Site Logo
mercoledì 20 ottobre 2021

La materia medica di Cayce

La Materia Medica di Cayce



Le letture di Edgar Cayce sulla salute fanno riferimento a oltre 5000 rimedi che contengono erbe, piante o alimenti che si possono raccogliere nel loro ambiente naturale o coltivare nel giardino di casa. Fra questi ci sono quelli elencati qui di seguito. Una descrizione dettagliata di come alcune di queste piante possono essere coltivate, raccolte e preparate per l’uso nei rimedi di Cayce si può trovare in The Edgar Cayce Plant Encyclopedia [Enciclopedia delle piante secondo Edgar Cayce, n.d.t.] di Jeanette M. Thomas.
L’uso di Cayce dei rimedi erboristici si inserisce in pieno nel contesto degli antichi sistemi medici cinesi, ayurvedici, siriani ed egizi.

ACONITO o LUPARIA viene citato oltre 80 volte come applicazione topica per il sollievo dal dolore, ma non viene mai raccomandato per uso interno (4666-4). In 9 di queste letture un preparato galenico di aconito è cosparso sul corpo con una spazzola di pelo di cammello (523-1).

ANGURIA, i semi di anguria agiscono come diuretico. Un cucchiaino di semi viene seccato, schiacciato, poi messo in infusione nell’acqua e bevuto come tè. Cayce dice: “Questo purificherà quelle condizioni che causano reazioni nei reni e nella vescica …” (1695-2)

ARNICA, mescolata con una porzione uguale di olio d’oliva, è raccomandata in due letture come applicazione per distorsioni e contusioni. In un terzo caso un’oncia (28 gr) di arnica, combinata con altri ingredienti, produsse un olio da massaggio composto efficace. In una quarta lettura l’uso di arnica fu equiparato a “qualche buon massaggio” per rimuovere la tensione dalle contusioni causate da una caduta (288-51).

CACHI possono essere usati per arricciare i capelli lisci prendendo il nocciolo dal seme secco con la stessa quantità di corteccia di radice e massaggiandolo sul cuoio capelluto. “Questo va bene per tutti!” (289-1)

CIPOLLA è raccomandata per raffreddori e congestioni quando è combinata con farina di granturco. Questa miscela calda viene messo in una garza per creare un impiastro. Da applicare su gola e petto, sulla parte inferiore dei reni e della zona lombare (1112-5).

FICHI, trasformati in sciroppo, sono usati nelle letture di Cayce soprattutto per eliminare le tossine e consumati in piccole dosi frequenti piuttosto che in una dose unica (572-9). I fichi possono essere usati anche per le infezioni dei denti. Un fico secco viene aperto, messo a mollo in latte caldo o panna e applicato nell’alveolo dove è stato rimosso un dente con ascesso, per estrarre il veleno e alleviare il dolore (569-13).

FRASSINO SPINOSO viene più spesso raccomandato per il trattamento della piorrea e per foruncoli o ulcere nella bocca (1800-20).

LATTUGA: “Quasi tutti dovrebbero sempre mangiare grandi quantità di lattuga perché fornisce un effluvio nel flusso sanguigno che è una forza distruttiva per la maggior parte di quelle influenze che attaccano il sangue” ci dice Cayce (404-6).

LAVANDA, che è menzionata in 19 letture, fu raccomandata come additivo per bagni a vapore e olio per massaggio e si dice che il suo colore e odore agevolino la meditazione e che siano un’influenza utile per mantenere l’attenzione concentrata sulla spiritualità (2154-2; 274-10; 3375-1).

LIMONE, il succo di limone è raccomandato per un sollievo dalla tosse. Il bianco di un uovo viene montato a neve, mescolato con mezzo limone e consumato di notte (622-7).

MANDORLE (crude) sono menzionate come integratore dietetico da consumare insieme con nocciole crude come fonte di calcio facilmente assimilato (2028-1). Cayce indica inoltre che le mandorle sono utili per prevenire il cancro (659-1; 1158-31).

MELE trasformate in aceto di sidro sono raccomandate per eritemi solari e in un caso come lozione per l’abbronzatura (276-7). Le mele consumate durante un digiuno di 3 giorni sono inoltre raccomandate per ripulire e disintossicare il corpo (820-2).

NOCI, le radici di noce e la parte interna della scorza delle noci della noce nera americana vengono combinate in una formula con i semi di asclepiade per scurire i capelli in modo naturale (683-3).

OLMO ROSSO, la sua corteccia in polvere viene aggiunta all’acqua da bere per calmare e rivestire le membrane mucose e per agire come antisettico intestinale. E’ raccomandata per disturbi che vanno dalle allergie all’igiene del neonato, dal cancro alla colite e dalla psoriasi alle ulcere e agli ossiuri (480-34; 257-214).

PASSIFLORA, menzionata oltre 90 volte, è usata in varie tipologie di tè e formule composte, spesso con riferimento all’epilessia (543-5).

PATATA, le sue bucce vengono grattugiate e applicate sulle palpebre chiuse come impiastro per l’infiammazione 2638-1). Le bucce di patate preparate come minestra consumata ogni settimana con grandi quantità di succhi di agrumi possono aiutare ad evitare che i capelli ingrigiscano (2011-2).

PIANTAGGINE consumata come tè può aiutare a ridurre la possibilità di setticemia (2295-3). Combinata con panna su una fonte bassa di calore diventa una pomata che è raccomandata per trattare ulcere della pelle e foruncoli (3167-1).

SEDANO fu raccomandato per il suo valore nutrizionale e per l’uso specifico come cibo o medicina che costruisce i nervi (480-19).

SENNA, menzionata in oltre 250 letture, viene più spesso raccomandata come lassativo da assumere come tè alternando con altri tipi di lassativi (935-2). E’ inoltre raccomandata come espettorante per dare sollievo a tosse e congestione (538-43).

TASSOBARBASSO, le foglie di tassobarbasso sono frantumate in acqua bollente e applicate alle vene varicose per alleviare il dolore e ridurre il gonfiore. Usato per alleviare la tosse, il ruolo del tassobarbasso è descritto nella lettura 988-7: “La natura stessa del tassobarbasso è assorbire le tossine dal corpo stesso; alleviando il dolore e facendo sì che gli accumuli siano allontanati attraverso il sistema respiratorio.”

TOPINAMBUR, anche noto come rapa tedesca o carciofo di Gerusalemme, viene raccomandato come alternativa all’insulina per diverse persone che avevano tendenze diabetiche (2094-2).

UVA CONCORD è la varietà preferita nelle letture di Cayce, spesso raccomandata schiacciata come impiastro in casi di infezione e infiammazione. Si dice che bere succo d’uva prima dei pasti prevenga un’eccedenza di peso e il desiderio di amidi o dolci. La marca scelta è il succo d’uva Welch (senza additivi). Si dice che due once di succo d’uva Concord Welch in un’oncia d’acqua, consumate circa mezz’ora prima dei pasti, “aiuta a ridurre i carboidrati nel sistema…” (247-217; 1309-3)
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza