Site Logo
sabato 15 dicembre 2018
  • » EDGAR CAYCE
  • » Edgar Cayce - I Sogni e l'Interpretazione dei Sogni

Edgar Cayce - I Sogni e l'Interpretazione dei Sogni

Capire perchè si sogna e come interpretare i sogni

Edgar Cayce - I Sogni e l'Interpretazione dei Sogni
Tutti sognano, anche se molta gente non fa sforzi deliberati per ricordarsi i propri sogni e per trarne vantaggio. All’inizio del ventesimo secolo, mentre Sigmund Freud e i suoi collaboratori, come Carl Jung, dimostravano l’importanza dei sogni nella psicoanalisi, Edgar Cayce formulava un metodo semplice che permetteva di comprenderli e di utilizzarli in modo costruttivo nella vita quotidiana.Le centinaia di letture di Cayce che riguardano i sogni e la loro interpretazione rivelano che sappiamo molte più cose di quanto non immaginiamo, sul nostro corpo, la nostra personalità, la nostra individualità, le nostre abitudini o tutto ciò che ci circonda. 

Sognando abbiamo accesso a diversi livelli del nostro subconscio, o inconscio. Questo conserva nella memoria tutti gli avvenimenti, i desideri, le speranze e i ricordi delle nostre esperienze anteriori. Esso possiede anche abbondanti risorse che, molto spesso, non sospettiamo nemmeno di avere ; in particolare, è straordinariamente abile nel risolvere i problemi, rispondere alle domande, facilitare gli esami della coscienza e svegliare le facoltà psichiche. Di conseguenza, i sogni possono darci indicazioni sulla causa delle nostre malattie, il modo di vivere in armonia con i nostri simili, i pensieri o le emozioni che cerchiamo di eludere, e molto ancora. In breve, i sogni ci aiutano ad acquisire una maggiore conoscenza di noi stessi sul piano fisico, mentale e spirituale. 

Carl Jung, psichiatra svizzero contemporaneo di Edgar Cayce, dimostrò che esiste nell’inconscio un livello profondo collegato ad una realtà spirituale non riconosciuta da Freud. A questo livello, che Jung chiamò “l’inconscio collettivo”, possiamo comunicare gli uni con gli altri grazie a simboli universali o archetipi, cioè immagini che hanno lo stesso significato per tutti. Così, un leone o un grosso gatto rappresenta la forza e la vitalità ; gli uccelli corrispondono a diversi aspetti dell’amore o della compassione ; l’acqua caratterizza lo Spirito ; un anziano o un vecchio personifica il nostro essere superiore o la nostra saggezza interiore. Ciò spiega perché, attraverso i loro simboli o temi universali, numerosi miti e leggende si ritrovano in culture differenti******(6)

A volte è possibile associare le immagini dei nostri sogni ad archetipi. Tuttavia, non è sempre così, di modo che le interpretazioni migliori di solito si ottengono analizzando ciò che ogni simbolo evoca per noi. Per esempio, un fucile significherà probabilmente cose molto diverse per un armaiolo e una vittima di guerra. 
Contrariamente a ciò che possiamo presumere, non esistono sogni “cattivi”, poiché persino gli incubi contengono dei messaggi destinati ad aiutarci. Sognare le catastrofi costituisce un modo. 

Note:
******(6) - Nella terminologia di Cayce, la personalità designa ciò che gli altri vedono di noi, esibito dal nostro ego. Essa appartiene quindi al velo di illusione che dissimula la nostra essenza divina. L’individualità viene definita come “la lampada interiore”, “ciò che brilla dal di dentro, differenziandoci gli uni dagli altri” [lettura 345-2]. La nostra individualità è il nostro vero io, la nostra natura profonda, la nostra anima, l’essere spirituale che forgiamo da quando esistiamo.

* * * 

Per allentare le nostre tensioni emozionali, ci incoraggia a prendere certe disposizioni, oppure ci esorta a trasformare il nostro regime alimentare, i nostri atteggiamenti o il nostro stile di vita. Se concedessimo loro l’interesse che meritano, i nostri sogni diventerebbero una fonte inestimabile di insegnamento e di ispirazione. Menzioniamo qualcuno che aveva sognato un uomo in uniforme senza testa. Cayce gli disse in una lettura che, in vece di “perdere la testa” ostinandosi ad eseguire il suo lavoro alla perfezione nei minimi dettagli, avrebbe fatto meglio lasciarsi guidare dallo Spirito. Ad un altro che aveva sognato che un isterico correva nelle strade urlando e seminando il panico, Cayce raccomandò di dominare il suo brutto carattere. Una donna si era vista nel sogno chiacchierare con un’amica che metteva in mostra una magnifica dentiera in cui un dente su due sembrava di oro puro. In una lettura, Cayce le spiegò che i denti d’oro, simboli delle verità spirituali che ella stessa enunciava con tanta frequenza, erano in realtà falsi perché ella non metteva in pratica ciò che predicava. A una signora che aveva sognato che sua madre defunta era viva e felice, Cayce assicurò che ella non si sbagliava, poiché “la morte non è una realtà bensì una transizione dal mondo fisico al piano spirituale” *******(7)

Alcuni sogni si comprendono molto bene in modo letterale. Per esempio, un sogno nel quale mangiamo un’insalata può invitarci a consumare più verdure crude. Allo stesso modo, succede che sogniamo una persona di cui non abbiamo notizie da molto tempo, poco prima di rivederla o di sentirne parlare. Ciononostante, la maggior parte dei sogni si interpreta in modo più simbolico. Così, luoghi sconosciuti o stanze chiuse caratterizzano aspetti di noi stessi che non abbiamo esplorato o che ci rifiutiamo di prendere in considerazione. Un’automobile rappresenta comunemente il nostro corpo e segnala che dobbiamo modificare certe abitudini, preoccuparci di uno stato patologico o prenderci cura della nostra salute. 

I sogni di nascita o morte sono ancora più simbolici. Si riferiscono spesso a situazioni inedite, all’abolizione di vecchie abitudini o a cambiamenti. Un sogno nel quale qualcuno sta per diventare genitore o si occupa di un bambino piccolo che non esiste nella realtà, annuncia in linea generale un nuovo inizio nella vita o un’idea sul punto di comparire. Un sogno funebre spesso indica la morte di un tratto della nostra personalità. Per esempio, se una persona sogna di assistere ai funerali del prete della sua parrocchia, ciò suggerisce che ella ignora i suoi attributi spirituali e le lascia “riposare in pace”.

I sogni che danno consigli o che sembrano dare un giudizio si riferiscono a qualche ideale, a norme o sistemi di valori che abbiamo adottato : sognando stabiliamo un paragone, o una “correlazione” come soleva dire Cayce, fra le nostre azioni recenti e i nostri criteri personali. A questo proposito citiamo il caso di una donna a cui era stato raccomandato, invano, di eliminare il cioccolato dalla sua dieta per motivi di salute. Una notte, ella sognò di passarne illegalmente alla frontiera messicana, segno evidente che nella vita faceva una cosa proibita. 

Note:
*******7  - Lettura 136-33 

* * * 

Studi scientifici hanno mostrato che ognuno di noi sogna, anche se non ne conserva il ricordo. Per trarre profitto dei nostri sogni bisogna innanzitutto tenere un quaderno o un blocchetto per gli appunti sul nostro comodino. Se dormiamo sufficientemente e se facciamo lo sforzo di scrivere, al momento del risveglio, tutto ciò che ci viene in mente, fosse anche solo un’impressione vaga o una sensazione lieve, dovremmo ricordarci i nostri sogni abbastanza in fretta. Siccome la stessa immagine può avere un significato differente per un individuo o per un altro, l’analisi di un sogno è generalmente personale. Il modo migliore per interpretare i simboli che vediamo, soprattutto quando si presentano in occasioni diverse, consiste pertanto nello stabilire un raffronto fra gli avvenimenti della nostra vita e i sogni che vi si ricollegano. 

I cinque punti seguenti sono essenziali se desideriamo beneficiare dei nostri sogni. Essendo semplici e pratici, persino i principianti possono applicarli con facilità. 

1.  - Crediamo che ci ricorderemo i nostri sogni. Impegniamoci ad annotarli ogni giorno.
 
2.  - Sappiamo che le nostre impressioni e i nostri sentimenti relativi ad un sogno sono fondamentali per ricavare il suo significato profondo. Rendiamoci inoltre conto che quasi sempre esistono varie interpretazioni possibili, secondo il piano di coscienza o il livello di conoscenza sul quale ci poniamo. 

3.  - I personaggi dei nostri sogni corrispondono, per la maggior parte, a delle sfaccettature della nostra personalità o della nostra individualità. Rivediamo il loro stato d’animo, le loro espressioni, conversazioni ed azioni nel sogno e paragoniamoli ai nostri pensieri, alle parole e alle azioni nella vita. 

4.  - Stiamo attenti ai simboli, ai personaggi e alle emozioni che ritornano nei nostri sogni. Scriviamoli in un “dizionario dei sogni” personale, specificando il senso e l’importanza che attribuiamo ad essi. 

5.  - Non dimentichiamo mai che i nostri sogni possono esserci di grande utilità, anche se non li comprendiamo immediatamente Il segreto risiede tutto nell’assiduità e nella perseveranza. 

I sogni hanno un ruolo fondamentale nel farci distinguere ciò che avviene dentro ed intorno a noi, tramite la correlazione che stabiliscono fra il nostro comportamento abituale ed i valori che costituiscono il nostro ideale. Essi ci segnalano le necessità del corpo, ci rivelano i nostri desideri nascosti e ci permettono di condurre un’esistenza più positiva. Ci aiutano a prendere delle decisioni cominciando da ciò che conosciamo. Così possono indicarci come migliorare i nostri rapporti con qualcuno quando, a livello cosciente, abbiamo già fatto tutto il possibile a questo riguardo. 

In poche parole, se fissiamo degli obiettivi precisi ed agiamo di conseguenza, i sogni diventano chiari e orientano la nostra vita. Cercare di trarre beneficio dai nostri sogni è analogo all’intavolare una conversazione con un confidente che sa tutto di noi ed è sempre a nostra disposizione per affrontare i nostri problemi o le nostre preoccupazioni. Di solito esso si limita ad ascoltarci, ma, molto spesso, ciò è sufficiente per far sorgere le risposte che albergano da sempre nella nostra coscienza senza che noi ce l’aspettiamo. Le letture ci spronano a non trascurare i nostri sogni. Edgar Cayce ripeté che non esiste nulla di importante per noi che non ci appaia prima in sogno. 

Egli affermò: “I sogni sono una manifestazione del subconscio. Tutto quello che diventa realtà è dapprima visto in sogno” ********(8)


Note: 
********8  - Lettura 136-7 

Opere Consigliate 

“I sogni” (“Dreams, Tonight’s Answers for Tomorrow’s Questions”) - Mark Thurston 

“Edgar Cayce on Dreams” - Harmon Bro


>>>Approfondisci nelle Sezioni: - Enciclopedia della Salute Olistica - / - I Piani di Cura - / - Il Corpo Umano - / - La Dieta -  
    
                               

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza