Site Logo
martedì 25 giugno 2019

Noi scegliamo le Sfide della Nostra Vita prima di Nascere

Spesso, quando ci succede qualcosa di “brutto”, sembra una sofferenza senza
senso. E se le nostre esperienze più difficili fossero in realtà ricche di uno scopo
nascosto – uno scopo che abbiamo pianificato noi stessi prima di nascere?
Potrebbe essere che scegliamo le circostanze della nostra vita, i rapporti e gli
eventi?
Durante la mia ricerca per il mio libro Courageous Souls: Do We Plan Our Life
Challenges Before Birth? (Anime coraggiose: pianifichiamo le sfide della nostra vita
prima della nascita?) ho trovato che la risposta a questa domanda è un deciso sì.
Lavorando con quattro dei più dotati sensitivi e canali del paese, compreso uno
capace di vedere ed anche udire le nostre sedute di pianificazione prenatale, ho
esaminato i progetti prenatali di dozzine di persone. Queste persone pianificarono
sfide come malattie fisiche, figli handicappati, sordità, cecità, dipendenza da
droghe, alcolismo, perdita di una persona cara e incidenti gravi. Coraggiosamente
progettarono queste sfide per scopi di crescita spirituale.
Delle molte persone con cui ho parlato ci fu solo una che non aveva pianificato
la sua sfida prima di nascere. Tuttavia, come tutte le altre, la scelse. Nel suo caso,
Bob fece la sua scelta poco dopo la nascita, quando in ospedale avvenne un
incidente. Quello che segue proviene direttamente dalla sessione di Bob con la
sensitiva (Staci):
“All’istante gli spiriti guida affiancarono l’incubatrice in cui Bob si trovava,
aspettando che egli scivolasse fuori dal corpo ed entrasse in quello stato di
coscienza in cui il corpo spirituale o astrale viene liberato. Sapevano che sarebbe
accaduto velocemente.
Il mio spirito guida vuole che cominciamo con la scacchiera, il pannello per la
pianificazione. E’ una mappa su cui sono tracciati i passi di crescita e sviluppo nella
propria vita, in modo che l’anima abbia un riferimento visivo. Questo pannello è
come un diagramma di flusso. Un diagramma di flusso è una domanda. Se la
risposta è sì, si prende un certo sentiero. Se la risposta è no, si prende un sentiero
diverso.
Quando accadde questo incidente a Bob nell’incubatrice … le parole che sto
sentendo sono ‘ritorna al pannello di pianificazione’. Bob e due suoi spiriti guida si
riunirono e ritornarono nella stanza con il pannello di pianificazione per fare il
diagramma del sentiero alternativo che sarebbe stato preso per raggiungere
comunque la meta dell’anima per quella vita.
Mi stanno mostrando l’istante in cui Bob si ritrovò di nuovo nello spirito nel
posto di pianificazione … molto disorientato per questo grandissimo e rapido
cambiamento e sorpreso di trovarsi là. Non si rese conto di ciò che stava
accadendo al corpo del neonato. Riconosce le sue guide, implicitamente si fida di
loro ed è del tutto disposto a lasciarsi guidare.
Sento una delle due guide che parla per entrambe, dicendo a Bob che c’è stato
un contrattempo in una procedura e che il cervello di Bob ha ricevuto troppo
ossigeno. Sembra che per questo Bob sia in uno stato di shock – sta zitto, gli occhi
spalancati, pupille dilatate, intontito ed accigliato.”

SPIRITO GUIDA: L’infermiera, che si occupa dei tubi attaccati alla tua culla,
dove il tuo corpo fisico è proprio adesso, ha fatto un errore e ha fatto passare
troppo ossigeno. Questo ha aumentato i livelli di ossigeno nel tuo cervello e si sono
verificati dei danni.
“Vedo che mostrano a Bob i suoi occhi, gli occhi del neonato. Lo spirito di Bob,
mentre è attaccato al corpo del neonato, è fuori dal corpo. Mentre gli parlano
attraverso pensieri telepatici, con l’occhio della mente vede quegli occhi. Gli
mostrano i danni e l’aspetto degli occhi via via che passerà attraverso l’infanzia e
nell’età adulta.”
SPIRITO GUIDA: Non c’è alcun danno nel
cervello, ma negli occhi. C’è un aumento nella
tua intelligenza. Anche se l’aumento è lieve, ti
servirà. Ora hai la scelta di rivalutare il piano
per la tua vita per vedere se questi
cambiamenti serviranno ai tuoi scopi. Se lo
desideri puoi ritirarti da questo corpo, ritornare
da noi, prendere in considerazione una nuova
famiglia ospitante e preparare piani nuovi.
“Bob fa un mucchio di domande rapide alle sue guide. Chiede della sua
capacità di camminare. Vuole essere tranquillizzato sul fatto che il suo corpo sarà
comunque in grado di funzionare come se lo aspetta. Gli garantiscono che lo farà.
Poi chiede:
BOB: Che cosa ne è del mio lavoro?
SPIRITO GUIDA: Sarà compiuto.
BOB: Questo handicap impedirà il mio processo evolutivo in questa vita?
SECONDO SPIRITO GUIDA: Vediamo.
“ Fra le guide e Bob, in mezzo all’aria, c’è, sul fondo, il pannello di
pianificazione per la sua vecchia vita, sopra questo un pannello di pianificazione
transitorio e sopra questo il pannello per la vita di Bob come sarà dopo questo
cambiamento. Questi pannelli sono come un ologramma – di aspetto trasparente,
non solidi. I loro pensieri creano questi pannelli e vi disegnano delle linee. Le linee
rappresentano il processo di crescita.
Si forma un diagramma su cui si vedono piccole ramificazioni. Alcune di queste
sono case. Per esempio, la casa che la sua famiglia occupa al momento della sua
nascita, la casa in cui si trasferiscono e i luoghi che egli occupa da adulto, anche il
college, sono tracciati su questo pannello. Tutto avviene con grande velocità.
Con i pensieri spostano gli elementi da un pannello all’altro. La prima cosa che
tolgono dal pannello originale di pianificazione per metterlo sul pannello transitorio
è sua madre.
SPIRITO GUIDA: Cominciamo con tua madre. Rimarrà con te in questa vita e
continuerà ad essere tua madre.
BOB: Questo è ottimo.
Bob sembra rassicurato. Prende un profondo respiro e fa un sospiro di sollievo.
SPIRITO GUIDA: Tuo padre …
Lo spostano dal pannello originale a quello in mezzo.
SPIRITO GUIDA: Egli sarà ancora con te.
Molto velocemente altri elementi vengono spostati – animali domestici, parenti,
cose di questo tipo. Tutti vengono messi sul pannello transitorio. Via via che le
guide spostano questi elementi sul pannello transitorio, essi compaiono anche sul
pannello in alto.
SPIRITO GUIDA: Questi elementi non cambiano e resteranno un’influenza,
punto focale e forza costanti nella tua vita. Ma cambieranno i tuoi insegnanti.
Questa scuola [indica un elemento scuola sul pannello in basso] non è più rilevante
a causa della tua condizione. Ora andrai a questa scuola [indica un elemento
scuola che compare all’improvviso sul pannello transitorio]. Questa scuola sarà più
adatta ai tuoi bisogni e ti darà la guida che ti serve per vivere nel mondo in queste
condizioni. Adesso, scegliamo i tuoi amici.”
Mentre continuava la seduta di Bob con Staci, sentimmo come lui e i suoi spiriti
guida pianificavano molte altre cose riguardo a molti aspetti diversi della sua vita.
Alla fine Bob decise di accettare in aggiunta per la sua vita la sfida della cecità
piuttosto che tornare allo spirito per progettare una nuova vita.
Credo che una consapevolezza di come pianifichiamo le sfide della nostra vita
possa cambiare del tutto il modo in cui le vediamo. Si può acquisire saggezza in un
modo più cosciente. I sentimenti negativi vengono sostituiti con accettazione,
perdono, pace e gratitudine.
In definitiva, nonostante le nostre sfide, rendiamo più profondo
l’apprezzamento che abbiamo per la vita come un processo evolutivo che fa
espandere l’anima.

Venture Inward, gennaio/febbraio 2009
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza