Site Logo
martedì 4 agosto 2020

L'Ipertensione

Nelle letture di Cayce, l’ipertensione viene associata nella maggior parte dei
casi ad un “equilibrio scorretto della circolazione”, in altri a lesioni anatomiche del
midollo spinale o ai plessi spinali, a volte di origine traumatica. In altri casi ancora,
problemi nel tratto gastrointestinale venivano indicati come causa dell’ipertensione.
A volte venivano citate difficoltà con l’eliminazione e “accumuli” nel colon che
avevano portato ad una “quantità eccessiva di sangue”. In vari casi le letture
affermavano che la disfunzione delle placche di Peyer aveva portato ad un
deterioramento della circolazione epatica, con assorbimento di tossine nel sistema
ed effetti avversi sul plesso ipogastrico e il secondo plesso cardiaco. In molti altri
casi si diceva che la circolazione epatica deteriorata aveva colpito i reni, portando la
circolazione capillare a sazietà.
Per un gran numero di casi le letture sostenevano che la causa
dell’ipertensione si trovasse nel sistema circolatorio stesso, come per l’individuo
3923-1, dove vi era una “sovrabbondanza di sangue” ma il sistema era “carente di
quei costituenti necessari per l’equilibrio”. In altri casi indicavano un “carico
eccessivo di forze sanguigne” o un aumento del rifornimento sanguigno, oppure
sostenevano che il sangue fosse “più lento nel ritornare al cuore” che nell’andare
dal cuore ai tessuti.
Nella lettura 4255-1 venivano enfatizzati dei fattori emotivi, pare che la
repressione di rabbia e risentimento avevano colpito la milza portando così’
all’ipertensione.
In generale, le terapie descritte per l’ipertensione erano intese a “produrre un
equilibrio perfetto” (3720-1) o a favorire la “equalizzazione della circolazione” e la
“stabilità delle forze nervose” (3923-1). Le letture enfatizzavano l’importanza di
avere pazienza, persistenza e fede nell’eseguire i trattamenti (“dapprima sappi in
che cosa credi”).
Ripetutamente veniva enfatizzata la dieta, evitare amidi, zuccheri, spezie,
grassi, carne di maiale, alcol, caffeina e bevande gassate, e di aumentare il
consumo di verdure bulbose, proteine vegetali e acqua. Le letture consigliavano di
non mangiare mai quando si è “tesi o nervosi.”
A diversi pazienti raccomandavano di alzarsi dal letto appena svegli, mangiare
mezzo limone, fare una lunga passeggiata, mangiare l’altra metà del limone con un
pizzico di sale, bere acqua il più possibile, poi sdraiarsi finché non erano
completamente rilassati prima della prima colazione (4999-2).
Le letture raccomandavano vari tipi di tonico, p.e.:
sale, tre grani in un’oncia d’acqua
menta, due gocce
gaultheria del Canada, due gocce
da prendere di mattina per tre a cinque giorni (4836-1).
Per produrre eliminazioni migliori attraverso i reni consigliavano di aggiungere
a 4 l d’acqua:
radice di salsapariglia, 2 once
corteccia di ciliegio selvatico, 2 once
radice di bardana, 2 once
radice di mandragora, 10 grani
foglie di faggio, 20 grani
Far sobbollire fino a ridurlo ad un quarto, poi aggiungere sei once di alcol di
grano con due dramme di balsamo di tolù. Prendere un cucchiaino dopo ogni pasto
e prima di dormire (4288-1).
Varie volte raccomandavano di fare irrigazioni del colon, alternando con
correzioni osteopatiche. Per chi aveva dei problemi spinali consigliavano correzioni
osteopatiche o chiropratiche, nonché un massaggio col vibratore (seguito da una
frizione con olio di arachide) o raggi caldi sulla colonna vertebrale.
Per i casi con problemi di reni si doveva applicare un impacco di trementina
(10 gocce per una pentola di acqua bollente) sull’area dei reni per 30-40 minuti,
seguito da impacchi con Glicotimolina sulla stessa area (5180-1).

Da: Physician’s Reference Notebook, William A. McGarey, A.R.E. Press

Disclaimer: Il contenuto di questa sezione è soltanto informazione e non dovrebbe essere considerato come guida
all’auto-diagnosi o all’auto-trattamento. Per ogni problema medico consultate un medico.
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza