Site Logo
domenica 17 novembre 2019

Hatshepsut e Cayce

Gli archivi di Edgar Cayce contengono una lettura sulle vite
passate che risale al periodo faraonico di Mosè e degli israeliti. E’ una
lettura per la reincarnazione della figlia di uno dei grandi faraoni
d’Egitto, il faraone donna Hatshepsut.
“Allora l’entità fu in quel paese ora noto come Egitto, durante il
periodo in cui la principessa Hatshepsut (la madre dell’entità) stava al
potere, e il nome dell’entità era Sidiptu, quindi una sorella di quel
leader Mosè, il legislatore di Israele.
Durante il regno della madre, l’entità era legata a quella gente in
seguita disprezzata a causa dell’amore (fisico) che la madre aveva
trovato nell’associarsi ad un popolo.
E l’entità era allora promessa ad uno dei capi di Israele, della casa
di Levi; e dato che fu violentata da un egizio, fu QUEST’ULTIMO che il
fratello Mosè ammazzò, causando così quella rottura che portò -
nell’ultimo periodo del soggiorno della madre e dell’entità nel paese -
un Faraone NUOVO per il governo del popolo; questi proveniva allora
dai monti o dal paese meridionale di una terra quasi divisa a causa di
questo caso.
Mentre si può dire che l’entità ha guadagnato e perso nel corso
dell’esperienza, sotto la tutela di quella gente con cui il fratello era
associato - come lo era la madre dell’entità - ella ha avuto molta
comprensione per un popolo che era stato chiamato per un servizio
particolare.
QUESTO è quindi di interesse nell’esperienza dell’entità al
presente: chi ha avuto un’esperienza che ha a che fare con la
manifestazione universale di una forza spirituale o invisibile è sacro
per l’entità.” (355-1)
Hatshepsut regnò a partire dal 1473 finché
“scomparve” nel 1458 a.C.! Suo figliastro, Tutmosis III,
soprannominato “il Napoleone dell’antico Egitto”
potrebbe forse essere stato il faraone che scacciò gli
israeliti nel deserto? Tutmosis III regnò fino all’11
marzo 1425 a.C. Queste date indicano che se era il faraone che venne
sfidato da Mosè, egli non morì quando il Mar Rosso si chiuse dietro gli
israeliti in fuga (è probabile che Hatshepsut fosse con loro). Ma notate
come Cayce chiama il faraone “NUOVO”. Tutmosis III non era nuovo
per il popolo, e non proveniva dal paese montagnoso. Eppure il suo
carattere si addice certamente alla parte.
Da: Ancient Mysteries, febbraio 2007
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza