Site Logo
mercoledì 18 maggio 2022

Sogni su un Maestro Spirituale

D-14 Come posso convocare questa presenza?
R-14 Rendendo la tua volontà tutt’uno con il Padre, e nel silenzio – il semplice
momento – la semplice ricerca – semplicemente abbandonandoti del tutto alla
risposta di quel desiderio di conoscere la guida di quella volontà. 137-127
Eravamo in un hotel a Palm Beach, pieno di gente ricca e influente. Scesi il sentiero
insieme a persone che parlavano e facevano scherzi sulle donne, e mi unii a loro. Il
Maestro mi precedette ed uscì dal cancello. So che avrei dovuto seguirLo, invece
rimasi con quelle persone a cui dissi: “Non conosco nessuno qui, ma in passato ne
conoscevo. Andavo in giro con Robert Lehman,” cercando così di impressionare i
miei amici per quanto riguarda il mio compagno influente di una volta 3 900-315
L’interpretazione di Cayce conferma la validità del contatto con il Cristo, ma
sottolinea una lezione importante. Il sognatore ha perso l’amicizia del Maestro per la
scelta che ha fatto, cioè di farsi attirare dalle “vicissitudini” delle condizioni terrene,
persino nella posizione sociale più elevata, e per questo ha perso la sintonia col
Maestro.
D-7 [413]: Per favore datemi il significato del sogno che ho avuto la notte del 26
settembre in cui ho visto il Maestro.
R-7 Dato che nel sé c’è stata sempre più la ricerca della conferma materiale del
pensiero, dell’intento e dello scopo delle attività del sé, così in quello che è stato
dato, in ciò che hai visto, c’è una conferma di quello scopo, quel pensiero,
quell’attività.
Perciò, invece di provare paure o ansia per quello che hai visto in quel sogno, sappi
piuttosto che il sé viene già guidato da CoLui che è la Guida, il Donatore, la
Promessa a tutta l’umanità. 262-55
Il sognatore [900-114] dice di aver visto Gesù. Grida a tutti: “Possiamo
essere come Lui – l’ho provato”! Però nessuno gli crede. Quindi il
sognatore entra in una drogheria e vede di nuovo un uomo che sente è il
Cristo. Una donna vicino a lui dice al sognatore: “Non è un Dio
meraviglioso?” Ancora intento alla sua esclamazione precedente egli dice alla
donna: “Lei può essere come Lui.” Non particolarmente convinta di questo, la
donna ribatte: “Oh, lei non è come Lui. Lei è un essere umano molle, sdolcinato.” Il
sogno si conclude con la domanda del sognatore perché la gente non crede al suo
messaggio. Una voce alla fine del sogno, in apparenza quella del Cristo, riafferma la
correttezza delle sue convinzioni. La lettura commenta il sogno così:
Questo, come vediamo, si avvicina alla condizione in cui gli elementi dell’entità
spirituale quasi entrano nel Sancta Sanctorum, ottenendo forza e saggezza da Lui3
3 questa entità deve dare un messaggio, affinché coloro che cercano Lui, il
Maestro, possano trovarLo. 900-114
D-1 Nell’atrio di un hotel mi avvicinai ad un gruppo di persone, fra cui un uomo che
aveva l’aspetto di un detective, ma quando gli fui vicino ebbi la sensazione che
fosse Gesù Cristo.
R-1 In questo sogno vediamo il messaggio che sta arrivando a molti (rappresentati
dalle persone nell’atrio) nonché a te. Il messaggio sarà presentato da uomo a uomo.
Riguarda le forze spirituali insite che guideranno l’uomo.
Questi messaggi forse finiranno per significare per gli individui tanto quanto la vita,
l’esempio e la venuta di Cristo ha significato per il mondo intero. Queste forze
spirituali possono essere altrettanto utili a questa entità, se vengono applicate
spiritualmente. 137-36
D-1 Sognai di vedere il viso sofferente di Gesù. Una mano stava sanguinando. Allo
stesso tempo udii dentro di me: ‘Tu non mi hai scelto, ma io ho scelto te. Guarda,
sono anche con te, fino alla fine del mondo.’
R-1 Com’è indicato nella visione, sii, per gli altri, le Sue mani, anche il Suo viso, così
che gli altri possano conoscere la gloria (servizio) del Signore nella loro vita, nelle
loro esperienze. On attraverso cose grandi bensì attraverso i piccoli gesti di
gentilezza, giorno per giorno. L’esperienza del sogno di vedere il Suo viso
sofferente, la Sua mano sanguinante è un avvertimento. Sii costante nella
preghiera! Medita spesso se vuoi che Lui cammini con te. Perché attraverso i tuoi
sforzi, i tuoi tentativi, il tuo fine aiuti a tenere gli altri sulle vie del Signore. 540-18
D-1 Vidi un uomo con la barba grigia vestito di puro bianco come una pecora. Mi
impressionò tanto che dissi: ‘ Non riesco a crederci.’ Poi lo vidi tirare mia madre per
il braccio fuori nella luce.
R-1 Questo, come vediamo, sta presentando all’entità coLui che è l’Agnello, il
Redentore. Perché, come è stato dato, attraverso Lui si ottiene l’accesso a quel
trono di mercé, grazia e perdono. Osservando i Suoi modi, come si vede attraverso
le Sue parole, tutti possono essere condotti nella luce. 136-26
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza