Site Logo
mercoledì 18 maggio 2022

L’Approccio Tematico

D-5 Notte del 19 luglio o martedì mattina il 20 luglio, pare che stessi per giocare a
golf con Edwin Weisel e [mia moglie]. Essi cominciarono – fecero il primo tiro
quando scoprii di aver lasciato i miei bastoni da golf nell’armadietto e dovetti
andare a prenderli. Al mio ritorno sarebbe stato troppo tardi giocare con loro perché
non potevano aspettarmi e fermare la gente. Mi dispiaceva perché non mi piaceva
l’idea che [mia moglie] fosse da sola in quella compagnia.
R-5 Di nuovo una condizione emblematica che viene presentata all’entità, per
quanto riguarda l’essere pronti per le varie fasi di ogni condizione in cui entra
l’entità 0 900-252
D-2 Stavo andando a fare un bagno nell’oceano e cominciai a tuffarmi in un’onda
alta, ma trovai invece che mi tuffai di testa nella sabbia e che vi rimasi impigliato
con la testa. [Mia moglie] chiamò in aiuto [4167], ed essi cercarono di tirarmi fuori.
Mi svegliai nel tentativo di respirare, ma ebbi grandi difficoltà e sentii
che stavo soffocando per la mia esperienza nella sabbia.
R-2 Come si vede, l’oceano rappresenta ciò verso cui procede ogni vita,
a modo suo, sul piano materiale o fisico. La sabbia è la base della cosa.
Tuffandosi quindi di testa nell’oceano dell’esperienza – per così dire –
l’entità può trovarvisi velocemente 0
0 le lezioni sono quindi come dei trampolini di lancio, e mettiti di buona lena
piuttosto che tuffarti di testa. Perché poco a poco, riga su riga, riga su riga si deve
raggiungere il pieno concetto delle condizioni in cui si vive, ci si muove e si ha la
propria esistenza. 137-84
D-7 Stavo male – ero sfinito – nervoso, e avevo dei dolori ai polmoni. Mi
esaminarono (mi misurarono la temperatura e trovarono che avevo la febbre), e mi
dissero che avrei dovuto andare via – a Saranac. Ero parzialmente svestito e in uno
studio con una finestra aperta, come quando ricevo un trattamento osteopatico. Il
medico seduto dietro una scrivania disse: “Non dovrebbe stare seduto in quel
modo davanti ad una finestra aperta.” “Se soltanto [137] prendesse una vacanza –
ne ha bisogno – allora ne prenderei anch’io. Entrambi abbiamo bisogno di riposarci
lontano dal lavoro,” dissi. “Sì”, convenne il medico. “Ciò mi aiuterebbe, un viaggio
ad Havana o qualcosa del genere.” Erano preoccupati per i miei polmoni.
R-7 Questo, come vediamo, si riferisce piuttosto alla condizione mentale dell’entità,
nel suo rapporto con la borsa valori, piuttosto che alle condizioni fisiche del corpo
0 l’entità dovrebbe quindi uscire dal mercato finché non vi ci sarà qualche
condizione stabile 0 900-271
D-6 Andai nel negozio e chiesi gelatine per 10 cent, e mi diedero solo 4 gelatine.
“Questo è tutto quello che ricevo per 10 cent?” chiesi. Mi dissero, solo 4. “Beh,
allora, quanto costano i cioccolatini?” chiesi, pensando di comprare questi invece
delle gelatine. “Tre per un dollaro,” fu la risposta. “Solo 3?” chiesi. “Tre,” fu la
risposta. “Allora potete tenervi anche i vostri cioccolatini,” dissi
seccamente ed uscii.
R-6 Questo mostra all’entità l’incoerenza che essa ha a volte, per quanto
riguarda le varie condizioni che si verificano nella vita quotidiana, se
l’entità solo volesse prendersi il tempo di considerarle da ogni punto di vista.
Perché, tanto incoerenti quanto i prezzi chiesti all’entità, tanto incoerenti appaiono
agli altri molte azioni dell’entità. 900-94
D-2 Vidi mio padre. Era seduto in una specie di tomba su una grata di ferro aperta.
Non sembrava stare troppo bene. Questo posto sembrava connesso con quella
Scuola Domenicale. Lasciai mio padre per occuparmi di alcune faccende, e quando
tornai da lui trovai che era morto e caduto in una fossa oscura della tomba. Chiamai
qualcuno di coloro che nella tomba stavano in alto (ero terribilmente dispiaciuto –
addolorato) e dissi: “Quando il suo stato ha preso una brutta piega?” “Quando non
c’eri, un po’ di tempo fa, è svenuto per la debolezza,” mi risposero, “e cadde sulla
grata, rotolando, e cadde quaggiù.” “E’ morto?” gridai. “Non del tutto,” replicarono.
R-2 0 troviamo che questo presenta per l’entità ciò che può accadere all’entità se
rimanda gli studi, il modo in cui si otterrebbero le verità più grandi, così che,
tornando agli stessi, dopo aver dato tempo ad altre cose, si troverebbe la debolezza
e l’allontanamento, l’impossibilità, per così dire, che l’aiuto arrivi all’entità nel modo
appropriato. 900-143
D-1 Nel sogno mi rifiutai di servire un pasto a mia madre perché sapevo che non
sarei stata presente a condividerlo con lei.
R-1 Qui vediamo il Sé presentato prima della considerazione di altri, perché nel
sogno il cibo era già preparato. Mostra inoltre come ignoriamo le nostre debolezze
cercando di nasconderci dietro delle scuse.” (136-18)
D-9 Alcuni notti fa. Vidi mio padre, e sembrava che lo stessero operando di
appendicite. Volli vedere la ferita rimarginata, ma stava facendo un bagno. “Fa’
sempre un bagno caldo dopo un’operazione,” mi disse. Quando uscì dalla vasca da
bagno riuscii a vedere ed esaminare la cicatrice lasciata dall’operazione. 900-296
Possibile formulazione del tema: qualcuno fa rimuovere qualcosa
L’interpretazione di Cayce suggerisce che questa è una lezione per il sognatore che
di tanto in tanto, via via che cresce nella comprensione, diventa necessario di
“rimuovere certe idee”. Vale a dire, l’allargamento della coscienza richiede
l’abbandono o l’eliminazione di vecchi concetti ed idee che non sono più il modo
migliore per vedere le cose.
D-2 Sognai di essere ad una festa o ad un ballo e di incontrarvi una ragazza che
conosco, la signorina 0 e con lei un ragazzo di cui lei mi ha parlato come George.
Più tardi sembrò che ella stesse piangendo, dicendo che George non voleva ballare
con lei e si stava comportando in modo strano, ed ella volle andare a casa. Pareva
che io la aiutassi in qualche modo. Non ricordo se ballai con lei o la accompagnai a
casa, una delle due cose. 341-12
Possibile formulazione del tema: sto aiutando qualcuno che è turbato.
L’interpretazione di Cayce suggerisce che il tema del servizio è esso stesso la
lezione del sogno. Col servire gli altri arriverà un senso di soddisfazione. Qui la
lettura ferma la propria attenzione sul fatto che la ragazza era solo una conoscenza
casuale e consiglia che questo tema di servizio venga applicato persino con le
persone che il sognatore non conosce bene.
Un aereo si alzò nel cielo cercando soltanto di arrivare più in alto possibile. Si fermò
in modo brusco e disastroso. Cominciò improvvisamente a schiantarsi sul terreno,
lasciando dietro di sé una scia di fuoco. L’aereo sembrava trovarsi nelle vicinanze
di Mount Washington, un alto monte nel White Mountain Range. Non ho visto
l’aereo atterrare, ma i particolari chiari erano: 1. Altezza dell’aereo. 2. Fermata
improvvisa e la corsa verso il basso. 3. Scia di fuoco che usciva dall’aereo in
fiamme. 137-10
Possibile formulazione del tema: si chiede aiuto per completare un’attività di
ricerca.
L’interpretazione di Cayce indica la necessità di essere aiutati per “poter ottenere
quello che si desidera nella vita”. Un tema alternativo, connesso con l’idea di
“scappare da qualcosa di pericoloso” (cioè dai calabroni) evidentemente non era
pertinente con la vita del sognatore, o per lo meno non era il messaggio più
importante del sogno.
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza