Site Logo
domenica 3 luglio 2022

Come prepararsi per l’Anno Nuovo

Per prepararci spiritualmente per l’Anno Nuovo, guardiamo una lettura
che Edgar Cayce fece per il gruppo di preghiera e guarigione Glad Helpers
(Lieti Aiutanti). Eseguì questa lettura dopo che gli era stato chiesto di dare al
gruppo di preghiera una lezione ispirata che avrebbero potuto portare con sé
per una conferenza imminente.
“Dando ciò che può essere utile per ognuno di voi ad ottenere
un’ispirazione – questo, in verità, deve venire da dentro di voi e voi tutti
potete solo essere indirizzati riguardo al modo in cui potete dare. Allora, nel
dare potete ricevere quell’ispirazione, quella benedizione.
Questo l’avete compreso nei vostri sforzi e nei vostri scopi, anche se a volte
il desiderio è stato quello di ottenere conoscenza. In questo non c’è niente di
male, se la conoscenza viene applicata in un modo che rechi giovamento agli
altri o se è un’influenza utile nelle vite degli altri; portando, attraverso il
vostro stesso principio, i vostri stessi scopi, il vostro stesso desiderio, ad un
risveglio nei confronti di quelle capacità che si trovano nell’intimo – dove
ciascuno può mettersi in sintonia con la coscienza del Cristo in lui.
Perché il vostro corpo è davvero il tempio del Dio vivente, dove Lui ha
promesso di incontrarvi – consacrate voi stessi, i vostri scopi e le vostre
capacità a quella consapevolezza della costante fede e speranza che può essere
destata nell’intimo – se cenate con il Signore.
Perché come lo fate al più umile, così lo fate al vostro Creatore.
Che voi tutti, quindi, cerchiate ciò che è il meglio in coloro che incontrate
giorno per giorno. Vivete la pace e l’armonia in voi e così porterete pace ed
armonia a coloro che incontrate attraverso questa serie d’incontri.
Siate contenti di avere l’occasione di dire una parola al vostro amico, al
vostro vicino, a vostro fratello. Perché così potete destare la speranza in modo
da rendere utile questa esperienza in questo mondo materiale; dove ciascuno
possa cercare di sapere, di dare, di essere ciò che Lui vorrebbe che voi foste.
Tutti sono figli di quella Forza Creatrice, Dio. Tutti sono quindi fratelli del
vostro Signore; il quale ha promesso: “Guarda, sto alla porta e busso. Se
aprirai, entrerò e cenerò con te.”
Rendete grazie per quello che avete – l’occasione, il giorno, il periodo
nell’esperienza della terra, quando potete alzare la voce rendendo gloria a
Lui.
(lettura 281-56 di Edgar Cayce)
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
La pubblicazione del materiale contenuto in questo sito è stata autorizzata dall’A.R.E., Inc., Virginia Beach, con tutti i diritti riservati all’A.R.E., Inc. Virginia Beach, all’A.R.E. Press, Association for Research and Enlightenment, Inc., a nonprofit organization, e, per le citazioni delle letture di Cayce, a Edgar Cayce Readings ©1971,1993,1994,1995,1996 by the Edgar Cayce Foundation.All rights reserved.
powered by Infonet Srl Piacenza