Site Logo
martedì 11 agosto 2020

L'acqua calda o molto calda: una bevanda per la prima mattina

Un rimedio spesso consigliato nelle letture di Cayce che ci ricorda i rimedi
popolari ancestrali, a volte dimenticati da tempo, è questo bicchiere di acqua
calda o molto calda da bere alla mattina subito dopo il risveglio. Benché nelle
letture vengano fornite diverse condizioni connesse con la salute per l’uso di
questo rimedio, una ragione popolare, ben nota è il trattamento della
costipazione.
Oltre al consiglio continuo di Cayce di bere almeno da sei ad otto bicchieri
di acqua al giorno per aiutare a ripulire i reni, garantire le corrette
eliminazioni e “costruire nel corpo la sua normale resistenza” (583-4), nelle
letture si trovano, qua e là dal 1910 fino al 1942 diverse indicazioni su questa
bevanda di acqua calda al primo mattino. Seguono alcuni estratti dalle letture
in cui vengono offerti scopi specifici per l’uso di questo efficace rimedio:
“E’ ottimo bere sempre molta acqua, prima dei pasti e dopo i pasti –
perché, com’è stato detto spesso, quando un contenuto energetico entra nello
stomaco, immediatamente lo stomaco diventa un “magazzino” o un
“armadietto dei medicinali” che può creare tutti gli elementi necessari per la
corretta digestione nel sistema. Se su questo si agisce per prima cosa con
acqua pura, le reazioni sono più normali. Sarebbe ottimo, quindi, ogni
mattina al risveglio, bere mezzo bicchiere o tre quarti di bicchiere di acqua
calda; non tanto calda che è sgradevole, non tanto tiepida che sia nauseante,
ma questo purificherà il sistema dai veleni … di tanto in tanto dovrebbe essere
aggiunto un pizzico di sale a questo sorso d’acqua.” (311-4)
L’uomo ventottenne che ricevette questa lettura lavorava per la ferrovia e, a
volte, era stato sotto stress e soffriva di rumori nella testa. La sua lettura
rilevò anche uno scoordinamento fra le sue eliminazioni ed assimilazioni.
“Bevi un bicchiere di acqua calda, tanto calda quanto si possa bere, per
prima cosa al risveglio, e questo sarà utile per espellere e portare via dallo
stomaco quei veleni o accumuli formatisi nei periodi di riposo, capisci?” (843-
2)
Questo uomo cinquantaduenne si sentiva bruciare, indolenzito e stanco
ogni mattina al risveglio. La sua lettura indicò che questo fosse dovuto al fatto
che la “circolazione non veniva distribuita correttamente” e consigliò esercizi
di stretching da fare mentre stava ancora a letto, prima di bere l’acqua calda.
Nella lettura fisica, mentale e spirituale di una donna è menzionata
l’importanza di bere acqua. Come nella lettura 311-4, citata sopra, fu
raccomandato un pizzico di sale.
“Queste precauzioni riguardo alla dieta dovrebbero piuttosto badare al
fatto che essa sia non acida e di natura più lassativa. Quelle cose che agiscano
bene con il fegato e la circolazione epatica, non sostanze irritanti per i reni –
bensì bere acqua a sufficienza, affinché ci possa essere sempre una piena
forza attiva attraverso questo canale di eliminazione. Bevi almeno un
bicchiere di acqua calda prima di colazione. Sarebbe ottimo avere un piccolo
pizzico di sale in essa. Il sale iodato sarebbe meglio. Fra colazione e seconda
colazione ci dovrebbero essere almeno tre o quattro bicchieri d’acqua, e lo
stesso nel pomeriggio e alla sera.” (2843-1)
In risposta alle domande degli individui, Cayce consigliò la bevanda
d’acqua calda per la nausea o in caso di indisposizione dello stomaco così
come per l’affaticamento degli occhi.
“Un po’ d’acqua salata, ma non così salata da produrre conati di vomito,
perché alcune mattine aiuterebbero a mettere a posto lo stomaco. Circa un
quarto di cucchiaino in un po’ d’acqua calda. Se questo produce conati di
vomito, allora vomitate – ma senza usare il dito o cose simili [cioè non
forzando il vomito].” (1152-8)
“(D) Che cosa ha causato la sensazione recente di affaticamento negli
occhi?”
“(R) Le tendenze a spossare o affaticare il sistema, come la tendenza ad
un’acidità in tutto il corpo. Perciò, come indicato, aumenteremmo le
eliminazioni – quando questo si verifica – usando qualche soluzione salina; o
assumendo del sale di mattina – circa un quarto di cucchiaino di sale da
tavola (preferibilmente sale iodato) in acqua calda o caldissima, prima del
pasto del mattino. Assumilo per almeno tre mattine di seguito, smetti e poi
assumilo di nuovo, se necessario. Questo correggerebbe questa condizione.”
(2582-2)
Un’altra lettura, eseguita il 27 febbraio 1911, nuovamente mette in evidenza
l’importanza dell’acqua nel corpo:
“Fa’ sempre entrare moltissima acqua nel sistema. Sempre acqua più calda
possibile, non acqua fredda. L’acqua che egli beve non sia bollente, ma calda
in modo che sia gradevole al sistema … disseta e agisce sui reni stessi, e quelle
cose che sono assunte nello stomaco agiscono su ciò che viene assunto nel
sistema.” (3798-4)
Se avete bisogno di un rimedio semplice che vi aiuti a ripulire il vostro
sistema, disintossicare il vostro corpo e favorire eliminazioni più regolari,
provate questa bevanda calda di prima mattina che, secondo rapporti
aneddotici, ha giovato a molte persone.

Da: True Health, estate 2010

Disclaimer: Il contenuto di questa sezione è soltanto informazione e non dovrebbe essere considerato come guida all'autodiagnosi
o all'auto-trattamento. Per ogni problema medico consultate un medico.
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza