Site Logo
lunedì 4 luglio 2022

La Chirurgia

Nelle letture Edgar Cayce dava grandi speranze a chi affrontava la chirurgia, e
visto l’approccio olistico delle letture si può essere sorpresi del fatto che la
chirurgia venisse affatto raccomandata, anche se in meno di dieci casi. Nella natura
eclettica delle letture però l’uso della chirurgia non veniva del tutto respinto, anche
se in oltre cento casi le letture lo sconsigliarono.
Cayce stesso ebbe bisogno della chirurgia in seguito ai sintomi di un attacco
di appendicite. Nonostante l’opinione del suo medico che riteneva superflua tale
procedura e la conferma dei raggi X in tal senso, una lettura veloce descrisse gli
sviluppi allarmanti che si stavano verificando nel corpo di Cayce. L’operazione –
che si rivelò di massima importanza – venne eseguita immediatamente e
successivamente la diagnosi delle lettura si confermò corretta.
Condizioni che richiedono la Chirurgia
In molti casi, naturalmente, le condizioni fisiche della persona possono essere
deteriorate a tal punto che la chirurgia sarebbe la linea di azione migliore. Le
informazioni di Cayce ci ricordano l’interconnessione di corpo, mente e spirito e
come ciascuno influisce sull’altro. Viene anche riconosciuta l’unicità di ogni
individuo:
“Ma c’è sempre una serie generale di trattamenti da seguire che non può
limitarsi ad alcuna scuola; vale a dire, un paziente può avere bisogno di osteopatia,
attenzione medica, idroterapia, Christian Science, ecc. Tutto dipende dal bisogno
individuale.” (1052-1, rapporti #5)
Che tipi di condizioni nelle letture giustificavano la necessità di un intervento
chirurgico? Per un tredicenne vennero consigliati due interventi chirurgici: per
l’appendice e le tonsille. “Prima si farà l’operazione per l’appendice, meglio sarà,”
dichiarò la lettura, poi aggiunse: “Le correzioni così eseguite dovrebbero liberare il
sistema dalla maggior parte dei veleni e dell’infiammazione prodotta nella zona
addominale.”(773-22) Le misure postoperatorie comprendevano l’assunzione di
vitamine del complesso B “per portare ad un rifornimento ematico migliore.”
Le tonsille potevano essere rimosse se questa procedura fosse stata “in
accordo con i desideri di coloro che facevano le correzioni … Non è necessario,
anche se grazie alle correzioni dei veleni dovrebbero verificarsi dei drenaggi
migliori.” Interrogata sulla condizione delle tonsille la lettura rispose: “Irritate dai
veleni che ovviamente sono stati immessi nel sistema dai disturbi nella zona
dell’appendice.” La lettura suggerì, tuttavia, di prendere le precauzioni necessarie.
Ad una donna di 33 anni che due anni prima aveva subito un intervento
chirurgico per modificare la parte terminale dello stomaco i medici consigliarono di
fare un altro intervento per invertire la condizione. Non era in grado di proseguire i
trattamenti raccomandati nella sua prima lettura, e nella sua lettura di controllo
(2320-2) Cayce consigliò l’operazione “per permettere allo stomaco di trattenere i
cibi o di svuotarsi.” (2320-1, rapporti #3) Diversi mesi dopo ella scrisse: “Due mesi
fa ho fatto l’intervento che lei mi ha consigliato, e mi sento meglio di quanto non mi
sia sentita da anni.” (2320-2, rapporti #2)
I problemi di sinusite di un uomo, che gli causavano infezioni ed irritazioni
diffuse, sarebbero stati affrontati meglio con un intervento, così affermò la sua
lettura (3044-2) Ad un altro uomo che soffriva di molti disturbi – dolori diffusi, dolori
allo stomaco, gonfiori, dolore nell’articolazione sacroiliaca destra – la lettura disse:
“Per quanto riguarda la schiena e la parte superiore dell’anca troviamo che questo
non può essere corretto pienamente senza intervento chirurgico ….” (3249-1)
Una donna in post menopausa che non rispondeva bene all’osteopatia e che
soffriva di dolori in collo, spalla e parte posteriore della testa i quali, secondo la sua
lettura, erano provocati “da quelle pressioni esistenti nel profondo del corpo” (2722-
5), si informò sull’opportunità di “rimuovere i suoi organi femminili per correggere
la condizione …”Eseguito correttamente e con un suo atteggiamento mentale
positivo, l’intervento chirurgico “avrebbe portato a condizioni migliori.”
Altre circostanze che richiedevano la chirurgia comprendono una lesione
intestinale che creava “ingorghi” nel sistema di una donna. “Le condizioni hanno
portato ad una tale separazione che, come troviamo, prima o poi sarà necessario un
intervento chirurgico.” (1195-1) Quattro mesi dopo, nella sua lettura di controllo, ella
chiese se la crescita poteva essere rimossa senza intervento chirurgico, e la lettura
dichiarò: “Questo dipende dalla risposta.” (1195-2) Secondo una lettera successiva
ella stava migliorando, ma non veniva menzionata la chirurgica.
Un altro caso, il sig. [2682] tratta una crescita di tessuto molle, “una specie di
grumo di carne e sangue – o tumore” nella zona destra dell’inguine, “provocato da
un colpo datogli con una palla da baseball quando era bambino,” secondo sua
sorella (2682-1, antefatti #1), ed ora si era molto estesa. La sua lettura concordò
sulla necessità di un intervento chirurgico, dato che la crescita non era “stata
assorbita ed eliminata attraverso i canali nominali …” (2682-1) Il 23 settembre 1929,
dopo l’operazione, il sig. [2682] venne ammesso nel Cayce Hospital per ristabilirsi.
Le Preparazioni per l’Intervento Chirurgico
Prima dell’intervento, in alcuni casi le letture consigliarono una serie di
procedure da seguire per un intervento meglio riuscito. Stabilire delle buone
eliminazioni e assicurare una migliore coagulazione del sangue erano due
preparazioni raccomandate, ovviamente perché avrebbero aiutato a rafforzare
l’energia del corpo e ad assicurare una forte resistenza. Non venivano specificati i
provvedimenti precisi, ma non si doveva eseguire l’intervento prima di soddisfare
queste condizioni. Veniva inoltre menzionato l’atteggiamento mentale per cui era
importante evitare risentimenti ed antagonismi e considerare sé stessi e gli altri in
modo equilibrato.
Quando il sig. [2682], il caso menzionato sopra, chiese che cosa doveva fare
per prepararsi per l’intervento, ricevette questa risposta: “Non fare sforzi per
almeno 8 o 10 giorni, e drena adeguatamente il canale alimentare e assumi i valori
nutritivi corretti per avviare la ricostruzione e la ricostituzione.” In precedenza era
stato avvertito che l’intervento non doveva essere eseguito “prima di aver preso la
giusta precauzione riguardo alla vitalità del corpo e prima di aver stimolato il
rifornimento ematico in modo che la coagulazione possa aver luogo.” (2682-1)
All’uomo con il problema a schiena ed anca, il sig. [3249] venne data una dieta
dettagliata: per prima cosa purificare le ghiandole assumendo una serie di gocce di
Atomidine, bere da sei a nove bicchieri di acqua al giorno, poi fare un bagno con
sale inglese, e dopo farsi fare dei massaggi (furono raccomandati vari oli) seguiti da
applicazioni con calore – tutto questo avrebbe portato ad “un allentamento” prima
del suo intervento.
Chiunque dovrà affrontare un intervento chirurgico può trarre conforto dalle
indicazioni offerte nelle letture per aiutare il proprio corpo ad essere più forte,
rilassato e pronto per accettare la procedura chirurgica insieme alla possibilità di un
ristabilimento migliore.

Da: True Health, agosto 2007

Disclaimer: Il contenuto di questa sezione è soltanto informazione e non dovrebbe essere considerato come guida
all’auto-diagnosi o all’auto-trattamento. Per ogni problema medico consultate un medico.
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza