma se
non vengono temperate con il tuo ideale, la tua volontà può condurti sui sentieri che
diventano difficili, oscuri e sgradevoli!
Sappi, quindi – Lui, il tuo Signore, il tuo Dio, il tuo Cristo, è in quella posizione –
“se vuoi essere figlio mio, Io sarò il tuo Dio.”
Determina quindi chi vuoi servire. Il tuo stesso sé che può portare
scoraggiamenti, disperazione? Oppure Colui che ha promesso: “Io do la mia pace –
non come il mondo dà la pace, ma ciò che è amore e speranza e gentilezza e
devozione.”
Queste sono le cose che sono creative nella tua esperienza.
Quanto alle apparizioni sulla Terra – queste, come troviamo, hanno molto di più
a che fare con le emozioni e la loro materializzazione nell’esperienza attuale – o ciò
da cui puoi trarre dei paragoni.
Prima di questa troviamo che l’entità fu nel paese del soggiorno presente.
Non è quindi per caso o che sia soltanto successo che sei in questo ambiente
nel presente. Poiché qui hai trovato anche prima sia il bene sia il male – nel periodo
noto come rivoluzione americana, in questo ambiente hai portato a quella gente sia
prodigi sia utilità, così come delusioni – nel nome Carol Fanenshaw.
L’entità fu nei dintorni di ciò che ora è Jamestown, Yorktown, Williamburg e così
via. Poiché l’entità fu fra coloro la cui mano, la cui compagnia, i cui rapporti furono
cercati da molti - e a volte, e durante una parte dell’esperienza, troppo facilmente
ottenuti.
Tuttavia troviamo che, nell’esperienza, l’entità progredì e perse e progredì; a
seconda di ciò che fu manifestato nell’esperienza in conformità con l’ideale o
gratificando il materiale e i desideri del sé senza tener conto della mente, dello
scopo e di ciò che la gente avrebbe detto.
Nella tua applicazione nel presente troverai delusioni negli individui; come tu hai
causato delusioni nelle menti, nell’esperienza di altri. Poiché sappi, questa è una
legge immutabile: “Come semini, così raccoglierai!” E non sono solo gli altri, bensì il
tuo sé, il dispiacere e la delusione che hai causato negli altri che incontri negli altri
nella tua esperienza.
Ma mostrando compassione, chiedendo giudizio, essendo paziente puoi
superare queste cose. Poiché come Lui ha detto: “Nella compassione e nella
pazienza voi possedete la vostra anima.” 1754-1
Un uomo da una sola donna
In quella prima di questa troviamo l’entità in quel paese noto nel presente come
quello indiano, in quel periodo in cui i popoli del monte andarono nella valle e molti
degli uomini furono distrutti e le donne furono fatte prigioniere per la costruzione del
paese. In questo periodo, l’entità fu alla guida come guerriero, progredendo molto
durante una parte dell’esperienza; perdendo nell’ultima parte, e da quell’esperienza
di molte donne l’entità può ora essere chiamata un uomo-da-una-sola-donna,
poiché le esperienze furono tristi nell’ultima parte di quel periodo. 5-2
La lettera della legge
Poiché nell’esperienza prima di questa l’entità fu nel paese francese, dove
l’entità fu fra quel gruppo di sorelle che erano della famiglia di Luigi [re francese,
n.d.t.].
All’entità non piacquero molto le attività o le frequentazioni delle sorelle, perché
allora l’entità fu concreta, sì – ma governò piuttosto per mezzo dei principi stabiliti
dalla chiesa, e per l’entità si doveva stare alle regole, la lettera della legge senza
troppo spirito.
Così arrivarono le condanne in una parte dell’esperienza dell’entità, la condanna
persino da parte dei propri congiunti. Queste cose devono essere eliminate. Poiché
le tue frequentazioni nel presente ti porteranno nelle attività, come hanno fatto, con
il tuo compagno nel presente – anzi, qualcuno dei tuoi congiunti che sarà e che
sono nell’immediato una parte delle tue frequentazioni. Li hai condannati per le loro
attività, che per te erano disubbidienti alla legge. Ma è più grande l’errore di uno
che è debole nella carne – o di uno che dovrebbe sapere che condannare gli altri è
già condannare se stessi? Qual è il peccato più grande? Poiché, come disse il
Maestro, il peccato più grande è guardare una donna o un uomo per desiderarli
carnalmente e non eseguire l’atto stesso che può esser perdonato, che può fornire
quelle esperienze che porteranno un’esternazione di creazione nella mente, nel
corpo, da uno scopo spirituale.
Allora l’entità fu nota come Sorella Celecia. L’entità progredì, l’entità dubitò,
l’entità si ritrova confusa nel presente …
D-4 Qual è la fonte spirituale della condizione ghiandolare manifestata nel mio
corpo fisico, e come dovrebbe essere affrontata?
R-4 Le esperienze prima di questa con gli scompigli portati dai dubbi riguardo
alle frequentazione e le attività causarono ciò che ora si manifesta come il disturbo
ghiandolare nei rapporti che hanno a che fare con le attività delle forze creative nel
corpo. 4046-1
Prendere troppe
In quella prima di questa troviamo l’entità ai giorni dei
popoli che venivano dalle acque nelle zone sommerse,
della porzione meridionale che ora è del Perù, quando
la terra era divisa, e la gente cominciò di nuovo ad
abitare la terra. L’entità fu fra coloro che riuscirono a
raggiungere i terreni più alti, e allora nel nome (che fu
cambiato in seguito) di Omrui e cambiato in Mosases,
poiché l’entità diventò il sovrano e la guida o il
patriarca di quell’era e diede molto aiuto ai pochi riuniti intorno all’entità. Mancò
solo perché prese per sé troppe del sesso opposto del paese, portando quindi
all’ostilità di molti fra la gente negli ultimi giorni. Nel presente troviamo l’impulso di
stare alla larga dagli intrighi che portino difficoltà in tali relazioni, ma queste
condizioni si presentano sempre all’entità. Una condizione da combattere. 470-2
Una che prese i voti
L’uomo non può vivere di solo pane. L’uomo non può vivere gratificando gli
appetiti nel mondo materiale. Poiché l’uomo non è fatto solo per questo mondo. C’è
un desiderio intenso di quelle esperienze che l’anima, come entità, ha vissuto. E
senza spiritualità la terra è davvero un inferno, che un‘anima individuale faccia ciò
che vuole o può. Tale forte desiderio non può essere gratificato dall’esterno o nella
coscienza delle forze ed influenze al di fuori del sé e nelle esperienze attinenti ad
esse. Poiché il corpo è davvero il tempio del Dio vivente. Agisci di conseguenza!
Tienilo pulito. Non profanarlo mai, bensì tienilo in modo che possa essere il luogo in
cui vorresti incontrare il tuo stesso migliore sé, il tuo stesso sé-Dio. Quando fai
questo, può arrivare armonia, pace, gioia. Come in ogni altra cosa, se vuoi avere
gioia devi rendere gli altri felici! Porta la gioia agli altri. Se vuoi avere amore, devi
mostrarti amorevole! Se vuoi avere amici, mostrati amichevole! Se vuoi conoscere
Dio, cercaLo, poiché Egli è nel tuo stesso sé! Via via che Lo esprimi nei frutti dello
spirito – amore, grazia, compassione, pace, sopportazione, pazienza, gentilezza,
dolcezza – troverai questi dentro di te. Poiché se vuoi avere la vita davvero (e la
vita è la manifestazione di Dio), devi darla. Poiché il modo in cui tratti il tuo
prossimo è il modo in cui tratti il tuo Creatore. Questa è la fonte della vita, la fonte
dell’amore, la fonte della pace, la fonte dell’armonia, e quando dai espressione a
queste cose possono davvero venire a te.
Nell’applicazione, quindi, conosci te stessa, i tuoi ideali, i tuoi scopi. Poi studia
per dar prova di essere approvata da Dio, senza condannare alcuno, poiché con il
giudizio che dai, viene misurato anche a te. Non puoi giudicare severamente gli altri
e non aspettarti di essere giudicata severamente. Non puoi fare il male affinché
venga il bene. Poiché ogni albero, ogni corpo, ogni vita è nota per i frutti che porta
in se stessa …
D-3 Da dove ha avuto origine il complesso d’inferiorità dell’entità?
R-3 Per la paura e l’antipatia degli uomini. Non puoi essere una che prese i voti
e li mantenne e poi, con leggerezza, cambiare e cercare di gratificare gli appetiti di
coloro che non sono facilmente soddisfatti. 4082-1
Il compagno di un'altra
Prima di questa troviamo che l’entità fu nel paese dell’attuale natività, benché di un
ambiente diverso, nelle prime porzioni degli insediamenti del paese; nei periodi prerivoluzionari
quando ci furono gli insediamenti e i rapporti con altri paesi ed altri
gruppi che si riunirono.
Troviamo che l’entità fu un’insegnante – sì, di canto; ci furono inoltre le capacità
di disegnare e tessere cose che portarono alle comodità in quei periodi d’attività.
Nella maggior parte l’entità progredì, finché permise che l’egoismo appagasse i
desideri delle forze corporee e prese parte a quelle cose che furono, persino per
l’entità stessa, illecite – prendendosi il compagno di un’altra, procurando a se
stessa la soddisfazione del momento, ma alla fine, rimorso – che rode come un
cancro, producendo odio e gelosie che hanno portato ad una manifestazione che
nel presente porta quelle inclinazioni verso l’egocentrismo.
Attenta a queste cose nella tua esperienza. Sostituiscile piuttosto con quella
bellezza che può essere manifestata tramite le attività molto materiali e le relazioni
con altri. 1828-1
Una vita facile
Sei diventata forte per mezzo di quella semplice fede in Gesù e di nuovo puoi
trovare la forza della tua mente e del tuo corpo solo nei Suoi scopi.
Prima di quella fosti fra quelli ad Atlantide che usarono gli scopi divini fra i figli e
le figlie della Legge dell’Uno e i scompigli dei figli di Belial – sì, la vita è facile e, a
volte, la pace diventa tale da rendere triste il cuore di coloro che considerano la
gratificazione della carne. E tu vi hai preso parte!
Queste cose tornano a te nel corpo che fa guerra per le cose materiali, e queste
devono passare. Ma le speranze, i desideri, gli scopi non possono cambiare. E la
legge è perfetta – ciò che semini, lo raccogli. Se lo semini nella carne, nella carne
lo devi raccogliere. Se lo semini nella mente, nella mente deve essere corretto.
Poiché dipende dallo spirito che hai. Poiché è solo con lo spirito della verità
manifestato in quella luce, quella conoscenza di Dio nel profondo del sé, che puoi
rendere rette le tue vie. Vedi, senti, sappi, agisci – e il mondo è tuo. Poiché Lui non
nega alcuna cosa buona a coloro che cercano e amano la Sua venuta.
Fa’ questo …
D-1 Ho perso la mia occasione per lavorare per i Maestri in questa vita?
R-1 Quando arrivi a perdere – solo tu stessa puoi separarti dall’amore di Dio.
Nessun potere nel cielo o all’inferno può separarti eccetto tu stessa. 3660-1
Sorrisi ed artifici
In quella prima di questa troviamo l’entità nel dominio
inglese, quando la gente arrivò dal paese norvegese, e
l’entità fu allora una fanciulla norvegese, di nome
Djhrldte, e allora l’entità portò grande costernazione a
molti giovani uomini dell’epoca, specialmente fra quelli
del genere ecclesiastico, poiché molti furono i
corteggiatori e molti si fecero monaci o scelsero la vita
da eremita, per il rifiuto di quei sorrisi dell’entità, e
l’entità si sviluppò e anche ritardò, poiché fu usato poco giudizio negli artifici del
sesso dell’entità all’epoca, e l’entità trova, in quell’impulso intimo, quel desiderio di
essere sicura di se stessa sotto ogni aspetto riguardo a tali relazioni nell’attuale
soggiorno, e poco di tale natura entra nella personalità, ma è profondamente
radicata e latente nell’essere dell’entità, ma con la sensazione che la condizione
reale o giusta si presenterà attraverso l’azione delle capacità mentali invece che dei
sentimenti. 2486-1
Troppe relazioni amorose
Prima di quella l’entità fu nel paese inglese durante quei periodi delle crociate,
quando molti individui – mossi dallo zelo di un impegno – dimenticarono scopi ed
ideali, dimenticando che ogni entità, ogni anima che si manifesta sulla terra è qui
per grazia di Dio e ha il suo posto. Quindi non è per mezzo di forza o potere –
come l’entità apprese in quei periodi di sofferenza materiale e anche fisica – che
Dio si rende manifesto, ma piuttosto nelle cose umili, le cose piccole, la bellezza, la
gioia, l’amore che si fa strada attraverso pazienza, gentilezza, dolcezza. Queste
cose crescono. Poiché sono come i modi in cui coltivate lo spirito della verità sulla
terra.
In quell’esperienza l’entità progredì nello spirito, nella mente; perse nel corpo.
Poiché, come nell’attuale esperienza, troppe relazioni amorose con il sesso
opposto possono portare influenze di disturbo. Fa’ che non parlino male del tuo
bene per le debolezze della carne.
Allora il nome fu Oran Carson. 3308-1
Una nazione perde
Quindi come consigliere, come statista nei meccanismi interni dello stato può
essere una parte dell’esperienza dell’entità; ma anche le bellezze della natura ne
sono una parte. E se queste cose vengono condotte in modo giusto, possono
portare a molte buone qualità che salvano, ad un’esperienza salvatrice per l’entità
durante questo soggiorno – se non sono indebolite dall’influenza del bel sesso che
diventa più oggetto di appagamento per l’entità che i pensieri dei popoli di uno stato
o nazione nel suo insieme. 1332-1
Sensualità ed abitudini
Quindi, sii consapevole – come Egli avvertì Tommaso, Filippo, Andrea e Pietro e
mostrò a Giacomo e Giovanni - che queste cose sono spesso difficili da capire da
coloro che forse conoscono solo ciò che risponde alla coscienza-sensualità di
un’entità. Non i sensi come il regno più elevato, bensì la sensualità che genera (e i
suoi figli sono!) lascivia e quelle forze che divorano o si abbandonano a quelle cose
che gratificano gli appetiti, e quelle cose che diventano una parte di molti che
diventano indulgenti con se stessi quando formano le abitudini, creano abitudini.
Poiché l’uomo animale è una creatura abitudinaria. Ma da questo impara
piuttosto la lezione e non farne parte. Poiché in natura e negli istinti animali
troviamo solo le espressioni di una coscienza universale di speranza e mai di paura
– eccetto quando sono create dall’uomo dal suo abbandonarsi alla gratificazione
degli appetiti materiali. 2067-1
La locandiera
Troviamo che lì l’entità agì in quelle qualità che, nel presente,
potrebbero essere definite poco rispettabili per qualcuno.
Poiché l’entità fu gestrice di ciò che verrebbe chiamato hotel
o locanda e molti individui di quel periodo vennero prima o
poi dall’entità in questa o quell’altra circostanza, per un
parere, per consigli.
Allora il nome fu Maggie McGuirah. Nell’esperienza l’entità
ebbe materialmente molte liti e scompigli, ma spiritualmente e
mentalmente l’entità progredì durante il soggiorno.
Per questo, nel presente, si sono presentati molti di quegli
scompigli, non solo nei suoi rapporti coniugali, ma anche
nelle sue amicizie, nelle affiliazioni ecclesiastiche e nelle sue
frequentazioni che hanno portato dubbi. Eppure, siccome sai in chi hai creduto,
sappi che Lui è in grado di conservare ogni cosa che vuoi affidarGli contro ogni
esperienza che possa essere tua.
Poiché le Sue promesse sono vere, affinché tu, quando dimori in Lui, come Lui
dimora nel Padre, possa chiedere e ricevere – se credi e vivi di conseguenza!
Sappi che i Suoi comandamenti non sono gravosi, poiché, come Egli disse:
“Prendi il mio giogo e impara da me, poiché il mio gioco è facile, il mio fardello è
leggero, per quelli che amano il loro prossimo.”
Sappi quindi che Lui è il tuo amico, il tuo Signore, il tuo Maestro, che non è stato
dato alcun altro nome sotto il cielo per mezzo di cui un’anima possa davvero
trovare la sua via di ritorno al suo Creatore. Poiché Lui è la via, la verità e la luce!
2035-1
Un viaggiatore solo
In questa esperienza l’entità progredì e perse. Progredì attraverso molte cose
date alla gente tramite le frequentazioni di quelli che erano intorno al sacerdote e al
custode dei gioielli, dei denari, delle cose che venivano donate; ma quando l’entità
fu da solo – quando queste cose erano passate – ad essere inviato negli altri paesi,
l’entità lasciò che quelli del sesso opposto nei paesi traviassero l’entità, cadendo in
quel modo che così facilmente tormenta coloro che si sono stabiliti uno scopo. In
questo l’entità perse. 2122-1
Attrazioni non richieste
Prima di quella, l’entità fu nel paese romano, fra quella gente durante il periodo
in cui ci fu il tentativo di quelli in autorità di abbracciare le attività dei greci – e
specialmente la diffusione delle loro recitazioni, per l’arena in imprese di coraggio o
in altri modi – e più tardi queste diventarono – o assunsero – l’espressione più
grande di orazione o dichiarazioni oppure declamazioni ed oratorie.
Allora l’entità fu nel sesso opposto, era bello nel corpo e fece quelle esperienze
in cui la capacità della sua attrazione per il sesso opposto portò periodi di
scompiglio. Queste cose possono essere affrontate nell’attuale esperienza per
mezzo dell’inattività che attrae quando non deve farlo.
Le capacità come oratore, scrittore, provengono anch’esse da quell’attività come
Guilfuld. In quell’esperienza l’entità progredì, l’entità perse.
E quando affronti questo nel presente, trattieni i tuoi giudizi. 2655-1
Eccessi di emozioni
Prima di questa troviamo che l’entità fu nel paese greco e giunse nel paese
arabo e persiano; poiché l’entità fu fra le fanciulle greche che vennero nella “città
nelle colline e pianure”.
L’entità fu fra coloro che non vennero convinti, poiché l’entità restò fedele come
ad un dovere a ciò per cui era stata inviata – intrigare per la distruzione della gente
in quei dintorni.
Di conseguenza, con le grandi divisioni che nacquero fra la gente, l’entità cercò
di ritornare piuttosto a quei canali attraverso cui ci fu l’esaltazione del corpo bello e
gli eccessi di appetiti, desideri ed emozioni.
Così troviamo che la fine dell’esperienza là dell’entità fosse molto rivoltante nel
sé, come anche molti di coloro che erano stati ed erano i compagni dell’entità.
Per questo troviamo che cose di quel genere – che sia nella danza, le bellezze
nell’arte, nella letteratura o tutte le arti superiori come possono essere definite nel
presente – diventano canali attraverso cui l’entità può dare l’espressione delle
emozioni che nascono. Poiché hai conosciuto e ti è stato detto e dato ciò che è
creativo. Ciò che è eterno!
Il nome allora fu Ecleas. 1999-1
La perdita dell'autocontrollo
Prima di quella troviamo che l’entità fu nel paese atlantideo, durante quei periodi
in cui furono provocati i primi scompigli, quando le attività dei figli di Belial portarono
alle figlie dei figli della Legge dell’Uno le capacità di godere dei piaceri degli eccessi
di ogni tipo nei rapporti umani, come pure le attività connesse ad essi.
Queste cose furono l’inizio degli eccessi nell’esperienza, poiché quando l’entità
si diede alle sue capacità di indulgere in modo eccessivo, perse il controllo sul
libero arbitrio.
Quindi ricorri invece ai poteri dentro di te. Poiché solo per mezzo di ciò che
risponde a ciò in te che è creativo, le forze utili possono mai essere portate ad un
individuo, compresa questa entità.
Poiché ogni anima fa di testa propria.
Che cosa presenterai al tuo Creatore? 1999-1
Dai voti infranti alle crociate
Qui, nell’ambiente attuale, fu la comparsa dell’entità
sulla terra prima di questa - una che aveva preso i voti
e trovò che l’amore per le cose materiali fece
infrangere all’entità quei voti di castità. Questo portò
all’entità delle gioie materiali, eppure l’entità temette
per tutta l’esperienza che queste fossero per se stessa
invece che verso quello scopo che era stato
determinato dall’entità.
Sappi, tutti i desideri del corpo hanno il loro posto nella tua esperienza. Questi
devono esser usati e non se ne deve abusare. Per il Signore sono sacre tutte le
cose, che Lui ha dato all’uomo come appetiti o desideri fisici, ma queste devono
essere usate per la gloria di Dio e non nella direzione del solo egoismo.
In quel soggiorno l’entità soffrì. E nel presente nascono alcuni dubbi e timori se
questa o quell’esperienza è sacra o se sarà di ostacolo al successo materiale o
spirituale che è tanto desiderato.
Lascia piuttosto che questo sia il principio della mente, dell’anima, del corpo: il
successo deve essere per la gloria di Dio invece che per la gratificazione di un
appetito, di un desiderio, di fama o fortuna. Sappi che fama e fortuna devono
dapprima essere il risultato della tua ricerca nelle Sue vie e poi tutto sarà illuminato
lungo il cammino.
Allora il nome fu Mary Anthony.
Prima di quella l’entità fu nel paese francese durante quei periodi in cui ci furono
le attività note come le crociate. E l’entità, nella gioia del suo amore per il
compagno, delle sue speranze di una famiglia e una prole, fu improvvisamente
portata alla dispersione in quanto il suo compagno fu chiamato a ciò che per lui fu
un servizio. Essendo lasciata sola, l’entità – nel dubbio e nella paura, nel rimorso –
si rese infelice.
Così, nel presente, l’entità, non affrontando le gioie delle attività presenti, non
affrontando nemmeno le ore di fatica nella pratica, le ore di fatica nel solo essere
paziente, solo essere gentile, troverà che inacidirà – se la vita non verrà resa una
cosa gioiosa. Vedi il lato comico di ogni situazione. Leggi cose umoristiche del
genere che ti faccia godere della vita e troveremo che quelle esperienze lì – come
Renee Fecherr – verranno eliminate dagli stati di coscienza che emergono quando
certi tipi di attività diventano una parte dell’esperienza quotidiana nel contatto con
gli altri. 3234-1
E' stata un uomo più di una volta
Che testimonianza insolita, visto che l’entità è stata un uomo più di una volta! Di
conseguenza un’entità individuale che nelle sue caratteristiche e nei suoi processi
mentali è molto efficace e a volte del tutto sufficiente a se stessa.
L’entità si ritrova con la capacità di amare, sì – ma piuttosto non propensa ad
essere affettuosa in alcun modo. Queste sono tendenze o caratteristiche che fanno
parte dell’esperienza dell’entità a causa del cambiamento del sesso. Troviamo che
queste contribuiscano in molti modi alle capacità dell’entità, ma in molte emozioni,
com’è stata l’esperienza dell’entità, hanno a volte portato confusione; come
l’emozione dell’entità nei confronti del suo stesso sesso in certe condizioni, così
come la ripulsione e l’attrazione verso il sesso opposto …
La vita sociale, le esperienze sociali di individui e gruppi collegate con i loro
rapporti con altri dello stesso sesso dell’entità o del sesso opposto sono di tipo
universale. Queste, a volte, portano stupore e confusione all’entità. 4067-1
Sei stata un uomo
L’entità fu in quel gruppo e quindi un uomo o di sesso opposto. Quindi nel
presente la strana sensazione nei confronti del sesso e degli uomini e come l’entità
sa vedere attraverso loro e quasi capire ciò che pensano. E’ perché sei stata uno,
non perché sei così saggia! Questi sono gli impulsi. 5259-1
Paure profonde
… vennero create delle paure nel corpo e nella mente attraverso le
frequentazioni e gli avvenimenti nei rapporti con altri di vari tipi e razze, e i rapporti
con il sesso opposto. E queste cose hanno portato, con l’esperienza attuale, alcune
paure che sono nel profondo delle esperienze innate dell’entità. Non che queste
debbano essere scartate, ma se, nelle condizioni materiali del corpo verrà costruita
– attraverso i tipi di suggestioni – quella forza che si cerca così spesso, le capacità
di trovare le espressioni nelle tue attività nei giochi all’aperto, nelle frequentazioni di
vari tipi in cui si cerca un’espressione atletica – in molto di questo sarà si eccederà
e forse vi si potrà entrare in tal modo da superare gran parte della paura fisica che
esiste nell’esperienza innata da quel soggiorno. 768-4
La moglie di un crociato
Prima di quella, l’entità fu nel paese francese, durante
quei periodi in cui ci furono delle attività ben precise
chiamate i periodi delle crociate.
Là l’entità fu associata e compagna dell’attuale
compagno. A causa di quelle maniere in cui ci furono i
dubbi, le paure manifestate dal compagno, e il modo in cui
ci furono quelle precauzioni per impedire i rapporti di
natura sessuale con altri, quando il compagno partì per le crociate, emersero quei
dubbi e quelle paure per un odio latente – creato in quell’esperienza per l’entità
durante quel soggiorno materiale.
Allora il nome fu Marcella Hershamonl. Nell’esperienza l’entità trovò sofferenze
della mente, sofferenze dello scopo, a causa di quelle condizioni create o provocate
– che sono condizioni che dovranno essere affrontate nel presente tramite la
comprensione. Poiché se vuoi che ti venga perdonato, devi perdonare. Poiché, con
lo scopo, con l’ideale con cui semini, quello lo dovrai raccogliere – come stai
facendo nel presente.
Per questo quelle scelte degli ideali, delle maniere, di dare espressione
materiale negli odi, gli odi innati, le gelosie innate, le attività innate. Questi devono
essere affrontati in te stessa …
Per prima cosa trova e conosci il tuo ideale. 2762-1
Queste illustrazioni, esempi tratti da un gran numero di letture sulle vite passate
individuali, dovrebbero darci una conoscenza più precisa delle varie tipologie di
contributi da vite precedenti per presentare problemi sessuali trattati nelle letture, e
dello spirito e dell’atteggiamento della fonte delle letture in risposta a questi
individui. Indipendentemente dalla sua situazione o condizione, l'individuo veniva
sempre incoraggiato ad usarla come un trampolino di lancio verso una
comprensione migliore della sua vita attuale e di stabilire e cominciare a fare delle
scelte nella vita attuale in accordo con un ideale elevato.
Poiché ogni anima non entra per puro caso, bensì per soddisfare uno sviluppo
tanto ordinato quanto è manifestato in tutta la crescita della natura, e per
mantenere quella promessa, quello scopo che viene dal Divino – Lui non ha voluto
che un’anima perisse, bensì con ogni tentazione ha offerto un mezzo di fuga.
Poiché Egli non ha alcun piacere nella morte, né nel peccato, bensì ama coloro
che si pentono e che si applicano nelle relazioni materiali con gli altri per essere
un’esperienza utile e costruttiva per se stessi e nelle speranze e nelle aspirazioni
degli altri. 2416-1
a cura di www.edgarcayce.it
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza