Site Logo
martedì 4 agosto 2020

La Pelle e le Terapie Transdermiche

La Pelle e le Terapie Transdermiche
In genere la pelle viene considerata semplicemente come una barriera per
l’organismo da ciò che lo circonda. Eppure, come la membrana intorno ad una
singola cellula, la pelle fa molto di più che da schermo all’ambiente esterno. Quando
funziona correttamente, essa riesce anche a far entrare selettivamente delle
sostanze nutritive e a espellere le scorie come un organo primario di eliminazione.
Il tubo digerente è quella parte del nostro corpo che collega la bocca e l’ano; è un
tubo tortuoso fatto di cellule epidermiche altamente specializzate che fornisce
all’interfaccia più intima del nostro corpo l’ambiente esterno dato che assorbe le
sostanze nutritive e elimina le scorie. E’ vero che le cellule epidermiche che
rivestono il tratto gastrointestinale hanno sviluppato le loro caratteristiche
particolari per gestire quelle funzioni essenziali. La pelle esterna è però in grado di
eseguire a modo suo gli stessi processi di base.
La funzione assimilativa della pelle (derma) è la chiave per i
numerosi cerotti che hanno cominciato ad arrivare sul mercato
medico. I cerotti transdermici agiscono rilasciando una dose
controllata di medicina utilizzando una sostanza per accrescere la
penetrazione dermica. Una volta che la pelle è stata penetrata, il
farmaco viene raccolto dalla rete basilare di vasi capillari sanguigni
per essere distribuito in tutto il sistema.
Gli utilizzi dei cerotti transdermici medicinali si usano per smettere di fumare, come
contraccettivi e per il mal d’aria.
Un uomo d’affari intraprendente ha creato un prodotto chiamato “mutande alle
vitamine” per quegli individui coscienti della propria salute che hanno dei problemi
nell’ottenere sufficienti sostanze nutrienti dagli alimenti e dagli integratori
convenzionali. Le “mutande alla vitamine” sono monouso e rilasciano sostanze
nutrienti alle vitamine attraverso un cerotto transdermico nella cintura !
A parte le proposte selvagge del marketing, la tecnologia del rilascio transdermico
diventerà certamente un mezzo comune per amministrare dei farmaci al corpo. Nel
prossimo futuro aspettatevi dei cerotti transdermici per la cura di cancro, diabete,
emicrania, morbo di Parkinson e altre condizioni serie che richiedono un flusso
continuo di farmaci nel sistema.
Esistono tuttavia degli inconvenienti potenziali per questa modalità terapeutica
promettente. L’aspetto negativo a questo punto è che l’adesivo che tiene il cerotto
attaccato al corpo può causare in alcune persone irritazioni alla pelle. Un’altra
potenziale fonte di irritazione proviene dalle sostanze che favoriscono la
penetrazione dermica le quali aiutano il farmaco ad attraversare gli strati superficiali
della pelle.
I Prodotti per la Cura Personale
Con il riconoscimento della permeabilità della pelle per applicazioni terapeutiche, i
ricercatori hanno anche cominciato ad esaminare seriamente gli effetti dei prodotti
comuni per l’igiene personale i quali possono essere fonte di sostanze indesiderate
che si infiltrano nel derma. Un recente studio all’Università di Reading in Inghilterra
indica, per esempio, che alcune delle singole sostanze chimiche (parabenzene) nei
deodoranti sono presenti nei tumori al seno. Nel progetto i ricercatori eseguirono
dei test su campioni di venti diversi tumori al seno. Essi trovarono tracce di
parabens in ogni campione analizzato nello studio pubblicato nel Journal of Applied
Toxicology.
La preoccupazione principale è che le sostanze di parabenzene abbiano dimostrato
di imitare l’azione dell’ormone femminile estrogeno che può stimolare la crescita dei
tumori al seno. Benché non ci siano prove dirette che le sostanze di parabenzene
causino il cancro e che l’industria della cosmetica insista che le sostanze di
parabenzene usate come conservanti siano sicure, gli scienziati della Reading
University hanno richiesto ulteriori ricerche per chiarire il problema.
Considerando l’ampia gamma dei prodotti per l’igiene personale che ci spalmiamo
sul corpo dalla testa ai piedi e la capacità della pelle di assorbire queste sostanze
chimiche, è ragionevole leggere attentamente le etichette e non fidarsi degli
stratagemmi della pubblicità.
Le letture di Cayce raccomandano specificamente di evitare deodoranti che
possono ostruire i pori, suggerendo che sarebbe preferibile l’uso corretto di acqua
e sapone. Come principio salutistico generale, le letture tendono a sostenere i
prodotti naturali che sono meno tossici. Considerando i livelli più alti di sostanze
innaturali che si sono insinuate nel nostro cibo e nei prodotti per l’igiene personale
da quando visse Cayce, questo concetto è anche più rilevante per noi oggigiorno.
I Rimedi Transdermici di Cayce
Per chi conosce le terapie di Cayce, il concetto della terapia transdermica sarà
familiare. Le letture raccomandarono di applicare una varietà di lozioni, creme,
cataplasmi ed impacchi terapeutici su quasi ogni parte del corpo per
quasi ogni condizione immaginabile.
Oli per massaggi transdermici e trattamenti transdermici con unguenti
erano generalmente diretti a muscoli, legamenti e articolazioni infiammati
proprio sotto la pelle. Per le donne preoccupate per il volume e lo sviluppo
del seno veniva di solito raccomandato il massaggio con burro di cacao.
Spesso venivano prescritti impacchi caldissimi per penetrare in
profondità, in modo da influenzare gli organi vitali del sistema. Cosa più importante,
si usavano spesso impacchi addominali caldissimi con olio di ricino per scogliere
aderenze nei dotti lattei del sistema digerente, stimolare il fegato e ripulire la
cistifellea. Per i problemi con le reni venivano suggeriti impacchi caldissimi sulla
parte bassa della schiena saturi di sego di montone, canfora e trementina.
L’elenco delle terapie transdermiche è troppo lunga per discuterla qui in dettaglio. Il
fatto è che le letture di Cayce sono molto avanti rispetto alla ricerca medica in
questo campo emergente.
La differenza principale fra le terapie transdermiche di Cayce e il nuovo metodo dei
cerotti farmaceutici è che le letture tendono a lavorare col corpo per assistere gli
organi nel produrre le sostanze chimiche che il corpo necessita piuttosto che
affidarsi alle medicine. Un’altra divergenza importante è che le letture di Cayce sono
molto più coscienti del fatto che la pelle è un canale di eliminazione per le
scorie del corpo. E’ vero che i trattati medici riconoscano questa funzione, ma nella
prassi clinica si dà poco credito al concetto. Quanti medici prescriverebbero un
bagno a vapore per diminuire la tossicità sistemica? Anche il punto di vista di
Cayce sulle condizioni epidermiche dove la funzione di eliminazione della pelle è un
fattore inerente (p.e. la psoriasi) tende a ricevere poco credito dai medici
tradizionali.

Da: True Health, marzo 2004

Disclaimer: Il contenuto di questa sezione è soltanto informazione e non dovrebbe essere considerato come guida all’autodiagnosi
o all’auto-trattamento. Per ogni problema medico consultate un medico.
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza