Site Logo
martedì 23 aprile 2019

Osteoporosi

Osteoporosi
Calcio, proteine e Cayce
di Anne Hunt
Proprio come l’alta pressione sanguigna è nota come il killer silenzioso, anche l’osteoporosi è
nota come malattia silenziosa, spesso scoperta solo quando una ‘banale’ scivolata o caduta si
conclude con un poco ‘banale’ osso rotto. L’osteoporosi si riscontra con grande frequenza nelle
donne asiatiche e caucasiche in fase post-menopausa, meno invece nelle donne afro-americane le
quali, per motivi genetici, tendono ad avere maggiore massa ossea. Gli uomini sono meno
suscettibili all’assottigliamento delle ossa perché il testosterone li protegge parzialmente contro la
perdita ossea, e questo anche nella vecchiaia. Segni visibili di osteoporosi comprendono la perdita
in altezza corporea e l’arrotondamento delle spalle. I sintomi possono comprendere mal di collo e
mal di schiena. Il proprio medico può stabilire la densità di minerali nelle ossa (DMO).
La saggezza convenzionale, particolarmente per le donne a rischio, dice di “ricevere calcio a
sufficienza” e di incorporare esercizi fisici moderati di rafforzamento nella routine giornaliera.
Vengono ampiamente prescritte medicine che inibiscano la rottura ossea o favoriscano il ricambio
ormonale. Tali provvedimenti sono utili se eseguiti con criterio, la prevenzione ed il trattamento
dell’osteoporosi sono tuttavia di gran lunga più complessi.
Prevenzione
Il modo più semplice e più efficace per prevenire l’osteoporosi è acquisire una grande quantità
di massa ossea da giovani adulti. Infatti, più sono dense le ossa entro il 29esimo compleanno,
migliore sarà la salute delle ossa a lungo termine. Per raggiungere questa meta i giovani dovrebbero
consumare moltissimo calcio nella propria dieta; evitare un consumo eccessivo di alcol, caffeina e
sale; fare esercizi fisici; ricevere una quantità adeguata di vitamina D (sole); vitamina K (cavolo,
broccoli, fagioli di soia e lattuga) e magnesio (cacao, noci, semi e cereali integrali). Via via che
maturano, questo investimento nella salute darà ampi rendimenti in termini di vitalità.
Oltre la Saggezza Convenzionale
L’osteoporosi è una malattia che in qualche modo colpisce tutte le donne. E’ fondamentale
essere consapevoli della complessità della malattia e armati di terapie pratiche e naturali per ridurre
il suo impatto sulla salute delle donne. Quindi andiamo oltre la saggezza convenzionale ed
esaminiamo cos’altro si può fare per difendere la massa ossea.
Calcio & Sostanze Nutrienti Sinergiche
Le tre sostanze nutrienti che i dati scientifici raccomandano fortemente in termini di beneficio
per la salute e la forza delle ossa sono calcio, Ipriflavone (derivato della soia) e vitamina D.
Mentre il calcio da solo non è sufficiente per prevenire l’osteoporosi esso è vitale alla salute
delle ossa. I ricercatori raccomandano fino a 1.500 mg di calcio al giorno, preferibilmente ottenuto
dalla dieta. Se è necessario un integratore, si raccomanda calcio facilmente assimilato come Calcios,
Calcio Corallino e Citrato di Calcio. (Edgar Cayce raccomandava Calcios come integratore a
diverse donne con sintomi simili all’osteoporosi. Calcios è calcio predigerito preparato da ossa e
midollo ed è facilmente assimilato dal corpo.) Insieme al calcio è importante assumere del
magnesio in quantità del 50% rispetto al calcio, il quale, quando viene assunto con la vitamina D -
la cui migliore fonte è latte e sole - favorisce l’assorbimento del calcio. Esistono diversi integratori
con il corretto equilibrio di tutte e tre le sostanze nutritive.
Sarebbe tempo ben speso recarsi in un negozio di cibi naturali o in una farmacia e discutere di
queste scelte con un professionista bene informato.
Sebbene sia sempre la cosa migliore far derivare la propria alimentazione da uno stile di vita
sano, è importante essere aggiornati sulla ricerca alimentare quando è appropriata. Discutiamo
quindi dell’Ipriflavone, un flavonoide derivato dall’isoflavone della soia, il daidzein. E’ stato
dimostrato che esso incorpora il calcio nelle ossa e rallenta la distruzione delle ossa. Appena 60 mg
al giorno di questo integratore alimentare possono essere sufficienti per questo.
Proteina: Animale o Vegetale ?
L’effetto di proteine, specialmente se di origine animale, sull’osteoporosi è un campo di
intensa ricerca scientifica. Le proteine incidono per il 25% della nostra massa ossea, per questo il
consumo di proteine è di vitale importanza. Gli studi disponibili su questo soggetto spesso si
concentrano sulle proteine animali (carne, pesce, uova e latticini) contro le proteine vegetali (soia e
fagioli). A questo punto i risultati sono spesso contraddittori, e per questo motivo gli studi
continuano. Il riassunto generale fino ad oggi di tutti i risultati raggiunti sulla ricerca che riguarda le
proteine ci fa però ricordare molto da vicino ciò che Cayce ha detto. Troppe proteine possono essere
pericolose, ma anche troppo poche lo sono. La chiave è trovare il giusto equilibrio. E’ importante
avere una quantità equilibrata di proteine per avere delle ossa sane.
I Suggerimenti di Cayce
• Prendete un integratore di calcio facilmente assimilabile, come per esempio il Calcios.
• Mantenete il colon in salute con l’aiuto dell’idroterapia. Molti terapeuti raccomandano
un’irrigazione intestinale ad ogni cambio di stagione. Inoltre consumate moltissima frutta e verdura
fresche. Questa pratica aumenterà l’assimilazione di sostanze nutrienti come quelle discusse sopra.
• Massaggiatevi con olio di arachidi che fa bene per le articolazioni.
• Seguite una dieta corretta. La dieta base di Cayce [vedi la sezione ‘Dieta sul nostro sito!]
favorisce l’assimilazione e l’eliminazione. Questa dieta è focalizzata sul mantenimento di un
equilibrio corretto fra alcalino ed acido mentre evita cibi che favoriscono la tossicità, come cibi
fritti, cibi raffinati e cibi troppo elaborati.
• Fate esercizio fisico in modo moderato. Cayce suggerisce una passeggiata dopo pranzo e/o cena.
Per combattere l’osteoporosi ci sono molte cose che possiamo fare oltre ad assumere integratori
di calcio. True Health vi manterrà aggiornati sull’argomento appena avremo nuove informazioni.
Fino ad allora seguire i suggerimenti di Cayce per avere delle ossa forti - ed una vita sana!

Da: (True Health, febbraio 2005)

Disclaimer: Le informazioni contenute in questo sito sono destinate alla crescita e allo sviluppo personali e non devono
essere considerate come guida all’auto diagnosi o all’autotrattamento. Per qualsiasi problema medico Vi preghiamo di
consultare il medico.
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza