Site Logo
sabato 23 ottobre 2021

La reincarnazione di personaggi storici - Giovanna d'Arco

Giovanna d’Arco è considerata la più grande eroina nazionale della Francia. Quando aveva circa tredici anni sostenne di aver cominciato a udire le voci di santi che le davano la missione di liberare la Francia dal dominio inglese. Benché giovane contadina di soli diciassette anni, riaccese le speranze delle truppe francesi durante la guerra dei cent’anni guidandole alla vittoria contro gli inglesi. In seguito fu condannata come eretica dalla chiesa francese dominata dagli inglesi per essersi rifiutata di rinnegare la sua dichiarazione sull’ispirazione divina. Per questo fu bruciata sul rogo. La sua condanna fu in seguito capovolta e nel 1920 Giovanna d’Arco fu canonizzata.
Una venditrice trentaseienne impiegata in una ditta di intermediazione di borsa ottenne una serie di letture da Edgar Cayce. Era fortemente interessata ai sogni ed ebbe diverse letture sull’interpretazione dei sogni. Richiese inoltre diverse letture su una relazione amorosa che desiderava portare avanti. Ripetutamente Cayce la sconsigliò e più tardi [302] ammise che avrebbe potuto evitare grandi sofferenze se avesse seguito il suo consiglio. Nella lettura sulle sue vite passate si sentì dire che aveva un potere innato sugli uomini che poteva usare nel bene e nel male. Nel passato era stata Giovanna d’Arco:

Una che ha la capacità di distruggere o formare gli uomini.
Una che ha la capacità di essere a proprio agio in un ufficio, circondata di
uomini, in mezzo a uomini o nel salotto dell’élite, oppure in un’infermeria
o in una sala di gioco – o la capacità di adattarsi a quella posizione, condizione
in cui l’entità si trova …
In quella [incarnazione] prima di questa la troviamo in quel periodo sotto il
dominio francese quando la donna salì alla posizione del capo in quel paese.
L’entità fu allora nella posizione del capo e diventandolo, come si è visto,
formò, nella mente di molti, il criterio di forza e bellezza. Eppure in quei
giorni fu perseguitata, e sempre progredendo e perdendo – progredendo
e perdendo. Nel nome – Giovanna d’Arco. Quindi l’entità nell’attuale
esperienza trova quel desiderio di condurre, di dare ordini – eppure, come
si vede, la forza delle capacità sembra sempre non proprio nella direzione
giusta. 302-1

La sua lettura affermò che a Troia era stata la madre di Achille, [900], il suo attuale datore di lavoro. Aveva perso in quella vita a causa del suo abuso di potere e posizione. Era stata il capo del suo paese durante una vita vissuta in Egitto. La lettura le disse che il suo talento più grande era come “capo, istruttrice, insegnante o direttrice”, però doveva dapprima trovare il suo equilibrio, ricordando che il desiderio più elevato dell’anima sia essere tutt’uno con le Forze Creatrici. Infine fu incoraggiata a “vivere rettamente”.
Il suo datore di lavoro scrisse per confermare il fatto che aveva grandi capacità di comandare gli altri e che era stata estremamente utile alla ditta. Sfortunatamente pensava che lei non avesse una comprensione chiara delle proprie capacità e che a volte le usava (e la sua sessualità) per avere il controllo degli altri:

Oscilla da un estremo all’altro come fa anche con il suo potere, non vedendo altro modo che usare le persone per il proprio successo materiale. Se soltanto riuscisse a capire che potrebbe farne un uso maggiore, più importante – quanto sarebbe meraviglioso tirare su chi è piegato da dolore, malattia, sfortuna e preoccupazioni e ispirarlo a lottare per avere condizioni migliori … Che opportunità meravigliosa ha [302] se solo si risvegliasse in tempo … Ella deve scegliere di spontanea volontà, e come sceglie, così la sua vita diventerà bellezza, amore e felicità meritati oppure ciò che non ha alcun valore di più che i pochi che vivono oggi sulla Terra possono misurare in termini di dollari.

Per un po’ di tempo ella si rivelò estremamente utile per l’opera dell’Associazione di Cayce; tuttavia, nel 1938 una lettera ordinaria ritornò con la dicitura “indirizzo sconosciuto”. Non sono presenti ulteriori relazioni in archivio.
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza