Site Logo
martedì 4 agosto 2020

La Piorrea

La Piorrea
Le letture indicano che le cause della piorrea comprendono sia
l’azione invasiva di un bacillo particolare su gengive e denti sia certe
condizioni predisponenti in bocca, su denti e gengive che preparano la
via per l’attacco di questo bacillo. Secondo le letture, questo
organismo dapprima si trova una sede per crescere e moltiplicarsi
nella patina che si accumula sui denti. Questa patina viene causata da
depositi lasciati dai cibi morbidi e stracotti. La putrefazione di tali
particelle di cibi sui denti produce una condizione di acidità, mentre la
condizione normale della bocca prodotta dalle secrezioni delle
ghiandole della bocca dovrebbe invece essere alcalina. Tali cibi morbidi
mancano anche di esercitare correttamente le gengive, cosa che fa
diminuire la resistenza delle gengive agli attacchi dei bacilli che hanno
trovato rifugio nella patina dei denti. Inoltre il consumo di cibi e
bevande estremamente caldi o freddi abbassa la resistenza di gengive
e denti a questi attacchi i cui sintomi sono gengive rientranti e
sanguinanti e denti allentati.
Secondo le letture, il microorganismo responsabile per la piorrea
può essere isolato e identificato. Il metodo suggerito era prelevare pus
e sangue dalle gengive del paziente affetto di piorrea avanzata e di
incubare questo materiale in un brodo di coltura composto di materiale
prelevato da denti e saliva dello stesso paziente Si dovevano usare
raschiature della patina e degli avanzi di cibo putrefatto e incubarle a
98,7° Fahrenheit. La lettura 1800-21 descrisse la forma dell’organismo
come una cimice ma con zampine più grandi.
Il trattamento di casi acuti in cui è presente un’infezione, le
gengive sanguinano e i denti sono allentati ma non danneggiati
irrimediabilmente, suggerisce:
1. Massaggiare le gengive accuratamente per cinque minuti due
volte al giorno con Ipsab [prodotto Cayce]. Applicare ripetutamente
una moderata quantità di Ipsab sulle punte delle dita e massaggiare le
gengive vigorosamente su tutte le superfici. In seguito sciacquare la
bocca con una soluzione di Glicotimolina [prodotto Cayce] non diluita
seguita da acqua del rubinetto.
2. Spazzolare i denti ogni sera prima di andare a letto con una
miscela composta di parti uguali di sale da tavola e bicarbonato di
sodio. Spazzolare i denti ogni mattina dopo la colazione con un buon
dentifricio.
3. Mangiare ogni giorno una grande insalata di verdure crude.
4. Ogni dente cariato dovrebbe essere riparato dal dentista.
Il trattamento per casi di piorrea in cui i soli sintomi presenti
sono gengive sanguinanti e un inizio di allentamento dei denti, ma
nessuna infezione, suggerisce:
1. Massaggiare le gengive accuratamente con quantità libere di
Ipsab sul dito per cinque minuti tre volte alla settimana.
2. Spazzolare i denti due volte al giorno, e usare la miscela di
parti uguali di sale da tavola e bicarbonato di sodio almeno una volta
ogni due giorni.
3. Mangiare ogni giorno una grande insalata di verdure crude.
4. Ogni dente cariato dovrebbe essere riparato dal dentista.
Lo scopo fondamentale del trattamento era rafforzare
le gengive e aumentare la resistenza all’infezione.
Ipsab è un composto che consiste di corteccia di
frassino spinoso, acqua di mare, cloruro di calcio, cloruro di
sodio, tricloruro di iodio (nome commerciale: Atomidine) e
essenza di menta peperita. Gli ingredienti di Ipsab venivano
descritti nelle letture come specifici per distruggere il bacillo
dato come fattore causante nell’infezione della piorrea. Il massaggio e
l’Ipsab stesso dovevano aumentare la circolazione, cosa che
probabilmente avrebbe aiutato l’assorbimento delle proprietà chimiche
di Ipsab. Questa circolazione accresciuta avrebbe anche aumentato la
resistenza mediante i meccanismi difensivi naturali del corpo. Le
proprietà dell’Ipsab dovevano inoltre stimolare le ghiandole in tutto il
sistema e specialmente in bocca sia direttamente sia per mezzo
dell’azione reciproca con le altre ghiandole. La stimolazione delle
secrezione delle ghiandole nella bocca avrebbe aiutato a produrre la
condizione alcalina normale. Spazzolare i denti con la miscela di sale e
bicarbonato di sodio doveva rimuovere la patina dai denti.
Le letture davano quindi gli effetti di base prodotti dal
trattamento come distruzione dell’organismo che causa la distruzione
di tessuto e smalto, stimolazione della circolazione alle gengive,
aumento della resistenza naturale delle gengive, ristabilimento delle
secrezioni corrette delle ghiandole della bocca e pulizia dei denti.
Questo trattamento è stato dato per combattere la piorrea e come
metodo per salvare i denti non ancora compromessi
irrimediabilmente.

Da: Physician’s Reference Notebook

Disclaimer: Il contenuto di questa sezione è soltanto informazione e non dovrebbe essere considerato come guida
all’auto-diagnosi o all’auto-trattamento. Per ogni problema medico consultate un medico.
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza