Site Logo
venerdì 20 maggio 2022

La Scoliosi

La Scoliosi
La scoliosi è una curvatura della colonna vertebrale. Molti casi lievi con poca
deformità possono persino essere invisibili all’occhio non allenato. Però i casi gravi
di scoliosi presentano una deformità sostanziale e possono seriamente mettere a
rischio la salute generale dell’individuo per la pressione diretta esercitata sugli
organi vitali come polmoni e cuore.
L’Approccio delle Letture di Cayce alla Scoliosi
Molte letture date sia per bambini che per adulti specificano che è preferibile
trattare la condizione quando è agli inizi piuttosto che aspettare fino a quando sono
già avvenuti dei cambiamenti permanenti.
I trattamenti raccomandati nelle letture rilevano con enfasi il valore di
manipolazioni e massaggi spinali. A seconda del caso specifico, la manipolazione
deve essere fatta da un chiropratico, osteopata o neuropata (la neuropatia fu un
metodo di trattamento con l’imposizione delle mani del primo ventesimo secolo che
tracciava con le mani le vie nervose principali del corpo). A volte Cayce consiglia
correzioni manuali su livelli specifici della spina dorsale, in altri casi egli richiede
forme più generalmente rilassanti di manipolazione e massaggio.
I livelli spinali bisognosi di correzioni variano a seconda del caso individuale,
ma vi è un’attenzione ricorrente alla parte inferiore della schiena (l’area coccigea,
sacrale e lombare). Se queste letture rappresentano i casi di scoliosi, si potrebbe
concludere dalle letture che, per lo meno da un punto di vista strutturale, certi
disequilibri nella parte inferiore della schiena sono cruciali nello sviluppo della
scoliosi. I trattamenti manuali richiesti nelle letture non si limitano, tuttavia, in alcun
modo alla parte inferiore della schiena. Spesso ci sono raccomandazioni di
correggere aree nella parte centrale e superiore della schiena (spina dorsale) e del
collo. Inoltre Cayce spesso rileva la necessità di “coordinare” la funzione della parte
inferiore della colonna vertebrale con aree più alte.
E’ significativo che nella discussione sull’uso di manipolazioni osteopatiche o
chiropratiche per molti pazienti con scoliosi, le letture consigliano una serie estesa
di trattamenti, riconoscendo che i cambiamenti strutturali desiderati potessero
avvenire solo gradualmente. Per esempio, ci sono dei piani di cura che prevedono
da 2 a 4 visite alla settimana per periodi di sei settimane per volta. In alcuni casi è
necessario più di uno di questi periodi di sei settimane. In tali casi si richiede
pazienza e persistenza.
Anche la terapia con massaggi ha un ruolo chiave in queste letture, spesso in
combinazione con trattamenti chiropratici o osteopatici. Si raccomandano alcune
miscele differenti di olio per massaggi, ciascuna formulata per soddisfare le
necessità dell’individuo per cui la lettura veniva data. Fra queste troviamo:
1. Olio d’oliva e alcol di grano
2. Olio d’oliva e mirra
3. Olio di arachide
4. Sego di montone con alcol di trementina e spirito di canfora
5. Gasolina con olio di cedro, senape e sassafrasso.
6. Burro di cacao, dopo gli impacchi con glicotimolina applicati sulla spina
dorsale.
Altri metodi di trattamento raccomandati in certi casi sono:
1. Stimolazione a bassa frequenza con l’Apparecchio a Pile Umide e
l’Apparecchio Radiale. Diversamente dalla maggior parte delle forme convenzionali
di stimolazione elettrica, lo scopo di questi apparecchi è concentrato
sull’equilibrare tutto il campo energetico del corpo piuttosto che inforzare dei
muscoli specifici.
2. Esercizi di stretching eseguiti con prudenza e moderazione.
3. Lassativi - senna, sciroppo di fichi, olio di ricino.
4. Riposo a letto.
5. Indossare una guaina di supporto.
6. Stimolazione elettrica con il Raggio Violetto
7. Manipolazione manuale degli organi pelvici per neutralizzare la formazione
di adesioni, che potrebbe portare ad una curvatura della spina dorsale.
8. Bagni di vapore caldissimi.
9. Chirurgia spinale.
Una delle letture più interessanti sulla scoliosi è la 4529-1 nella quale Cayce
discute sul processo con cui la scoliosi si sviluppa. Essa attribuisce l’origine della
condizione dapprima alle scarse eliminazioni, e poco dopo ad impulsi nervosi
squilibrati nella parte inferiore della schiena. Si costituisce un arco di riflesso fra gli
organi di eliminazione e disintossicazione (reni, fegato e intestino) e la parte
inferiore della colonna vertebrale, chiamato riflesso viscero-somatico. Questo
riflesso nervoso, in cambio, causa contrazioni muscolari nelle gambe e altrove, che
alla fine portano alla curvatura nella parte inferiore della schiena.

Da: Circulating File for Scoliosis, A.R.E.

Disclaimer: Il contenuto di questa sezione è soltanto informazione e non dovrebbe essere
considerato come guida all’auto-diagnosi o all’auto-trattamento. Per ogni problema medico
consultate un medico.
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza