Site Logo
martedì 4 agosto 2020

Gli infusi d'erbe per migliorare la digestione e la guarigione intestinale

Certi infusi d’erbe venivano spesso raccomandati da Edgar Cayce
nei casi di problemi digestivi ed intestinali. I tè di erbe più consigliati
sono: lo zafferano giallo americano (non spagnolo) e la polvere di
corteccia dell’olmo rosso. A volte possono essere usati i tè di
camomilla, tassobarbasso e/o di semi di anguria per sostituire lo
zafferano americano.
Ecco un estratto che descrive l’uso dell’olmo rosso e dello zafferano
giallo per calmare e ridurre l’irritazione del tubo digerente:
Praticamente tutta l’acqua che viene bevuta (e il corpo dovrebbe
berne tantissima) deve contenere piccole quantità di olmo. Sarebbe
ottimo continuare con questo, ma non deve mai diventare acido,
aggiungendo piccole prese di corteccia di olmo in polvere nel bicchiere
d’acqua contenente del ghiaccio, capisci? Appena abbastanza perché
l’acqua abbia il suo gusto.
Poi si dovrebbe bere REGOLARMENTE il Tè di Zafferano Giallo. La
combinazione di questi, come vediamo, è calmare e ridurre questa
irritazione che si protrae in tutto l’intestino e nello stomaco. (4256-1)
Passi dalle letture di Cayce sull’olmo rosso e lo zafferano giallo per
la colite
Seguono altri passi dalle letture eseguite per persone che
soffrivano di problemi addominali (per lo più colite), dove venivano
raccomandati la corteccia dell’olmo rosso e lo zafferano giallo per
agevolare la guarigione dell’addome. Si noti che varia la frequenza
raccomandata dell’uso a seconda della gravità della condizione. In casi
estremi le letture suggerivano spesso che tutta l’acqua assunta dal
corpo contenesse olmo o zafferano. Per disturbi meno gravi ne veniva
raccomandato l’uso regolare (una o due volte al giorno). Si dovrà
stabilire la frequenza dell’uso di questi infusi a seconda della propria
situazione.
5714-1
Niente acqua per il corpo eccetto quella che contenga la corteccia di
olmo. Questa può essere preparata sul momento, ma fa’ che contenga
le proprietà della corteccia di olmo.
Questo come un rivestimento per il sistema, che disseta, e inoltre,
allo stesso tempo, dà al rivestimento delle mucose qualche stabilità
nella sua reazione, A CONDIZIONE CHE si assumano con questo – o di
tanto in tanto, le si possono dare due o tre volte al giorno – piccole
quantità di Tè di Zafferano Giallo.
Questo verrebbe preparato immergendo (non bollendo) due o tre
once dello Zafferano Giallo in venti a ventiquattro once di acqua pura o
acqua piovana, capisci? La dose sarebbe il cucchiaino – due cucchiaini
per volta. Filtralo e mettilo da parte per raffreddarlo.
5216-1
La Corteccia di Olmo Rosso, se questa viene preparata come te e
fatta raffreddare e bevuta, sarebbe ottimo. Anche lo Zafferano Giallo è
preparato mettendone un pizzico fra pollice ed indice e questo viene
messo in una tazza e dell’acqua bollente vi viene versata sopra. Lascia
riposare per 30 minuti, filtra, raffredda e bevi. Bevi questo ogni giorno
e avremo condizioni migliori per il corpo …
(D) Come dovrebbe preso l’Olmo e quante volte?
(R) L’Olmo può essere preso ogni giorno, solo affinché ci siano le
eliminazioni, e questo non fermenta nel tubo digerente, ma sarà utile
per le condizioni nel tubo digerente,
specialmente nel colon. Metti un pizzico in un bicchiere, versa acqua
bollente e fa’ riposare per venti o trenta minuti, poi mettilo in
frigorifero finché è freddo e bevilo. Sarà come fanghiglia, certo, ma è
quello che serve nel tubo digerente.
340-20
Ora, come troviamo, ci sono quei ritorni della condizione che ha
disturbato il corpo prima; infiammazione delle mucose del duodeno
che si estende nell’intestino cieco e nel colon.
Queste infiammazioni sono state prodotte dalla congestione, dalla
carenza degli elementi giusti per l’attività del sistema, che diventa
troppo acido e produce irritazione.
Questo porta (nelle ghiandole dei vasi chiliferi) alle continue
reazioni che producono crampi e mancanza di digestione.
Per affrontare la condizione nel presente sarebbe bene usare ciò
che allevierà il disturbo gastrico, aiutando la digestione attenendosi
alla dieta che produrrà meno irritazione per il corpo …
Per il momento sarebbe bene che ogni altra acqua bevuta contenga
l’olmo O lo zafferano, perché questo ridurrà l’irritazione.
264-56
(D) Qual è la condizione del mio intestine e che cosa si dovrebbe
fare, o dovrei continuare a prendere Castoria? [per colite, gonfiore,
dolori lancinanti]
(R) Invece di tanta Castoria nel presente – perché questa PUO’
diventare irritante, certo – ogni tanto cambieremmo e prenderemmo
altri lassativi. Come abbiamo indicato per altri corpi, va bene alternare
questi invece di continuare a prendere un solo tipo di lassativo …
Di tanto in tanto useremmo inoltre l’acqua di olmo, il tè di Zafferano
Giallo o cose simili.
Così terremo a freno l’irritazione e la fermentazione troppo facile
che produce gas e in tali casi, naturalmente, anche dolore.

Da: edgarcayce.org, traduzione a cura di www.edgarcayce.it

Disclaimer: Il contenuto di questa sezione è soltanto informazione e non dovrebbe essere considerato come guida
all'auto-diagnosi o all'auto-trattamento. Per ogni problema medico consultate un medico.
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza