Site Logo
lunedì 4 luglio 2022

Il cuore e l'anima

In tutte le epoche scrittori ed artisti si sono soffermati sul legame fra il battito del cuore e le
esperienze più profonde della vita. Persino la poesia moderna e le canzoni della musica pop
fanno riferimento al cuore per descrivere sentimenti di amore, rabbia e dolore. In medicina, i
ricercatori hanno cominciato a sbrogliare le complessità del cuore in funzione a scoperte che
promettono di rivelare il potere risanante dell’amore. In particolare lo studio della variabilità
della frequenza del battito cardiaco può svelare alcuni dei segreti del cuore e dell’anima.
La Variabilità della Frequenza del Battito Cardiaco
La frequenza del battito cardiaco viene solitamente espressa con il numero di battiti al minuto
misurati da un elettrocardiogramma (ECG). La frequenza cardiaca è governata dalle due
diramazioni del sistema nervoso autonomo: i nervi simpatici accelerano la frequenza cardiaca
quando ci eccitiamo e i nervi parasimpatici rallentano la frequenza cardiaca quando ci
rilassiamo. In un individuo sano c’è equilibrio o coordinazione di queste due forze in
opposizione, che può cambiare all’istante a seconda delle emozioni, dei pensieri o delle attività
del corpo.
Negli anni recenti una delle scoperte sorprendenti delle ricerca medica è stata l’osservazione
che ci sono variazioni o irregolarità sottili fra un battito e l’altro nel normale funzionamento
del cuore. Al contrario della perfetta coerenza di un metronomo, l’arco di tempo fra un
battito cardiaco e quello successivo varia leggermente. Una tale variabilità è positiva - indica
che il sistema presta grande attenzione e si regola autonomamente. Troppa coerenza nella
frequenza cardiaca (meno variabilità) invece è spesso associata con disfunzione sistemica e
malattia. I nervi autonomi che regolano la frequenza cardiaca governano anche altri processi
viscerali essenziali come la digestione e le secrezioni ghiandolari. La variabilità della
frequenza cardiaca è un rivelatore che permette di vedere il modo in cui il sistema nervoso
gestisce le funzioni vitali del corpo.
Il Meridian Institute
Per diversi anni il Meridian Institute ha fatto ricerche sulla variabilità della frequenza
cardiaca per malattie che variavano dalla sclerosi multipla e dal morbo di Parkinson al
diabete e alla depressione. Tutti questi problemi sono stati collegati ad anomalie della
variabilità della frequenza cardiaca.
Lo scopo iniziale per questo tipo di ricerca era esplorare un concetto chiave di Cayce
chiamato coordinazione del sistema nervoso. Gran parte delle letture mediche fanno
riferimento alla scoordinazione del sistema nervoso come causa principale di molte
malattie. La scoordinazione fra il sistema nervoso cerebrospinale e quello simpatico in
particolare veniva citata come importante. Attraverso la ricerca nei testi medici storici
dell’epoca di Cayce è stato stabilito che l’uso preciso di Cayce dei termini cerebrospinale e
simpatico sono effettivamente le due divisioni del sistema autonomo moderno. Il monitoraggio
della variabilità della frequenza cardiaca è perciò un modo semplice, non invasivo per
esplorare un concetto chiave di Cayce. Usando questa tecnologia, i ricercatori del Meridian
Institute sono stati in grado di misurare la scoordinazione nervosa descritta nelle letture.
Portando oltre il concetto della scoordinazione del sistema nervoso, essi hanno testato
tecniche terapeutiche specifiche (manipolazioni osteopatiche) mentre i pazienti erano
collegati alle apparecchiature per misurare vari parametri del sistema nervoso autonomo
compresa la variabilità della frequenza cardiaca. Gli effetti terapeutici venivano documentati
e pubblicati su una rivista in un articolo recensito da scienziati competenti. Una tecnica
specifica produsse in apparenza un effetto di “trasporto” in cui le varie manifestazioni del
funzionamento autonomo (respirazione, frequenza cardiaca, flusso sanguigno ecc.)
diventarono sincroni. Ora il Meridian Institute è impegnato in uno studio per esplorare il
rapporto fra la variabilità della frequenza cardiaca e il massaggio.
Durante i vari programmi di ricerca si osservò che uno dei protocolli standard per accertare
la variabilità della frequenza cardiaca implicava la respirazione controllata di circa sei
respiri al minuto (cioè, un respiro ogni dieci secondi). Questo schema respiratorio produsse
alcuni degli effetti misurabili più forti sullo schema della variabilità della frequenza cardiaca.
Venne rilevato inoltre che questo ritmo di respirazione era praticamente uguale a quello
prodotto da alcuni canti raccomandati nelle letture di Cayce. Il tempo richiesto per
completare il canto e fare il respiro successivo è quasi ideale per indurre un effetto di
“trasporto” apprezzato da alcuni esperti in questo campo.
Il Cuore Intelligente
Il Meridian Institute non è il solo a riconoscere l’attinenza della variabilità della frequenza
cardiaca con le letture di Cayce. David McArthur e Bruce McArthur hanno scritto un
bellissimo libro intitolato The Intelligent Heart (Il Cuore Intelligente, A.R.E. Press, 1997). La
bellezza di questo libro sta nel fatto che esso non solo spiega la scienza complessa alla base
della variabilità della frequenza cardiaca con un linguaggio semplice e non tecnico e con
esempi di vita reale, ma, cosa più importante, fornisce al lettore degli strumenti pratici per
ottimizzare la completa fisiologia del corpo attraverso le “leggi dell’amore” sostenute nel
materiale di Cayce.
In essenza il libro dei McArthur spiega il collegamento fra cuore e anima. Per esempio, il libro
contiene delle illustrazioni basate sulla ricerca che documentano le differenze fra gli schemi
della variabilità della frequenza cardiaca in rapporto a sentimenti come frustrazione e
apprezzamento. Le tecniche di guarigione come il “fermo immagine” forniscono un intervento
per alterare all’istante impulsi disfunzionali dei nervi autonomi. Anche le tecniche
trasformazionali suscitano ‘trasporto’, così che l’effetto positivo si propaga negli organi del
sistema aumentando l’equilibrio e la coordinazione delle funzioni vitali.

Da True Health, aprile 2004

Disclaimer: Il contenuto di questa sezione è soltanto informazione e non dovrebbe essere considerato come guida
all’auto-diagnosi o all’auto-trattamento. Per ogni problema medico consultate un medico.
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza